illuminante

Quali sono i punti migliori dove mettere l’illuminante (in base al tuo viso)

L'illuminante rende il tuo viso brillante, in salute e dall'aspetto fresco e radioso. Scopri come e dove applicarlo per un effetto sparkling che ti farà impazzire di gioia!

Negli ultimi anni il make up dall'effetto estremamente glow grazie all'utilizzo illuminante sta sempre più sostituendo i prodotti opacizzanti e i look matte.

Gli highlighter, così si chiamano questi cosmetici, hanno il poter di scolpire e far brillare i lineamenti e rendere intenso e vivace lo sguardo. Contengono infatti delle microparticelle che riflettono e diffondono la luce, creando un look satinato. Dimentica però l'effetto "palla da discoteca", o quantomeno mettilo da parte per le occasioni particolari. Sul mercato esistono tantissime versioni modulabili e leggere, perfette un aspetto glamour, intenso e splendente, ma comunque discreto, perfetto anche per la vita di tutti i giorni.

Il successo di un make up sparkling dipende soprattutto dal tipo di pelle, dal finish scelto per l'illuminante, ma anche dalle zone in cui viene applicato.
Se applicato in maniera errata, infatti, il risultato finale rischia di essere tutt'altro che bello da vedere. Potrebbe infatti trasformare la pelle da brillante a lucida, soprattutto per chi soffre di pelle mista e grassa e tende ad avere la zona t unta.

Dove va steso quindi l'highlighter? I punti "strategici" sono sei:

  • Arcata sopraccigliare e fronte
  • Zigomi alti
  • Arco di cupido
  • Dotto lacrimale
  • Naso
  • Mento

Vediamo nel dettaglio come stendere il prodotto in ogni zona per creare dei bellissimi giochi di luci e ombre sul tuo viso.

Illuminante sull'arcata sopraccigliare e sulla fronte per un effetto tridimensionale

L’arcata sopraccigliare, ossia l’area più alta sotto al sopracciglio, è uno dei punti strategici più importanti da illuminare attraverso il make up. Oltre a definire meglio le sopracciglia, sembrerà di avere uno sguardo anche molto più sollevato. L’importante, come ogni cosa, è applicare il prodotto senza esagerare, sfumando il tutto per non creare stacchi di colore troppo forti.

Oltre a questa zona, metti un tocco di illuminante anche sulla fronte. In particolare, solo al centro se hai la fronte larga e al centro e ai lati se invece è piccolina. In questo modo, il risultato sarà un bellissimo un effetto tridimensionale!

Ricordati però, come abbiamo anticipato prima, che se la tua zona t tende a lucidarsi facilmente è meglio evitare e comunque se hai una pelle mista è meglio optare per un prodotto compatto.

arco di cupido

Metti in evidenza gli zigomi

Un make up glowy non può non prevedere l'applicazione dell'illuminante sugli zigomi. Applica il cosmetico sulla parte alta, dove si vede l’osso, sfumando la texture verso le sopracciglia. Ne deriverà un effetto lifting in grado di sollevare gli zigomi e mettere in evidenzia le gote.

ragazza con pennello

Il dotto lacrimale illumina l'intero make up

Il punto di congiunzione tra l’occhio e il naso, ossia l'angolo interno dell’occhio, va reso sparkling con l'illuminante per rendere lo sguardo aperto, vivace e sensuale, donando un tocco di luce all'intero make up. Inoltre, questo metodo ti permette di ridurre i segni del sonno e della stanchezza se abbinato a un correttore in grado di schiarire le occhiaie.

Se hai gli occhi molto distanti opta però per l'applicazione dell'illuminante nella parte centrale della palpebra.

Illuminare l'arco di cupido rendendo le labbra carnose

Grazie all'illuminante puoi rendere le tue labbra sensuali e carnose, facendole sembrare più grandi.

Applica il prodotto al centro del labbro inferiore, lungo la zona centrale del labbro superiore e sull'area in rilievo che collega l’arco di cupido alle narici. Vedrai subito il risultato!

Scolpisci il tuo naso con l'illuminante a seconda della sua forma

Con l'illuminante abbinato al bronzer (in altre parole, effettuando strobing e contouring), puoi effettuare una leggera trasformazione dei tuoi lineamenti. In particolare, puoi rimodellare la forma del tuo naso e renderla come preferisci, valorizzandola.

Illuminante: come applicarlo sul naso

  • Se il tuo naso è ricurvo, scurisci il centro del dorso per minimizzare la parte che va all'ingiù. Aggiungi poi dell'illuminante all'attaccatura e sulla punta del naso.
  • Per un naso largo, la scelta migliore è rendere più scuri i lati e applicare una striscia di highlighter sul dorso.
  • Naso a patata? Snellisci la punta con il bronzer e per slanciarlo, invece, crea una sottile linea con l'highlighter seguendo il dorso.
  • Infine, se hai un naso asimmetrico, applica della terra nella parte che pende e crea una linea retta di illuminante per distogliere lo sguardo dai difetti.
ragazze che si truccano

Mento illuminato secondo le regole del contouring

Le regole del contouring prevedono che il mento sia una di quelle zone che non deve rimanere in ombra. Per questo motivo, puoi metterla in risalto, illuminandola, con un leggerissimo correttore in polvere.

Inoltre, se hai un mento particolarmente sporgente, l'illuminante può davvero fare la differenza per minimizzarlo. Applica prima un fondotinta un po' più scuro del tuo solito sotto al punto centrale delle labbra e nella parte inferiore del mento. Sulla mascella, poi, stendi l'highlighter lasciando però in ombra la punta.

Riproduzione riservata

Make up your life

Beauty cards