Capelli

Shatush capelli corti: come scegliere il taglio e il colore giusto

03-12-2021
Shatush su capelli corti? Assolutamente sì. Con qualche pennellata di colore sul taglio giusto, si può avere un risultato super cool. Vuoi saperne di più? In questo articolo trovi tutti i consigli utili per fare uno shatush sui capelli corti impeccabile

Hai capelli corti e vuoi provare delle sfumature di colore sulle tue lunghezze mini? Lo shatush è la soluzione giusta. Dimentica la leggenda che lo consiglia solo sui capelli medi o lunghi: con una mano esperta e su un taglio studiato ad hoc, la decolorazione sulle ciocche corte può davvero fare la differenza. Lo insegnano le star del calibro di Michelle Williams, Miley Cyrus e Ruby Rose che hanno provato un ventaglio di sfumature piuttosto variegato: dal castano al biondo fino al rosso rame, la scelta è davvero vasta. Come fare quella giusta? Te lo spieghiamo in questo articolo!

Shatush capelli corti: la scelta del taglio

L'effetto wow sulle lunghezze mini è garantito se la schiaritura è naturale. Non importa il colore di base: funziona sui biondi, sui castani e sui rossi, basta adottare qualche accorgimento. Iniziamo dal taglio. In generale lo shatush sui capelli corti funziona meglio sugli haircut non troppo corti – come, per esempio, lo short bob – proprio perché il colore non parte dalle radici; un capello pixie, per esempio, non si presta molto a una tecnica come questa. Se, però, hai i capelli molto corti, la soluzione è puntare su un undercut con un ciuffo o con frangia in modo che il colore si possa concentrare proprio in queste zone. Hai già pensato di darci...un taglio? Sperimenta, con il consiglio del tuo hairstylist, un wob molto corto o asimmetrico. In generale, un taglio scalato mosso riesce a enfatizzare molto questa tecnica di decolorazione e a dare risalto a ogni tipo di sfumatura. Con qualche piacevole eccezione come queste di seguito (alle quali puoi ispirarti). Prima di analizzare nel dettaglio tutte le tipologie di taglio, ecco alcuni consigli sui colori per lo shatush.

Shatush sui capelli corti: come scegliere il colore

La scelta del colore è una delle fasi più importanti perché determina tantissimo il risultato finale. La regola principale è sempre quella di scremare scegliendo tra le colorazioni fredde e calde e poi muoversi all'interno di queste due macro categorie. Ecco alcune regole generali. Se hai i capelli scuri o castani, la scelta dei colori è ampia: dal biondo scuro, al castano chiaro fino al rame e al nocciola, puoi sperimentare una palette con tante colorazioni. Non è detto che tutte ti piacciano: prova quindi prima su una delle tante App per vedere il risultato prima di procedere con il colore in maniera definitiva (no panic: lo shatush non è come la classica colorazione permanente, si può sempre intervenire per modificare l'effetto finale). Se hai un colore chiaro, il nostro suggerimento è di optare una colorazione il più vicina possibile a quella naturale: tonalità dorate, rame, grano, caramello, biondo icy e cenere, tanto per fare qualche esempio. Attenzione: su tutte queste sfumature puoi intervenire per far virare la tonalità su nuance molto particolari come il rosa, il viola e tutti i pastelli. Se vuoi dare un twist particolare al tuo hair look, tieni in considerazione questa possibilità. Sui capelli rossi, la scelta è un po' meno vasta: rame, marrone e mogano vanno dosati tenendo conto che i colori scuri possono spegnere il colore di base. Nel dubbio, meglio una sfumatura ton sur ton. Vediamo nel dettaglio come realizzare lo shatush su tutti i diversi colori di capelli.

Shatush capelli corti castani

Se hai i capelli castani corti, la sfumatura da valutare è la tonalità del rame o del caramello. L'obiettivo, infatti, non è decolorare tout court ma creare degli effetti di luce sulle lunghezze in modo che la schiaritura non sia netta e risulti il più naturale possibile. Un paio di idee in base al taglio che hai. Se hai scelto un pixie con ciuffo over o frangia, potresti applicare lo shatush soltanto sul ciuffo o sulla frangia mentre se hai un bob corto e scalato con la parte anteriore più lunga puoi lavorare su pennellate di colore applicate lungo il contorno del viso come suggerisce la tecnica del face framing.

Shatush caramello capelli corti

Inutile ribadirlo, il caramello è davvero il colore passe-partout sui capelli castani o sui biondi scuri. È la tonalità che più di tutte riesce a risaltare la luminosità del viso. Non solo. Puoi mescolarla a pennellate di biondo chiaro e scuro per enfatizzare ancora di più il movimento dei capelli creando un particolare volume ottico (ecco perché è perfetto, se hai i capelli corti e fini). Ecco qualche idea alla quale puoi ispirarti.

