News

Le migliori tendenze beauty dalla Milano Fashion Week per la Primavera Estate 2024

Sono stata per voi nei backstage più cool della MFW per avvistare le prossime, imperdibili tendenze make up, unghie e capelli

Dopo qualche stagione in cui il make up, ma più in generale il beauty look, era stato ridotto ai minimi termini per una ricerca di maggiore naturalezza e autenticità portate all'estremo, per la prossima Primavera Estate 2024 possiamo finalmente assistere a un ritorno del beauty look protagonista, seppur discreto, che è segno di una ricerca di equilibrio e soprattutto armonia tra beauty e outfit che temevamo di aver perso dopo la pandemia.

Ritorna un make up più strutturato quindi, giocato sui dettagli, le unghie tornano a tingersi di colore e gli hairlook, sebbene sempre contraddistinti da una grande naturalezza, diventano un nuovo focus di eleganza. Insomma, il beauty look si è fatto quiet luxury. Sei pronta a scoprire in dettaglio tutte le prossime tendenze beauty? Le ho individuate direttamente nei backstage più interessanti della Milano Fashion Week, scambiando quattro chiacchiere con make up artist, hairstylist e nail artist.

La pelle curata e radiosa

L'abbiamo imparato durante la pandemia: la cura della pelle è diventata imprescindibile e parte integrante del beauty look. La preparazione della pelle con prodotti di skincare altamente performanti è il segreto per un'ottima resa del make up come ci hanno spiegato le skin expert Sunday Riley nel backstage di ACT N°1 (gli step essenziali? Detergente Ceramic Slip purificante ma delicato, Pink essence per rinfrescare e lenire la pelle, contorno occhi illuminante Auto Correct e crema idratante Ice) permettendo di utilizzare molti meno strati di prodotto e ottenendo una resa assolutamente impeccabile. Inoltre, i prodotti di make up più innovativi contengono ingredienti di skincare che idratano e trattano la pelle, oltre a correggere e uniformare, come abbiamo visto in particolare nel backstage di Luisa Beccaria, dove il make up è stato curato da MAC Cosmetics e abbiamo potuto vedere all'opera il nuovo fondotinta Studio Radiance Serum-Powered™ che regala un risultato perfezionato ma naturalissimo, con una resa invisibile e un risultato fresco e radioso.

Le onde naturali fluttuanti

Le onde non stancano mai e continuano a essere uno dei big trend di ogni stagione. Le abbiamo viste nel backstage di Ermanno Scervino, dove Pierpaolo Lai, lead hairstylist ghd, ci ha raccontato di aver realizzato delle onde morbide tridimensionali che ricreassero il movimento del vento, realizzate con ghd duet style e definite ulteriormente con ghd platinum+. Onde fluttuanti e ricercate anche per Philosophy, dove l'hairlook è stato curato da Shinigo Shibata, insieme al team Wella Professionals guidato da Andrea Gennaro.

Lo sguardo gioiello

Sfumature metalliche, bagliori iridescenti che si accendono di mille riflessi quando colpiti dalla luce, finish setosi e in alcuni casi wet: l'eyelook si fa gioiello per dare un tocco sofisticato e sognante al beauty look. Non è un effetto glam urlato ma tutto giocato sui dettagli e gli effetti di luce. L'abbiamo visto da Luisa Beccaria abbinato a una matita color glicine (make up by Michele Magnani, Global Senior Artist di MAC Cosmetics), da Ermanno Scervino in versione glossata (make up by Luciano Chiarello per Dear Dahlia) e da Philosophy come dettaglio nell'angolo interno dell'occhio. L'ombretto liquido diventerà il tuo must have nel beauty case della prossima primavera.

Eleganza destrutturata

Potremmo definire con queste parole di Fabrizio Palmieri, che ha diretto il team artistico di Toni&Guy Italia da Onitsuka Tiger, gli hairlook che saranno di tendenza la prossima stagione, un connubio tra naturalezza (leggi: il rispetto della texture naturale del capello) e look expensive, come anche visto da Philosophy. Esaltazione del movimento e dalla texture naturale anche da Bally (hairlook by BaBylissPRO).

