Unghie

Mai più unghie che si sfaldano: tutte le cause, i consigli e i rimedi

nails
A volte capita di trovarsi con unghie talmente indebolite da sfaldarsi. I motivi sono diversi e conoscerli è utile per prevenire il più possibile il fenomeno

Le mani e le unghie sono tra i primi biglietti da visita quando ci si presenta e il desiderio comune è di averle sempre al meglio. Purtroppo però può capitare che le unghie si sfaldino, generando inestetismi e fastidi, soprattutto se si è solite usare lo smalto che, ovviamente, se ne va con la parte di unghia che si stacca.

Anche se di fronte a questo fenomeno non è assolutamente necessario allarmarsi, è importante conoscerne le cause in modo da arginarlo e, quando possibile, prevenirlo.

Perché le unghie si sfaldano

Una risposta unica a questo quesito non esiste perché le cause che portano a tale evento sono molteplici. Alcune però sono molto più comuni quindi se ti trovi a gestire unghie che si sfaldano fai attenzione a questi fattori.

Alimentazione errata

Una componente rilevante delle unghie è il calcio e se le tue risultano indebolite al punto da sfaldarsi probabilmente significa che l’organismo sta sviluppando una carenza di questo elemento, che dovresti quindi integrare. Aumenta il consumo di latte, yogurt o formaggio e verdure a foglia verde e diminuisci leggermente quello di bibite gassate che potrebbero ostacolarne l’assorbimento.

nails

Disidratazione

Una scarsa idratazione può rendere le unghie più secche e di conseguenza maggiormente inclini a spezzarsi e sfaldarsi. Per evitarlo assicurati di bere a sufficienza e di stendere spesso una crema idratante sulle mani, indugiando proprio sulle unghie in modo da idratarle anche dall’esterno.

Ricostruzione in gel

Lo sappiamo tutte, fare la ricostruzione gel alle unghie è la soluzione più comoda per averle sempre in ordine perché il risultato dura tantissimo e non si rovina praticamente con nulla. Tuttavia, questa tecnica può rappresentare uno stress eccessivo per le unghie, soprattutto quando è il momento di rimuovere il vecchio gel e applicarne uno nuovo. Per farlo, infatti, è necessario l’utilizzo di macchinari che non eliminano solo il colore ma anche lo strato superficiale dell’unghia, rendendola quindi più debole e soggetta a sfaldamento.

...o smalto classico

Anche lo smalto tradizionale purtroppo non può dirsi del tutto amico delle unghie ed esattamente come per la ricostruzione, il problema principale è la sua rimozione, a causa delle formulazioni a volte troppo aggressive di acetone e solventi.

In entrambi i casi la soluzione primaria è di dare di tanto in tanto una tregua alle unghie, lasciandole al naturale e senza smalto. Nei periodi di detox applica circa tre volte a settimana uno smalto fortificante specifico per impedire che le unghie si sfaldino.

Contatto con elementi chimici

A minare la salute delle unghie sono anche alcuni componenti chimici dei detersivi usati per lavare le superfici della casa. Ricordati quindi di indossare sempre guanti in lattice quando fai le pulizie.

Patologie mediche e stress

Lo stress influisce negativamente su molti aspetti della nostra salute e anche le unghie risentono di questo stato d’animo, soprattutto se è dovuto alla mancanza di sonno.

Infine, la causa potrebbe essere un problema alla tiroide, che a volte si manifesta minando la durezza delle unghie e quindi inducendole più facilmente a sfaldarsi.

nails

Come rendere le unghie meno deboli

Oltre ai consigli per contrastare i problemi specifici, esistono diverse azioni che si possono compiere per rendere le unghie più forti ed evitare il più possibile che si sfaldino, o cercare di tamponare la situazione se il fatto si è già verificato.

Fai manicure rinforzanti

Non sono pochi gli elementi naturali che possono dare una mano a rinforzare le unghie e a diminuire le probabilità che si sfaldino.

Il migliore, e anche il più semplice da reperire, è l’olio extravergine d’oliva. Versane un po’ in un recipiente che possa contenere le tue mani, immergile in modo che le unghie siano completamente coperte e rimani in posa per circa 10 minuti. In alternativa puoi anche far assorbire l’olio a un batuffolo di cotone e tamponarlo sulle unghie. Utili anche l’olio di mandorle o l’aceto di mele, da utilizzare allo stesso modo di quello d’oliva.

Crea una maschera fortificante

Unisci in un recipiente un cucchiaio di miele, due di olio d’oliva, un tuorlo d’uovo e un pizzico di sale. Mescola fino ad ottenere un composto uniforme poi applicalo sulle unghie e lascialo agire per circa 15 minuti, prima di risciacquare con acqua tiepida.

nails

Cosa fare quando le unghie si sono già sfaldate

Prevenire è sempre la soluzione migliore ma non ci si riesce in ogni circostanza. Se un giorno ti trovi quindi con le unghie sfaldate e non sai come muoverti ecco cosa devi fare.

Non tagliare o tirare le porzioni sfaldata perché rischieresti di peggiorare la situazione. Usa invece una lima, che elimini delicatamente e senza traumi la parte danneggiata, facendo però attenzione a non assottigliare troppo le unghie.

Riproduzione riservata