Viso e corpo

Pelle del corpo secca e screpolata in inverno: 6 consigli per prendersene cura

08-01-2024
Dall’idratare la pelle con creme e oli a limitare il tempo che passiamo in doccia: tutti i consigli per coccolare la pelle del corpo in inverno 

L’inverno, lo sappiamo, per la nostra pelle è una delle stagioni più challenging e difficili, che porta con sé un clima freddo e secco, intemperie, sbalzi di temperatura e bassa umidità che possono causare side effects come secchezza, screpolature, arrossamenti e sensibilizzazione del derma. 

Questo però non è un problema tipico solo della pelle del viso: anche il corpo (anche se meno esposto) ha bisogno di attenzioni mirate durante questo periodo dell’anno e, per prendersene cura al meglio, abbiamo stilato una lista di alcuni consigli utili da seguire. 

Idrata la pelle in profondità con creme ricche e nutrienti

Cosa c’è di meglio di una bella crema vellutata e corposa, ricca di ingredienti emollienti e umettanti come burro di karité, olio di cocco o acido ialuronico per dare un boost di idratazione alla pelle del corpo? Opta per creme idratanti ricche e nutrienti con attivi che contribuiscano a sigillare l’umidità nella pelle creando uno strato protettivo contro gli agenti atmosferici e altri fattori di stress. In più, prediligi creme che siano emulsioni di olio e acqua o con concentrazioni maggiori di olio, che saranno in ordine, creme dalla texture setosa e morbida e balsami ricchi per un effetto confortevole e sensoriale. 

Attenzione ai vestiti che indossi 

Questo può sembrare un consiglio superfluo, ma in realtà ha i suoi motivi di esistere: i tessuti ruvidi e sintetici e gli indumenti troppo stretti come, per esempio, i jeans skinny infatti possono irritare ancora di più la pelle secca. Cerca dunque di indossare capi realizzati in fibre naturali come cotone o lana e proteggi mani e viso con sciarpa e guanti morbidi per evitare il contatto diretto con freddo e intemperie.

Se la crema non basta, opta per un olio

L’olio, rispetto alla crema, può offrire benefici diversi: oli come l’olio di cocco, l’olio di mandorle dolci o l’olio di jojoba, essendo ricchi di acidi grassi essenziali, possono per esempio fornire un’idratazione intensa, penetrare più facilmente nella pelle e sigillare l’umidità in maniera più efficace. Non solo: sono anche ideali da usare come trattamenti notturni – sia per la loro texture meno pesante sulla pelle, che non rischia di essere appiccicosa – sia perché la pelle potrà assorbire lentamente i nutrienti durante la notte. Di conseguenza, la scelta tra olio e crema è soggettiva, ma ti consigliamo di optare per quest’ultimo se la tua pelle è particolarmente provata. 

Evita docce troppo calde e prolungate

Quando, dopo una giornata passata al freddo, l’unica cosa che sogni una volta arrivata a casa è gettarti finalmente sotto l’acqua bollente, pensaci bene: le docce calde possono sembrare allettanti nelle gelide giornate invernali, ma l’acqua troppo calda è in realtà responsabile della rimozione dei lipidi naturali della pelle. Ciò accresce la secchezza dell’epidermide e ne incrementa anche possibili screpolature, arrossamenti e reattività. Di conseguenza prediligi temperature più tiepide, limita la durata delle docce per quanto possibile e, una volta uscita, tampona la pelle per asciugarla invece di sfregarla e applica subito dopo un olio o una crema. 

Utilizza degli umidificatori per mantenere l’aria idratata

L’aria secca con bassa umidità all’interno delle case riscaldate o degli ambienti di lavoro contribuisce all’aumento della secchezza della pelle: usare un umidificatore permette di reintrodurre l’umidità nell’aria che manca, che aiuterà a mantenere la pelle idratata e a minimizzare condizioni come eczema, psoriasi, infiammazioni e secchezza cutanea.

Esfolia la pelle per eliminare le cellule morte

Esfoliare è importante per rimuovere le cellule morte superficiali dell’epidermide che, nel corso del tempo, si accumulano sulla superficie cutanea formando uno strato che rende la nostra pelle opaca, spenta, ruvida e anche screpolata. Rimuovendole, contribuiamo a migliorare il tono della pelle, a renderlo più uniforme, riducendo la comparsa di discromie o macchie scure e, nel caso di pelle secca e screpolata, eliminando lo strato di cellule morte, si promuove una maggiore idratazione, oltre a far penetrare e assorbire meglio gli agenti idratanti.

Riproduzione riservata