Capelli

Capelli rossi: le tonalità più belle con cui divertirsi nel 2022

Rosso rame, bronzo e mogano: queste le 3 famiglie cromatiche dei capelli rossi di tendenza nel 2022. Le novità riguardano gli effetti sfumati e le schiariture in punti strategici della capigliatura. Scegli il tuo look

C’è un rosso per ogni testa, tutto sta nel trovare il proprio. Un postulato al quale le tendenze capelli rossi 2022 rispondono con grande vivacità. Le proposte per il colore più fiammeggiante dell'haircare spaziano, infatti, dai rossi scuri ai ramati, passando per le nuance di rosso intenso e mogano. C'è spazio anche per i rossi sfumati e i vari effetti luce per accendere i castani o riscaldare i biondi.

VEDI ANCHE

Colore capelli Primavera Estate 2022: le tendenze dai saloni

Beauty

Colore capelli Primavera Estate 2022: le tendenze dai saloni


Se si pensa che solo il 6% della popolazione mondiale nasce con i capelli rossi naturali, la fetta di chi si tinge di rosso è decisamente ampia. Del resto, più che un trend, i capelli rossi sono uno stile di vita, probabilmente più del biondo e del castano. Prova ne è che chi si sente rossa dentro, prima o poi prova anche le tonalità più shocking (come quelle dei frutti rossi), per poi tornare al look abituale. Vale anche il contrario: chi è abituata a tinte di rosso intenso ogni tanto sperimenta con i rossi più tenui. Insomma, il rosso è un mood che se conquista, diventa la propria cifra stilistica.

Ma quali sono le sfumature di capelli rossi che vanno di moda nel 2022? Continua a leggere per scoprirlo, e in più guarda le foto dei look più belli.

Un look Wella The James
Un look Wella The James

Capelli rossi 2022: le sfumature di tendenza

Tecnicamente, il rosso è la tinta che meglio "attecchisce" alla fibra del capello, ma anche quella che richiede più manutenzione per mantenerla brillante. Le tendenze per i capelli rossi 2022 propongono sfumature multi-sfaccettate che mixano nuance di rosso leggermente diverse per dare vita a tinte effetto mélange. Ecco quindi rossi naturali rischiarati da effetti a contrasto oppure rossi scuri, resi più grintosi da schiariture color mogano o rame.

Per individuare il punto di rosso con cui tingersi è bene capire qual è il proprio sottotono della pelle, quel colore cioè che definisce la famiglia cromatica alla quale si appartiene, cioè calda o fredda. Un rimedio velocissimo è osservare le vene dei polsi alla luce naturale: se tendono al verde, hai un sottotono caldo; se invece virano al blu/viola, hai un sottotono freddo. Ma l'armocromia insegna che ci sono altri modi più sofisticati per individuare se si è "calde" o "fredde".

Un look Indola
Un look Indola

Con quale rosso tingersi i capelli

Se hai la carnagione dal sottotono caldo, punta sulla gamma dei rosso rame, che vanno dal bronzo dorato al tiziano. Si tratta di rossi caldi si adattano a tutte quelle carnagioni chiare e medie, che ricordano l'avorio e il crema, quelle che assumono un'abbronzatura color pesca o biscotto.

Se invece hai la carnagione dal sottotono freddo, chiara o scura ma tendente all'olivastro, ti staranno bene tutte le nuance del rosso bordeaux. Via libera, quindi, al marsala, al malva, al mogano, al ciliegia e così via: sono tutte tonalità di rosso raffreddate da punte di blu. Questi rossi freddi si adattano alle carnagioni pallide, rosate o a quelle olivastre che sembrano spente.

Capelli rossi mogano

Fanno parte del rosso mogano tutte le tonalità un po' cupe (si fa per dire) che tendono al bordeaux, come i ciliegia, i malva e i melanzana. Se hai la pelle di luna, chiarissima, con efelidi, che al sole si scotta facilmente, questo è il colore che più la valorizzerà. Tutti questi rossi scuri sono particolarmente consigliati, infatti, se hai la carnagione con sottotono freddo (quindi rosato). Il contrasto fra pelle e capelli darà al look un tocco di grande eleganza.

In genere, la tinta rosso mogano ha una resa migliore su capelli con base castano scura: il risultato sarà quello di un castano "scaldato", estremamente trendy e ricercato.

