Viso e corpo

Crema all’acido glicolico: c’è sempre un buon motivo per iniziare a usarla

Se la tua pelle non ti piace (per via di cicatrici, imperfezioni e segni vari), dovresti prendere in considerazione l'idea di usare una crema all'acido glicolico. Noi ti spieghiamo perché e ti indichiamo qualche prodotto da provare

Tra i più noti ingredienti esfolianti, l'acido glicolico migliora l’aspetto del viso, riducendo rughe, discromie, cicatrici da acne e in genere tutti i segni dell’età.

L’acido glicolico è una sostanza naturale perché deriva dalla canna da zucchero, ed è ampiamente usato in cosmetica in virtù del suo altissimo potere esfoliante. Grazie alle piccole dimensioni delle sue molecole, penetra facilmente nell’epidermide e rompe i legami presenti tra le cellule corneali, cioè quelle che formano lo strato protettivo dell’epidermide, noto strato corneo. In questo modo, l’acido glicolico permette l'eliminazione degli strati più superficiali, costituiti quasi sempre da cellule responsabili di un aspetto irregolare alla cute. Ciò favorisce il ricambio cellulare e la formazione di un nuovo strato corneo, più regolare poiché formato da cellule più “unite” l'una all'altra. Abbiamo descritto in termini tecnici il processo dell’esfoliazione chimica cioè il meccanismo che dona una superficie cutanea più liscia.

VEDI ANCHE

Acidi della frutta, cosa sono e i prodotti giusti da provare per una pelle “rinnovata”

Beauty

Acidi della frutta, cosa sono e i prodotti giusti da provare per una pelle “rinnovata”

A cosa serve l'acido glicolico

L'azione esfoliante dell’acido glicolico dipende dalla sua concentrazione: più è alta più è capace di arrivare in profondità. È bene però sapere che la legge stabilisce una sua concentrazione precisa per i cosmetici vendibili al consumatore finale: le sue quantità nell'INCI possono arrivare massimo al 10%, poiché si tratta pur sempre di un acido che può irritare la pelle. Quantità superiori sono riservate esclusivamente ai saloni estetici (dove non si può superare il 20%) e agli ambulatori medici. Come si può immaginare, i peeling con percentuali alte di acido glicolico sono indicati per problematiche importanti della pelle, come ad esempio segni di photoaging molto visibili oppure cicatrici da acne. Vanno, inoltre, effettuati solo dietro valutazione del dermatologo.

Per un uso regolare e quotidiano dell’azione esfoliante dell’acido glicolico ci si può assestare a percentuali molto più basse, che garantiscono comunque ottimi risultati, ma senza rischio di irritare la pelle. In commercio, lo si trova in vari prodotti sotto forma di siero, soluzione liquida e crema viso.

Come si usa la crema con acido glicolico

A meno che non sia specificamente scritto sulla confezione, la crema all'acido glicolico va usata di sera. Il viso deve essere ben pulito, anche se non si ha l'abitudine di truccarsi. Il mattino dopo è indispensabile indossare un filtro solare con SPF alto, poiché la pelle esfoliata chimicamente è più esposta a irritazioni indotte dai raggi solari.

Se usata con le giuste accortezze, la crema all'acido glicolico è molte efficace nel rinnovare della pelle, e conserva una certa sicurezza. Negli ultimi tempi, inoltre, le formulazioni sono state integrate da attivi emollienti che rendono questo acido così versatile adatto anche alle pelli più delicate. Nelle giuste concentrazioni, il glicolico può essere usato tutti i giorni in cicli di uno o due mesi, da alternare a una crema priva di sostanze esfoliante. Ultimo ma non importante: per evitare irritazioni, è bene non associare più prodotti esfolianti nello stesso periodo. O la crema o il siero. E adesso guarda la lista della nostra selezione sulle creme con acido glicolico.

Poreless Magic Peel di Sampar

Un fluido leggero specifico per pelli impure e con imperfezioni. Contiene acido glicolico ed enzimi esfolianti che e affinano la superficie della pelle. Le proprietà antibatteriche e antinfiammatorie di oli cari alla tradizione ayurvedica decongestionano la cute riducendo segni e rossori. Il merito è del blend di oli di chaulmoogra, di semi di cumino nero e di manuka. Infine, un potente scudo antinquinamento protegge dallo smog.

