Capelli

Tagli corti pratici: ecco i look davvero veloci e facili da gestire

Capelli: vedi alla voce "facile gestione". Ovvero, quelli che...basta un colpo di phon e via! Leggi l'intervista all'esperto per sapere quale short cut chiedere in salone in modo da essere pronta in 3 minuti (e poi guarda le foto a cui ispirarti)

Se volessimo associare i capelli alla voce "facile gestione", ci verrebbero senz'altro in mente tutti quei tagli corti pratici e veloci che popolano il web. Anzi, il bello di questi tagli è che non richiedono né una vera messa in piega né un'acconciatura (anche se di acconciature per capelli corti ce ne sono tantissime). Intanto i capelli corti sono pratici in quanto "stanno a posto da soli": basta asciugarli con o senza phon e si è subito pronti!

VEDI ANCHE

Tagli capelli corti: come sceglierli in base alla forma del viso

Beauty

Tagli capelli corti: come sceglierli in base alla forma del viso

Ma i tagli corti sono davvero tutti così pratici? Di certo quelli che richiedono un ritocco frequente non fanno parte della categoria. Si pensi a un ciuffo super sagomato a un'asimmetria molto studiata: bastano questi dettagli a rendere un po' più complessa nel lungo periodo la gestione dello styling corto. Praticità vuol dire anche poter "riprendere" il taglio corto in tempi più o meno dilatati, cioè ogni 6-7 settimane, anziché le canoniche 3-4.

E poi molto lo fa la texture del capello: è questa a decidere la forma del taglio facile da gestire. Tradotto: se si hanno i capelli lisci e fini, si dovrà approfittare di questa caratteristica per scegliere tagli pari che altrimenti richiederebbero la piastra. Viceversa, i capelli mossi potrebbero sfruttare il movimento per styling spettinati che spesso necessitano di volume naturale.

Quali sono le caratteristiche dei tagli corti pratici?

Un taglio corto, per poter essere definito pratico, deve essere veloce da gestire. «Per esserne sicuri è importante affidarsi alle mani di un bravo esperto, che creerà sartorialmente il taglio in base alla forma del viso, tipologia e tessitura dei capelli. Ogni taglio deve essere creato ad hoc sulla persona, in modo da ottenere il massimo risultato con pochissimi sforzi - dice Sergio Carlucci hairstylist e co-founder di TONI&GUY Italia».

Nei tagli indovinati i gesti di manutenzione sono ridotti quasi a zero, sia prima che durante lo styling. «Nel taglio corto, in particolare, la gestione a casa è semplice e naturale. Per l’asciugatura basta un phon impostato su bassa velocità e temperatura, ovvero il necessario per togliere l'eccesso di acqua dai capelli.

E poi si può procedere direttamente con l'applicazione di prodotti di styling da scegliere in base alle necessità. Volumizzanti per capelli sottili, modellanti per capelli mossi e cere per creare gli effetti spettinati.

Tagli corti pratici sbarazzini

Nel lessico dell'hairstyling il taglio corto viene spesso definito "boyish", che letteralmente significa fanciullesco, ma riferito ai capelli vuol dire un taglio fresco e grintoso più o meno rasato, da ragazzo appunto. L'aggettivo che più caratterizza questi tagli è senz'altro "sbarazzino". Un termine che evoca subito un'aria di ribellione e sfrontatezza ma sempre con un'accezione giocosa. E in effetti questi tagli giocosi lo sono davvero, proprio perché sbarazzini.

«I tagli corti possono essere molto sbarazzini sopratutto se sfilati e lasciati morbidi sulla nuca. Sulle giovanissime sono grintosi e danno carattere, sulle meno giovani possono donare freschezza e appunto ringiovanire. Oggi i più diffusi sono i pixie cut che, pur essendo abbastanza corti, incontrano il gradimento di molte donne che amano unire la praticità a un look sofisticato».

Nella gallery in basso guarda qualche look di tagli corti pratici e sbarazzini.

ImaxTree
1/3
Un look della sfilata di Anna Sui
ImaxTree
2/3
Un look di TONI&GUY per N. 21
ImaxTree
3/3
Un taglio sfilato proposto da Balmain
PREV
NEXT

Versatili, oltre che pratici

Un'altra caratteristica chiave del taglio corto pratico è la versatilità. Il taglio deve essere cioè adattabile a ogni styling, potendo passare da mosso a liscio stando sempre bene. E poi deve poter garantire di far crescere bene i capelli, senza rischiare di avere strani look troppo disarmonici a mano a mano che la lunghezza cambia.