Colori e nail art

Dopo anni di unghie nude color rosa lattiginoso, la prossima stagione vedremo finalmente tornare il colore sulle unghie, con qualche guizzo di nail art particolare dal gusto kawaii. Da Philosophy quindi, il nude si evolve in una latte manicure, dove la shade di marroncino rosato è abbinata all'incarnato delle modelle, come sottolineato da Massimo Albini, nail director OPI, ma non manca anche il rosso amaranto (eletto da Gucci a colore dell'anno), sempre da Philosophy e da Moschino, per delle imperdibili cherry mocha nails, accanto a nail art con rose applicate in 3D.

La riga centrale

Ogni stagione noi addetti ai lavori ci domandiamo da che parte porteremo la riga. Per la prossima Primavera Estate la riga centrale sarà la tendenza assoluta, da portare profonda soprattutto per dare risalto al volume dei capelli (un hair tips rivelatomi da Andrea Gennaro di Wella Professionals; se vuoi invece slanciare la figura opta per una riga più corta che permetta di dare maggior volume alla sommità del capo). L'ispirazione si rifà molto agli anni '70 e l'abbiamo vista da Onitsuka Tiger, Philosophy e Ermanno Scervino.

Il make up da diva

Richiami al passato anche per quanto riguarda il make up, nel backstage di Moschino sono state infatti omaggiate le labbra anni '90 contornate da una matita marrone e un eyeliner à la Audrey Hepburn (make up a cura di Kabuki per MAC Cosmetics). Nel backstage di N°21 invece labbra laccate di rosso, per celebrare la carnalità di una Napoli anni '50.

Sunburnt blush & faux freckles

La pelle radiosa si abbina a guance intensamente rosate, come dopo aver fatto movimento all'aria aperta, come ci ha raccontato Lucia Pica per MAC Cosmetics da Bally. Da MSGM il blush viene applicato anche sul ponte del naso e frequentemente abbinato a delle faux freckles (ho visto casting con tantissime modelle con le lentiggini naturali).

Anti-glamour

E se da una parte abbiamo expensive look e quite luxury, espressione di una bellezza dall'animo borghese, non sono mancate le incursioni dall'animo punk. Accanto allo show di Avavav dove è andata in scena una riflessione sulla frenesia e il concetto di tempo della nostra contemporaneità con lacrime di make up create dal Global Senior Artist Michele Magnani di MAC Cosmetics, da ACT N°1 il make up realizzato dalla make up artist Elena Bettanello ha voluto mettere in evidenza le occhiaie per rimarcare un mood di stanchezza.

Ciuffo rétro

Per chi cerca poi un look alternativo alla riga centrale dal gusto Seventies, segnalo due proposte con ciuffo laterale che si ispirano al passato. Da MSGM Alessandro Martinelli, insieme al team Wella Professionals guidato da Alessandro Squarza, ha realizzato un ciuffo di ispirazione anni '80, accanto a una esasperazione della texture. Nel backstage di N°21 il team artistico di Toni&Guy Italia diretto da Anthony Turner ha realizzato un ciuffo laterale con riga profonda a coprire leggermente gli occhi.

I beauty look della Milano Fashion Week direttamente dai backstage

Sfoglia la gallery per scoprire i nostri scatti esclusivi!

ph. Francesca Merlo
1/12
Ermanno Scervino
ph. Francesca Merlo
2/12
Bally
ph. Francesca Merlo
3/12
Philosophy
ph. Francesca Merlo
4/12
Luisa Beccaria
ph. Francesca Merlo
5/12
MSGM
ph. Francesca Merlo
6/12
Philosophy
ph. Francesca Merlo
7/12
Philosophy
ph. Francesca Merlo
8/12
Moschino
ph. Francesca Merlo
9/12
Moschino
ph. Francesca Merlo
10/12
ACT N°1
ph. Francesca Merlo
11/12
N°21
ph. Francesca Merlo
12/12
Onitsuka Tiger
PREV
NEXT
Riproduzione riservata