capelli d'autunno

10 problemi comuni dei capelli d’autunno e come rimediare

Capelli d'autunno? Ecco quali sono i problemi più comuni quando finisce l'estate e come fare per rimediare al meglio. Per ripartire alla grande con una chioma sana e a prova di sguardo.

Con l’arrivo dell’autunno, dei suoi fantastici colori e di quella sua tipica atmosfera tra il romantico e il nostalgico, arrivano anche quei piccoli o grandi fastidi che possono intaccare la bellezza e la salute della nostra chioma. Perché sì, i capelli d’autunno subiscono delle variazioni che è bene conoscere, per poterle prevenire e per garantirsi una chioma sempre forte, lucente e sana.

Dalla caduta dei capelli, all’aumento della forfora, dalle doppie punte alla perdita di volume. Insomma, i problemi che possono intaccare la chioma sono diversi ma per ognuno di essi c’è una soluzione. Ecco, quindi quali sono i fastidi più comuni che possono subentrare ai capelli d’autunno e come fare per risolverli in modo semplice ed efficace.

Aumento della forfora su cute e capelli d'autunno

Prima di parlare dei problemi dei capelli d’autunno è bene partire dalle basi. O meglio, dalla loro base, la cute. Anche questa, infatti, può avere qualche problema dovuto al cambio di stagione e di conseguenza portare vari fastidi alla chioma stessa. Uno fra questi è sicuramente la comparsa della forfora.

La più comune è sicuramente la forfora secca, causata dalla secchezza della parte e che a sua volta può generare pruriti e il tipico “effetto neve” sulla testa. Un altro tipo di forfora, poi, è quella grassa, causata dall’eccessiva produzione di sebo che investe la cute proprio in autunno. Come protezione alla disidratazione tipica di questa stagione.

capelli d'autunno forfora

Dermatite o dermatite seborroica

Un altro problema che può investire la testa e quindi anche i capelli in autunno, è la dermatite. Un’infiammazione della cute che viene causata dall’eccesso di sebo sulla pelle stessa e che, oltre a provocare dolore, prurito e arrossamenti della pelle, è alla base della formazione di squame di color giallastro che rimangono attaccate alla base dei capelli, soprattutto vicino alle orecchie e alla fronte.

capelli d'autunno dermatite

Come rimediare?

In entrambi questi casi, dermatite e forfora (sia secca che causata da un eccesso di sebo) la cosa da fare è una sola. Evitare che la cute si disidrati seccandosi o proteggendosi con l’incremento della produzione di sebo.

E per farlo è necessario eseguire degli scrub molto dolci, massaggiando delicatamente la cute per eliminare le cellule morte e utilizzare prodotti super nutrienti, lenitivi e ricostituenti. Che schermino la pelle della testa e che le consentano di ripristinare le sue naturali barriere protettive. Mantenendosi sana e pulita.

Perdita dei capelli in autunno

Veniamo a questo punto alla chioma vera e propria e a uno dei problemi maggiori dei capelli d’autunno, la loro caduta. Un fattore assolutamente fisiologico che arriva dal naturale rinnovamento della chioma ma che può anche essere causato dai problemi della cute sopra descritti. Oltre poi a cambiamenti a livello ormonale e come conseguenza allo stress subito dalla chioma durante l’estate.

capelli d'autunno caduta

Per questo, oltre ai rimedi già detti, se eccessiva è bene frenare questa caduta seguendo pochi ma efficacissimi consigli come:

  • applicare maschere nutrienti e rigeneranti;
  • utilizzare shampoo appositi e delicati;
  • massaggiare la cute;
  • evitare di spazzolare troppo forti i capelli;
  • preferire un’asciugatura naturale, tamponando la chioma con un asciugamano;
  • utilizzare prodotti specifici anticaduta e integratori vitaminici.

Per garantirsi dei capelli d’autunno più folti e sani.

Alopecia

Un altro problema legato ai capelli d’autunno arriva come conseguenza diretta della dermatite seborroica sopra citata e di squilibri macrobiotici che possono portare a diverse patologie, una fra tutte lalopecia areata. Provocando la perdita dei capelli in zone compatte più o meno estese della testa.

Un problema che, oltre agli accorgimenti sopra descritti, può essere prevenuto e mitigato anche utilizzando degli shampoo delicati a base di sostanze attive di origine botanica come per esempio l’estratto di maracujia, che stimola le difese della cute proteggendola dagli agenti esterni. Ma anche di prodotti a base di probiotici e prebiotici in grado di ripristinare il corretto equilibrio della parte. Garantendo salute e bellezza alla vostra chioma.

Capelli d’autunno. Attenzione alla perdita di volume

E cosa dire della perdita di volume che sembra interessare i nostri capelli d’autunno? Per prima cosa è bene dire che questo “volume” (che sarebbe poi il diametro del capello stesso) è dato dalla presenza nel fusto di cheratina. Se questa manca il capello si indebolisce, assottigliandosi e necessitando di cure e trattamenti specifici.