Vinoperfect, crema notte all'acido glicolico di Caudalie

Una specialità cosmetica contro le macchie cutanee in cui il prezioso acido è abbinato all'arginina per rafforzare la cute durante l'azione di peeling. Gli agenti nutrienti come il burro di karité bio e l'olio di semi d’uva forniscono alla pelle i lipidi di cui ha bisogno, mentre lo squalano vegetale d’oliva e l'acido Ialuronico ne mantengono il livello di idratazione. Si può usare come crema da notte oppure come sleeping mask da lasciare in posa durante il riposo notturno, dopo averla stesa in modo generoso.

Glow Up, glycolic face mask di Honieh

Una maschera in crema per tutti i tipi di pelle, formulata con il 5% di glicolico. Oltre a rimuovere lo strato superiore delle cellule cutanee, questa face mask stimola la crescita delle cellule sane, ripara i danni ai tessuti e idrata la pelle. Il merito è dell'aloe bio e della calendula che in più ha un'azione lenitiva. Il contenuto di ginseng ha una forte azione antiossidante che protegge la pelle dai segni di invecchiamento e la rende ricettiva agli attivi che si vanno ad applicare nei passaggi successivi della routine.

Concentrato anti-macchia di Collistar

 

Si applica localmente sulla macchia cutanea. Oltre al glicolico, contiene un pool di ingredienti attivi tra cui niacinamide, la vitamina PP, una sostanza che lo stesso organismo può produrre, parte del complesso delle vitamine del gruppo B. Tutte queste sostanze hanno la capacità di intervenire sulla pigmentazione cutanea, inibendo il
trasferimento della melanina dai melanociti ai cheratinociti, con una riduzione progressiva ed evidente delle macchie. Si regolarmente mattina e sera, prima della crema di trattamento.

Pre-Show Glow di Fenty Beauty

La sua formula è composta dal 10% di AHA, Rooibos e un potente mix di enzimi ed estratti di frutta. Questa soluzione liquida illumina, leviga e minimizza i pori, riducendo l’aspetto delle macchie scure e migliorando la grana della pelle. L'esfoliazione chimica viene potenziata dall’esfoliazione fisica attraverso l'uso dell’applicatore ecologico riutilizzabile. A differenza dei peeling professionali e dei trattamenti esfolianti, si ottiene un risultato immediato. La pelle rimane ultra-morbida, luminosa e pronta per il make-up.

Cleanance Comedomed di Avène

Trattamento SOS contro le imperfezioni della pelle impura e grassa. Contiene retinaldeide, che ha una funzione anti-segni residui; Comedoclastin™, un ingrediente brevettato che contrasta l’evoluzione delle imperfezioni; l'acido glicolico che leviga, pulisce in profondità e promuove il rinnovamento delle cellule. Insieme, questi tre attivi fungono da acceleratore per ridurre le imperfezioni localizzate. Il suo applicatore con cannula di precisione permette una distribuzione mirata sull'imperfezione.

Re-peeling acido glicolico 10% di Rephase

Un trattamento esfoliante che stimola i meccanismi di rinnovamento cellulare dello strato corneo, riduce i segni del tempo, minimizza le rughe, la secchezza e le macchie cutanee. Con la sua formula a base di (alfa-idrossiacido) insieme all’acido lattobionico e gluconolattone (poli-idrossiacidi), esfolia, rigenera e restituisce alla pelle un aspetto levigato, compatto e luminoso. Contiene, inoltre, un complesso biotecnologico costituito da Sodium PCA, Urea e Trehalosio, dall'alto potere idratante. L'estratto ricavato dalle gemme del cedro giapponese è fonte di energie, grazie al suo ricco contenuto di vitamine, minerali, proteine, zuccheri e lipidi.

Crema viso seboregolante di Seticrei

Studiata specificamente per regolare la produzione sebacea, questa crema è a base bava di lumaca, fonte di acido glicolico in modo autonomo. Funge, inoltre, da scudo contro le nuove forme di invecchiamento quali esposizione a schermi con luce blu, polveri sottili e agenti inquinanti ambientali. Il merito è dell'stratto di alga Bruna deiodata, conosciuta con il nome di “spaghetti di mare” per la sua forma, molto ricca di acido alginico, potassio, vitamica C, fucusterolo e fito carotenoidi.

Glycolic eye cream di Mario Badescu

Una delle poche creme contorno occhi all'acido glicolico, adatta soprattutto all'uso di notte. Distende le linee sottili e le rughe, lasciando la pelle morbida e idrata grazie a una miscela nutriente di burro di cacao, vitamina E ed estratto di foglie di ulivo. Lo sguardo è più luminoso e fresco.

Riproduzione riservata