Capelli

Un’ispirazione luminosa? I babylights hair, tutti da sfoggiare

blonde hair
25-05-2022
Alessia Ferri
Da non confondere con i vecchi colpi di sole, i babylights hair sono bagliori che rendono i capelli come se fossero sempre baciati dal sole

In estate rendere luminosi i capelli è una prassi comune e le tecniche per farlo sono diverse. Una delle più in voga quest’anno si chiama babylights e promette sfumature delicate ma radiose.

Cosa sono i babylighs hair

Babylights in inglese è un termine che unisce due parole: bambini e luce e questa tecnica punta proprio a ricreare sulle chiome riflessi di luce simili a quelli che si trovano naturalmente sui capelli dei bambini.

Di fatto i babylights si ispirano ai classici colpi di sole, visto che per realizzarli si lavora singolarmente e in modo verticale su ogni ciocca, ma il risultato finale è decisamente meno artificiale rispetto a un tempo perché le schiariture sono molto sottili e non si discostano mai troppo dal colore di base, ma al massimo di un paio di toni.

Inoltre, la colorazione può estendersi a tutta la testa o concentrarsi solo in punti specifici come i ciuffi più vicini al volto, a seconda dell’effetto che si vuole ottenere.

A chi sono adatti i babylights hair

Considerando che l’obiettivo di questa tecnica è rendere le chiome come se fossero sempre baciate dal sole, va da sé che i babylights hair si adattino a qualunque tipo di colore di partenza, che dopo il trattamento risulterà semplicemente più caldo e naturalmente luminoso.

Anche se solitamente colpi di sole simili sono realizzati sui capelli castani o biondi ai quali aggiungere sfumature gold, silver o nei casi più audaci rosa, anche i bruni o i rossi possono trovare giovamento da questo tipo di tintura.

Nemmeno le lunghezze influiscono sul risultato finale perché, a differenza di altre tecniche come ad esempio lo shatush, quella per realizzare i babylights hair lavora verticalmente e non penalizza i tagli corti o medi come i bob, long bob o pixie cut ma anzi, dona loro una maggiore tridimensionalità.

Come prendersi cura delle babylights

Esattamente come per altri tipi di schiariture, anche le babylights devono essere curate in modo specifico, così da non far perdere loro lucentezza troppo in fretta. D’obbligo quando li si lava usare uno shampoo protettivo per capelli trattati e decolorati, che preservi i pigmenti schiarenti evitando lo sbiadimento della chioma e allo stesso tempo nutrendo il capello. Da non dimenticare nemmeno di usare il balsamo e, una volta a settimana, una maschera nutriente.

Se si va al mare o in piscina poi, è fondamentale portare sempre con sé un olio protettivo da spruzzare regolarmente per difendere i babylights hair dalle aggressioni dei raggi solari.

Riproduzione riservata