In alto un rosso scuro mogano schiarito da punti luce in punti strategici del viso, posizionati appositamente per illuminare il viso. Una proposta di Compagnia della Bellezza.

Z.one concept propone un rosso cupo melanzana reso più frizzante da schiariture ciliegia sulle ciocche davanti. Il finish lucidissimo della chioma conferisce eleganza a tutto il look.

Ecco una proposta di rosso mogano rischiarato dal ciliegia della collezione 2022 di Z.one concept. Le punte più chiare della frangia aumentano otticamente il volume della capigliatura e rendono più intrigante il taglio a scodella, tra i grandi ritorni delle tendenze capelli 2022.

Capelli rosso rame

È il colore più invidiato e difficile da riprodurre in quanto necessita di una base chiara di partenza. In basso trovi le nuance di rosso rame del 2022 a cui ispirarti, dalle più chiare alle più scure. I colori esplorano tutte le cromie dell'arancio mostrandosi più o meno accese.

Un look Framesi
Un look Framesi

Se sei bionda e vuoi raggiungere questa tonalità ramata, non servirà decolorare i capelli. Se, al contrario, sei mora dovrai prima effettuare una decolorazione e poi tingere i capelli. Ma sarà difficile ottenere un risultato simile al rame che duri nel tempo, in quanto le tinte di questo genere tendono a scaricare molto.

Sei, invece, hai una base castana, quel tipico castano che non ti piace e trovi un po' banale puoi vivacizzarlo con una nuance che ricorda i colori dell'autunno. Ti donerà un'aria molto sofisticata e valorizzerà gli occhi chiari (verdi, azzurri, nocciola, cerulei, grigi...non fa differenza).

Questo rosso chiaro proposto da Framesi è il rosso tiziano, molto simile ai capelli "orange" delle Veneri dei quadri rinascimentali. Per trovare il proprio punto di rame si può giocare mescolando toni di biondo dorato oppure castani, a seconda della propria carnagione.

Fanno parte della gamma dei rosso rame anche i nuovi ronze (colore che nasce dall'unione di rame e bronzo dorato) e copper (un rame chiaro), come le due proposte in alto.

Un look Toni&Guy
Un look Toni&Guy

Questo rosso acceso gioca sulle cromie delle spezie arancioni, come cannella, curcuma e zafferano (prima di essere cotta). Si tratta di un trend molto divertente che prende ispirazione dai cibi colorati (da qui il nome food hair) e che si rivela forte anche nel 2022, soprattutto per i capelli rossi.

Capelli rosso fuoco

Ecco un rosso dichiaratamente fake, che piace proprio per la sua irriverenza. La proposta di Joico (in alto) gioca con i contrasti leggermente più chiari per ottenere un effetto più luminoso, ma ugualmente acceso. Questo è anche un rosso che più di tutti richiede manutenzione con shampoo e balsamo specifici per capelli colorati. A cadenza periodica è bene, inoltre, rinfrescare il colore delle lunghezze con maschere pigmentate: i loro pigmenti si depositano sulla fibra capillare per rivestirla di lucentezza.

Capelli rossi bronzo

Tra i rossi, il bronzo è la tonalità meno accesa e, per questo, la prima scelta per chi si vuole avvicinare al rosso ma è indecisa. Il bronzo, inoltre, è un colore ideale se si da una base castana, anche piuttosto chiara. La caratteristica del bronzo del 2022? È più scuro del rame e decisamente più smorzato del rosso fuoco. A differenza delle altre tonalità di rosso, i capelli color bronzo vengono proposti con effetti multidimensionali che giocano su sfumature cangianti. Un nuovo colore da provare? Il broux, una nuance che unisce castano e rosso, perfetto per cambiare testa, senza stravolgere il look.

Capelli rossi sfumati

Ecco un rosso bronzo multisfaccettato proposto da Davines: toni color pesca, mango e miele si intrecciano per lasciare spazio a schiariture su lunghezze e punte, rivelando un colore dall'effetto molto naturale. Adatto sia a incarnati caldi che chiari e delicati, è un look perfetto per ricci spessi e definiti o per ricci morbidi e ondulati.

Un'altra tonalità di rosso di tendenza nel 2022 è il biondo ramato. Questo colore dona in particolar modo alle donne con pelle dal sottotono giallo dorato. Si può decidere di tingere di biondo ramato solo alcune ciocche, lasciando la base più scura, come il look della foto in alto.

Riproduzione riservata