Ma attenzione. Perché qualcosa si può fare anche a casa propria. Rimpolpando la chioma con prodotti a base di vitamina B, aloe vera, olio di argan e alga spirulina. E sempre senza siliconi, parabeni e oli minerali.

Punte e doppie punte

Chi non ha mai avuto le doppie punte sui capelli d’autunno alzi la mano. Se l’avete fatto siete tra le pochissime fortunate a non avere questo problema durante il cambio di stagione, che dal calore estivo ci porta verso il freddo invernale. Nella maggior parte dei casi, però, le doppie punte sono quasi un appuntamento fisso dei capelli d’autunno e anche per questo è sempre meglio cercare di prevenirne la comparsa. Come?

  • tagliando la chioma anche solo di un paio di centimetri per rinforzarla ed eliminare la parte di lunghezza più rovinata;
  • non lavando i capelli ogni giorno, meglio optare per dei lavaggi meno frequenti e con prodotti delicati adatti alla propria chioma;
  • tenendo i capelli lontani dal calore (phone, acqua della doccia, ecc.);
  • trattandoli con maschere apposite che proteggano e rinforzino il capello come quelle a base di olio di cocco, di lino, jojoba, mandorla, ecc.
capelli d'autunno doppie punte

Secchezza dei capelli d’autunno

Complice l’estate appena conclusa, il sole, il mare il cloro e tutto ciò che caratterizza la bella stagione, i capelli d’autunno tendono a essere piuttosto sfibrati, secchi, aridi. Il classico effetto crespo o paglia, che rende la vostra bellissima chioma più simile a un cestino di rami secchi.

Niente paura, il rimedio c’è, e si chiama maschera idratante e nutriente. Per combattere la secchezza dei capelli d’autunno, infatti, è necessario applicare almeno una o due volte la settimana (ma è bene farlo tutto l’anno) una maschera che garantisca la massima idratazione alla chioma ma anche il nutrimento necessario per donare maggior corposità ed elasticità alle fibre. Degli impacchi da applicare prima dello shampoo e che è bene prendere come una buona abitudine di bellezza da non dimenticare mai.

capelli d'autunno maschera

Morbidezza? Si grazie

E se i nostri capelli d’autunno diventano secchi e sfibrati non si può certo sperare che siano morbidi e setosi. Ecco, perché è sempre bene utilizzare dei balsami specifici, protettivi e nutrienti, che vi aiutino a schermare la chioma dagli agenti esterni e dal freddo sempre più presente, preservandone la morbidezza e proteggendola dalla rottura dei capelli stessi.

E avendo sempre cura di districare eventuali nodi con un pettine a denti larghi, in modo delicato e poco per volta. Evitando di danneggiarli e privarli della loro naturale morbidezza.

capelli d'autunno morbidezza

Capelli d’autunno e opacità

Secchezza, assenza di morbidezza e…ovviamente opacità. I temibili tre che spengono la nostra chioma e sono la diretta conseguenza della poca idratazione e cura della chioma in estate e dei cambiamenti climatici che interessano la stagione autunnale. Ma come fare per recuperare la situazione e donare più lucentezza ai capelli d’autunno?

Ovviamente seguendo tutti gli accorgimenti sopra descritti e aggiungendo un piccolo segreto di bellezza: un risciacquo con l'aceto di mele subito dopo lo shampoo, un lucidante naturale oltre che un antibatterico per la chioma. Ma non solo. Per garantire più lucentezza ai capelli d’autunno potete anche:

  • eseguire meno lavaggi e terminare sempre con un risciacquo di acqua fredda;
  • usare solo spazzole con setole naturali;
  • applicare dell’olio di argan sulle lunghezze.
capelli d'autunno argan

Ma di che colore sono i tuoi capelli?

Se anche a voi è capitato di pensare o di fare questa domanda a un’amica (o a voi stese davanti allo specchio) sappiate che è assolutamente normale e giustificata. Soprattutto se non avete curato adeguatamente i vostri capelli tinti. A prescindere dal colore, infatti, gli agenti tipici della stagione estiva vanno a intaccare il colore della vostra chioma.

Modificandone la tonalità nella migliore delle ipotesi, cambiandola totalmente nella peggiore. Ecco perché per assicurarsi dei capelli d’autunno del colore che avete sempre sognato e che desideravate ritrovare una volta terminata l’estate non vi resta che una sola cosa da fare: prenotare una seduta dalla vostra parrucchiera di fiducia e ritornare a splendere con il colore che più preferite.

Assicurando ai vostri capelli d’autunno tutta la salute e la bellezza che si meritano. Per ripartire alla grande e affrontare i mesi freddi che verranno con tutto il vigore che solo una chioma piena di benessere sa trasmettere.

Riproduzione riservata

Make up your life

Beauty cards