«Uno di questi tagli è il transient cut di TONI&GUY, un soffice taglio lievemente scalato di media misura - spiega l'hairstylist. Ha la particolarità di adattarsi a tutti i tipi di viso perché dona morbidezza e addolcisce i lineamenti.

I pixie cut


«Tra gli evergreen dei tagli corti pratici figura senz'altro il pixie cut, un taglio molto versatile e adattabile a molte tipologie di viso e capello» - continua l'hairstylist Carlucci. È il taglio corto per eccellenza, caratterizzato dalla nuca più o meno rasata e dalla lunghezza variabile delle ciocche della parte alta e centrale della testa.

«Per far sì che sia più pratico da gestire e facile da portare, si può chiedere un pixie cut con perimetri meno duri: in questo modo i capelli sono lasciati crescere naturalmente per creare un effetto grunge, cioè volutamente disordinato ma con stile».

Nella gallery in basso, guarda altri look di pixie cut.

ImaxTree
1/3
Un look dalla passerella di Marc Jacobs
TONI&GUY
2/3
Un look di TONI&GUY
Indola
3/3
Un look di INDOLA
PREV
NEXT

Tagli corti spettinati

Uscire con i capelli spettinati può diventare un tocco di stile se il taglio è ben fatto. A volte basta non toccare per niente la spazzola, altre invece occorre un po' di gel o cera. Un prodotto furbo è la pasta modellante dal finish mat, che non lascia i capelli lucidi né con effetto bagnato. In genere, si tratta di prodotti che aggiungono "materia" ai capelli, rendendoli più corposi e più facili da lavorare. Di solito per creare un bel look spettinato, occorrono veramente pochissimi minuti. Il resto è affidato alla creatività!

Nella gallery in basso guarda i tagli corti spettinati.

Cotril
1/3
Un taglio di Cotril
La Biosthetique
2/3
Uno styling messy di La Biosthetique
Wella
3/3
Capelli disordinati ma con classe per Wella
PREV
NEXT

Tagli corti mossi

I capelli mossi possono essere un valido alleato dei tagli scomposti, quelli in cui sbizzarrirsi con ciuffo e frangetta. Sono anche quelli che non richiedono perimetri precisi e linee nette, ma possono essere lasciati morbidi per assecondare la forma naturale del capello.

«Con i capelli mossi si possono realizzare dei mullet molto pratici. Si tratta di un taglio che prende ispirazione dalla scena musicale degli anni '70/’80 (ti dice niente David Bowie ndr), corto nella parte alta e frontale e più lungo sulla nuca. Oggi ritorna in una versione più lunga e morbida, diventando così più facile da portare.

Per la manutenzione dei tagli corti mossi occorre è un prodotto texturizzante in spray che disciplina e modella i capelli, lasciandoli però morbidi e ariosi» - continua l'esperto.

Nella gallery in basso alcuni look con capelli corti mossi.

Elgon
1/3
Un look di Elgon
ImaxTree
2/3
Dalla sfilata di Annakiki
ImaxTree
3/3
In passerella da Roksanda
PREV
NEXT

Tagli corti per capelli fini

Capelli fini: come farli corti per una facile gestione? In genere, i capelli fini sono già di per sé facili da gestire, ma se sono tagliati male (leggi: troppo sfilati o scalati) si impoveriscono, appiattandosi sul capo. Se li si vuole portare corti, si possono scegliere tagli dritti, pari, lineari con poche scalature se non quelle per creare un po' volume. Ma in genere i capelli fini sono gli unici - o quasi - che reggerebbero un caschetto alla bebé senza grande manutenzione, soprattutto se sono lisci naturali.

In basso alcuni look corti per capelli fini e sottili.

ImaxTree
1/3
Dalla sfilata di Carolina Herrera
ImaxTree
2/3
Dalla sfilata di Tod's
ImaxTree
3/3
Dalla sfilata di N. 21
PREV
NEXT

I caschetti

Il caschetto è senz'altro un taglio pratico, almeno per chi ha i capelli lisci per natura. Se le lunghezze e le proporzioni sono ben rispettate, con un po' di phon il taglio torna facilmente a posto da solo. I capelli non sono piatti come spaghetti? Per conservare la praticità del taglio corto, si può optare per carrè destrutturati con forme meno rigorose dai contorni irregolari. E poi si può giocare con la frangia leggera e separata, e lasciare i capelli morbidi sui laterali grazie alle scalature indovinate che incorniciano il viso.

Nella gallery alcuni look sui caschetti pratici

ImaxTree
1/3
Dalla sfilata di Loewe
ImaxTree
2/3
Dalla sfilata di Sonia Rykiel
ImaxTree
3/3
Dalla sfilata di Paul e Joe
PREV
NEXT
Riproduzione riservata