Capelli

Codini capelli: l’acconciatura fai da te e anni ’90 per capelli corti, ricci e lunghi

codini-capelli-come-farli
A volte ritornano! I codini tornano a essere una delle acconciature capelli più apprezzate della stagione. Un hairstyle che, forse, non è mai davvero passato di moda e che continua ad affascinare, grazie ai personaggi che li hanno resi celebri e alle star che li hanno riportati tra le tendenze. 

Pippi Calzelunghe li portava intrecciati, Sailor Moon lunghissimi e sormontati da mini bun, Candy Candy riccioluti e con dolcissimi fiocchi, Harley Quinn in versione bicolor: i capelli raccolti in codini sono uno stile che va oltre le generazioni. E, nel 2022, sono ancora una pettinatura che fa tendenza. Basti pensare al ritorno degli anni ’90 tra i trend e, di conseguenza, a icone come Emma Bunton e le Spice Girls, Britney Spears o Paris Hilton. Tra gli anni ’90 e i primi anni ’00, infatti, quasi tutte le celeb hanno sfoggiato un paio di codini. Una pettinatura adatta a capelli lunghi e corti, ricci e lisci e che non potrebbe essere più contemporanea: Miley Cyrus, Rita Ora, Jennifer Lopez, Ariana Grande e Hailey Bieber sono solo alcune delle star che hanno ceduto al fascino nineties dei codini sui capelli. Una cosa è certa: i pigtails non sono più (solo) una pettinatura da bambine, anche se la giocosità dell’acconciatura resta. 

Codini capelli: a chi stanno bene? 

Tutte le donne possono farsi i codini. Ciò che occorre, infatti, è solo essere nel giusto stato d’animo per esaltarli e lasciare che traspaia tutta la leggerezza di questa pettinatura. Certo, la forma del viso influenza di molto la realizzazione dei codini. I volti tondi e quadrati, ad esempio, hanno bisogno di verticalità e, per questo, i codini dovranno essere portati alti e al centro della testa, meglio se abbinati a una piega liscia. Al contrario, i visi più allungati dovranno optare per codini bassi e, magari, ricci, per spezzare la verticalità dei lineamenti. Codini bassi e vicini alla nuca, infine, sono l’ideale per volti dai tratti spigolosi, che hanno bisogno di ciocche sfuggenti che accarezzino il viso. 

Come fare i codini fai da te

La cosa più difficile per realizzare i codini sui capelli è realizzare la riga perfetta, per dividere i capelli esattamente a metà. Tutto ciò che occorre fare, a questo punto, è creare due sezioni della chioma e pettinarle a dovere. A questo punto, non resta che scegliere l’altezza dei codini e legarli. Non sottovalutare la scelta del fermacapelli: un elastico neutro darà un mood sportivo alla chioma e ti permetterà di utilizzare una micro-ciocca per nasconderlo. Scrunchies e fiocchi, invece, sapranno dare un tocco cartoon all’acconciatura. Non può mancare una spruzzata di lacca, per fissare tutte le ciocche ribelli. 

I codini sui capelli lunghi

I capelli lunghi sono perfetti per essere valorizzati da un'acconciatura come i codini. Le opzioni sono tantissime, da quelli altissimi alla Sailor Moon a quelli più bassi, che richiamano uno stile coutry-chic. Ovviamente, lo styling non può essere lasciato al caso. L'abbinamento migliore, infatti, è quello tra capelli lunghissimi e lisci e delle flicked ends che diano un leggero movimento. In alternativa, i codini possono essere solcati anche da morbidi boccoli o diventare un raccolto per i capelli ricci. I dettagli da aggiungere sono molteplici: dal ciuffo laterale alla frangia, fino a elastici e mollettine colorate, il mood dovrà essere pop e futuristico.

Capelli con codini bassi

Da non sottovalutare il fascino dei codini bassi, specie in abbinamento ai capelli ricci. Il risultato è un'acconciatura che distribuisce il volume lontano dalle radici, quasi come fosse un raccolto basso. Per realizzarli, occorre semplicemente dividere la chioma - mantenendo la riga centrale o laterale - e fare in modo di fissare i capelli all'altezza della nuca, appena dietro le orecchie. Il risultato sarà un semiraccolto voluminoso, ma anche uno styling giocoso da sfoggiare con leggerezza.

Codini alti come JLo

Sono la tipica acconciatura delle bambini: i codini alti sono un inno alla spensieratezza. Ecco perché dovranno essere rigorosamente svolazzanti. E divisi da una riga centralissima. In questo caso, è importante che i capelli vengano raccolti proprio sulla sommità della testa, in modo che le lunghezze possano ricadere - sbarazzine - sulle spalle e sulla schiena. L'idea è creare una cornice attorno al volto, da arricchire a piacere. Ricorda, infatti, che i codini possono diventare la base ideale per giocare con trecce e accessori.

I mini-codini da portare come un semiraccolto

Perché creare solamente due codini, quando è possibile dare vita a un vero e proprio semiraccolto in perfetto stile anni '90? L'idea da rubare è quella di Hailey Bieber, che raccoglie le ciocche frontali in tanti piccoli codini, liberando il viso e, contemporaneamente, aggiungendo degli elastici colorati per dare un tocco divertente. Come fare? Il primo step è dividere la chioma in due parti e, successivamente, identificare le sezioni che dovranno essere raccolte. Il segreto, naturalmente, è creare dei codini davvero mignon.

Riproduzione riservata