Viso e corpo

I migliori ingredienti skincare da usare in inverno

04-01-2024
Quali sono gli ingredienti migliori da usare durante la stagione fredda? Scopriamoli assieme

Ah, l’inverno: le temperature si abbassano notevolmente e la nostra pelle inizia a soffrire il freddo, lo stress ambientale (vento, sbalzi di temperatura da caldo a freddo, intemperie…), il gelo e, come da programma, la barriera cutanea si indebolisce. E da quel momento, via libera a rossori, irritazioni, infiammazioni, desquamazioni, sensibilità e chi più ne ha più metta. Ma, giuriamo, ha anche dei lati positivi.

In ogni caso, la soluzione per far fronte a tutte queste problematiche c’è e consiste nel creare una routine adeguata alla propria pelle che sia a prova d’inverno. Come farlo? Incrementando l’uso di ingredienti specifici, che risultano particolarmente indicati da utilizzare in questo periodo dell’anno proprio per le loro proprietà idratanti, nutrienti e lenitive.

Per esempio, se la vitamina C è perfetta d’estate in abbinamento con la protezione solare, il retinolo, essendo fotosensibilizzante è l’ideale durante la stagione fredda, così come le ceramidi e la vitamina E, che incrementano l’idratazione della pelle e la proteggono. Quali sono dunque, gli ingredienti che non possono assolutamente mancare nella nostra lista di alleati contro il freddo? 

Acido Ialuronico

Noto come uno degli ingredienti più famosi ed efficaci per idratare l’epidermide (cosa che in inverno, ma non solo, è essenziale per avere una pelle sana), l’acido ialuronico è una sostanza presente naturalmente nel corpo umano, la cui molecola vincola altre molecole d’acqua in grandi quantità, favorendo così l’equilibrio idrolipidico e la produzione di collagene. Ma non solo: poiché l’acido ialuronico ha la capacità di trattenere l’acqua, può aiutare anche a ridurre l’aspetto delle rughe e delle linee sottili, fornendo un effetto di riempimento e incrementando l’elasticità, utile soprattutto per quelle pelli che con il tempo hanno perso tono.

Retinolo 

Il Retinolo, un ingrediente particolarmente indicato per l’uso durante i mesi invernali soprattutto a causa della sua natura fotosensibilizzante, è apprezzato principalmente per le sue proprietà anti-age. Durante i mesi freddi, quando l’esposizione solare è ridotta a causa del maltempo, la presenza di nuvole e le nostre abitudini, questo ingrediente torna trionfante all’interno della nostra skincare, con tutte le sue caratteristiche che lo rendono così idolatrato. Fra tutte, le più importanti sono la sua capacità di contrastare l’invecchiamento cutaneo e le rughe, nonché di combattere i danni causati dai radicali liberi e dall’esposizione ai raggi UV, ma anche di favorire la sintesi di collagene aiutando in particolare modo le pelli secche a riacquisire elasticità e densità.

Ps: siccome il Retinolo aumenta la sensibilità della pelle alla luce del sole, ricordati di applicare sempre dell’SPF il giorno dopo (anche se dovrebbe essere una prassi quotidiana questa, ma noi te lo ricordiamo lo stesso).

Ceramidi 

@nichebeautylab

Repair, protect and restore the skin’s protective barrier with this ceramide enriched combo. ✨ #NicheBeautyLab #skin #skincare #theramid #skincareroutine

♬ Lil Boo Thang – Paul Russell

Lipidi grassi riparatori naturalmente presenti nella pelle, le ceramidi sono particolarmente efficaci quando si tratta di incrementare il livello di idratazione del derma – poiché trattengono l’acqua all’interno della nostra pelle e impediscono alle sostanze idrofileesterne di penetrare all’interno – ma anche per quanto riguarda il mantenere la barriera cutanea nel suo status ottimale. In inverno infatti, a causa di stress ambientale e fattori esterni, la barriera cutanea si indebolisce, irritandosi, arrossandosi e infiammandosi, manifestando a volte anche problematiche come eczema, rosacea e psoriasi che possono essere alleviate da una buona dose di ceramidi. 

Vitamina E 

Usata nelle formulazioni spesso sotto forma oleosa, la vitamina E è un antiossidante, anti-infiammatorio, anti-age e cicatrizzante dalle numerose funzioni. 

Oltre a combattere i radicali liberi, aiuta a trattenere l’umidità nella pelle, migliorando la sua idratazione e può favorire la guarigione e la rigenerazione delle pelli con cicatrici, lesioni cutanee e irritazioni, ma anche ridurre le infiammazioni, i rossori e la reattività. Infine la vitamina E, essendo anche un antiossidante, può potenziare l’efficacia stessa di altri antiossidanti usati nella skincare, lavorando in sinergia con loro per proteggere la pelle.

Peptidi 

Anche i peptidi si trovano naturalmente all’interno della pelle (sono piccole catene di amminoacidi che agiscono nella costruzione di proteine come collagene, elastina e cheratina) e sono apprezzati in particolare modo per stimolare le produzione di collagene, idratare, fornire un effetto antiossidante, calmante e anti-infiammatorio e per la loro capacità di migliorare la grana della pelle e l’aspetto di linee sottili e rughe. 

Glicerina

La glicerina è un altro idratante che aiuta a trattenere e attirare l’umidità nella pelle, rafforzare la barriera cutanea, lenire l’epidermide in condizioni di arrossamento o reattività e contribuisce anche a calmarla quando è irritata ed è spesso usata come veicolo per altri ingredienti, per facilitare una distribuzione uniforme sulla pelle e aumentare la loro efficacia.

Niacinamide 

La niacinamide, anche conosciuta come vitamina B3, è un ingrediente molto versatile e utile sia per migliorare lo stato della barriera cutanea, idratare e ridurre l’aspetto di macchie scure e rossori, sia per mitigare l’aspetto dei pori dilatati e regolare la produzione di sebo, rendendola un ingrediente interessante per chi ha la pelle grassa o acneica che soffre però di disidratazione durante l’inverno.

Riproduzione riservata