Unghie

Unghie senza gel: tutti i consigli per averle perfette

Dallo smalto normale al semipermanente, il segreto per unghie sempre belle si nasconde in questi consigli di manicure

Le unghie, quando curate, hanno il potere di regalare alle mani e all'aspetto in generale quel non so che di elegante e lezioso che altrimenti mancherebbe. Senza bisogno di nail-art artificiose o particolari stratagemmi, anche una semplice manicure con smalto trasparente, cuticole morbide e ordinate basta per massimizzarne la bellezza e dare un boost di confidenza che fa bene all'autostima. Negli ultimi anni, questo rituale si è istituito come parte integrante degli appuntamenti irrinunciabili all'interno dell'agenda beauty di molti. Il tutto abbattendo confini di genere e pregiudizio e rivendicando così la libertà d'espressione attraverso la cura di mani e unghie.

Tra le modalità più gettonate, soprattutto per l'effetto long lasting che assicura, c'è senza dubbio il gel. Trattasi di una sostanza gelatinosa pensata per essere modellata sulla superficie della lamina ungueale creando uno strato solido e ben saldo con cui allungare o ricoprire le unghie prima di applicare il colore. Grazie alla ricostruzione con gel, oltre ad avere più possibilità di sperimentare con forme e lunghezze, i tempi tra una manicure e l'altra si allungano fino alle 3/4 settimane. Al tempo stesso, soprattutto se si soffre di stress o altre problematiche che si riversano sulle unghie e le cuticole, il gel può rappresentare un'ottima terapia (purché consigliata da professionisti come dermatologi e/o onicotecnici).

Le alternative al gel e i consigli per unghie belle come in salone

Nonostante tutti i benefici che il gel porta nella vita di tutti i giorni, chi ha le unghie sane e forti o semplicemente preferisce un effetto più al naturale, anche lo smalto normale e quello semipermanente rimangono una valida opzione. Da una parte, infatti, lo smalto - ora sempre più con formule naturali mirate a rinforzare e nutrire le unghie anziché indebolirle con sostanze tossiche - è perfetto per chi odia vedere la ricrescita o per chi ama cambiare frequentemente colore. Dall'altra, il semipermanente si propone come la via di mezzo tra un gel e uno smalto che, sia con formule plant based che classiche, allunga i tempi tra una manicure e l'altra fino a una durata di 2/3 settimane.

Che si scelga il primo o il secondo, ci sono dei consigli preziosi da seguire in ambo i casi per assicurarsi un risultato a casa come in salone.

La cura delle mani

La prima regola per una manicure bella è la cura stessa delle mani. Infatti, procedere agli step classici di esfoliazione, ammollo e rimozione delle pellicine è fondamentale perché la pelle e le unghie risultino morbide e non si creino ispessimenti nell'area delle cuticole. Per questo, bisognerebbe sempre avere con sé uno scrub, una bacinella dove mettere in ammollo le mani con sali o bicarbonato, e un set di tool per la cura delle cuticole. Altro passaggio importante è l'idratazione e il nutrimento delle mani che, costantemente esposte agli agenti atmosferici, posso subire alterazioni cutanee che si manifestano attraverso secchezza, desquamazioni e, in casi più gravi, tagli.

La cura delle unghie

Passando alle unghie, per averle belle anche senza l'uso del gel - che ne scolpisce la forma e dà spessore - è necessario includere un pre-trattamento ad azione rinforzante. Sì, quindi, a sieri e formule curative mirate proprio a rendere la struttura della lamina più forte e sana. Tra una manicure e l'altra, il consiglio è quello di svolgere degli impacchi a base di oli nutrienti, come quello di jojoba o di mandorla, così da proteggere le unghie da secchezza e sfaldature. Quando si passa invece alla limatura e definizione della forma, è bene fare attenzione al tipo di lima, che potrebbe compromettere la salute delle unghie favorendone lo sfaldamento. La cosa migliore è optare per una lima in vetro, che a differenza di quelle in cartone o metallo preserva l'integrità della lamina ungueale.

La cura delle cuticole

Per quanto riguarda le cuticole, dopo averle esfoliate, ammorbidite e rimosse negli eccessi laddove necessario, lo step irrinunciabile per una manicure bella e ordinata consiste nello spingerle con un'apposita spatola. Così facendo, la superficie delle unghie acquista dimensione in modo naturale, proprio come permette di fare il gel. Di tanto in tanto, sia dopo aver applicato lo smalto che nei giorni successivi, trattate le cuticole con dell'olio, così da mantenerle morbide a lungo. Ed ecco che, mettendo insieme questi tre passaggi, le vostre unghie saranno pronte a essere smaltate e apparire belle anche senza la ricostruzione.

Riproduzione riservata