Shatush capelli corti rossi

Se il tuo colore di base è il rosso, la partita si gioca sulle tonalità del rame e del mogano, oppure del prugna o vinaccia (il primo sui rossi più chiari, questi ultimi sui capelli più scuri). Per chi ama osare, c'è anche il rosso intenso che può essere mescolato alle altre tonalità per un effetto multicolor (che richiede, ovviamente, una mano molto esperta).

Shatush biondo su capelli corti

Il biondo è il colore che forse più di tutti si presta allo shatush. Questa tecnica di colorazione è ideale per riscaldare le lunghezze (anche quando mini) o, al contrario, renderle più particolari, per esempio con un finish icy. Come scegliere la sfumatura giusta? Il miele, il dorato e il caramello sono perfetti con chi ha il sottotono di pelle caldo, mentre il biondo chiarissimo polare è indicato a chi ha il sottotono freddo. Ecco alcuni esempi di shatush biondo su capelli corti per sottotono caldo e per sottono freddo.

Shatush caschetto corto

Lo shatush dà il meglio se applicato sul caschetto corto, perché riesce davvero a dare luce e movimento. Con le sue scalature e sfumature, il caschetto corto è un haircut che “non annoia” e per questo in generale è il taglio più indicato per questa tecnica. Il colore può essere applicato sulle punte o sulle lunghezze: anche la possibilità di poter scegliere dove e come decolorare, permette allo shatush sul caschetto corto di spingere al massimo sulla personalizzazione.

Shatush sui capelli corti ricci

Se hai i capelli corti ricci, il consiglio è di applicare lo shatush sulle punte. Per la particolare tipologia di capelli, il colore si può applicare a ciocche alterne, in modo da creare un effetto di luci e ombre molto particolare.

Shatush sui capelli corti: pro e contro

Sui capelli corti lo shatush può aumentare il volume dei capelli modellando il taglio e lavorando sulla intensità del colore. Poiché non è una colorazione che copre tutte le chiome, può essere un valido aiuto per dare una rinfrescata al look senza cambiamenti drastici, ma anzi aggiungendo intensità e carattere al colore di base. In più, poiché non parte dalle radici dei capelli, non può danneggiare i follicoli piliferi né il cuoio capelluto come alcune tecniche di colorazione “strong”. In più, è ideale se devi coprire i primi capelli bianchi. A fronte di tanti vantaggi, esiste anche qualche caratteristica dello shatush che va valutata prima di decidere se farlo o no. Va detto, infatti, che soprattutto sui capelli corti, sarà necessario fare ritocchi frequenti man mano che i capelli cresceranno. Se i capelli son ricci con boccoli molto stretti, poi, l'effetto delle schiariture non sarà particolarmente visibile, mentre sui capelli neri bisognerà escludere tutte le tonalità più chiare del castano (e fare prima una decolorazione per evitare un contrasto troppo forte). Infine, anche se questa tecnica di decolorazione non danneggia i capelli, è bene evitare di farla troppo frequentemente per dare tempo alle chiome di rigenerarsi.

Come applicare lo shatush sui capelli corti

Sui capelli corti lo shatush si concentra sulle punte, sia se il taglio è scalato sia se è asimmetrico. Si cerca, quindi, di schiarire la parte più bassa risalendo verso l'alto in maniera graduale massaggiando i capelli. Su quelli molto corti si tende a schiarire solo la frangia o il ciuffo, nella parte centrale e non vicino alle radici. Per lo shatush su capelli corti, il nostro consiglio è di rivolgersi sempre al parrucchiere di fiducia per scegliere insieme il colore e il taglio. Se, invece, vuoi fare lo shatush a casa, ricordati sempre di comprare un prodotto di qualità e di fare un test per verificarne la tollerabilità.

VEDI ANCHE

Shatush 2021: tutte le novità e le tendenze della schiaritura che ha fatto epoca

Beauty

Shatush 2021: tutte le novità e le tendenze della schiaritura che ha fatto epoca

Come gestire lo shatush sui capelli corti a casa

I capelli corti si sporcano prima perciò bisogna lavarli più spesso con prodotti per capelli colorati e maschere nutritive da fare almeno due volte a settimana. Cerca di usare il minimo possibile styler come ferri e piastre per non indebolire il capello. Problemi di doppie punte? Usa un olio o un prodotto ad hoc in grado anche di dare un boost di idratazione.

Shatush capelli corti prezzo

Il prezzo dello shatush sui capelli corti può variare dai 70 ai 100 euro. È più alto di una normale tinta, tanto che a seconda della colorazione richiesta, può arrivare anche fino a 200 euro. Il costo potrà essere determinato anche da eventuali trattamenti aggiuntivi, come maschere o sieri, molto utili per proteggere i capelli dalla colorazione.

Riproduzione riservata