Profumi

10 profumi che abbiamo amato a Esxence 2022

I nuovi profumi di nicchia e di profumeria artistica visti e provati a Esxence 2022, tutti da provare per nuove esperienze olfattive

La tanto attesa nuova edizione di Esxence, la kermesse tutta dedicata alla profumeria selettiva, di nicchia e artistica, è stato un piacevole ritorno al mondo delle fragranze vissute in tutta la loro pienezza e sfaccettatura emotiva, un’occasione unica per scoprire le nuove tendenze della profumeria, le creazioni più visionarie che percorrono i sentieri meno battuti e per confrontarsi con una community di creatori, esperti e appassionati.

Le novità sono state tante e altrettante sono state le belle sorprese. Ecco 10 profumi annusati a Esxence 2022 che ci hanno conquistato. Sei pronta a scoprirli?

Carthusia A’mmare

La fragranza creata da Luca Maffei e finalista agli Art and Olfaction Awards, racchiusa in uno speciale packaging disegnato da Paola Tassetti, racconta tutto ciò che racchiude Capri, con il suo mare cristallino e i giardini fioriti. Non il solito marino, grazie a un’armonia in perfetto equilibrio tra note agrumate, menta, note acquatiche salate e un fondo legnoso.

Maison Tahité Cacao in the Sun

Un’inedita visione di un profumo gourmand al cacao, reso luminoso e alleggerito da note solari che ci trasportano in scenari immaginifici da sogno. L’apertura è frizzante grazie ai frutti rossi, mentre il cuore fiorito con iris e mughetto conquisterà anche i non amanti delle fragranze super golose.

Laboratorio Olfattivo Arancia Rossa

Prosegue il Viaggio in Italia di Jean-Claude Ellena e questa volta ci racconta l’Arancia Rossa, come sempre dandone un ritratto iper-realistico e raffinato, creando un’altra fragranza che profuma di sole, estate e di speranza per il futuro.

Lucien Ferrero Ce n’est pas un Patchouly

Dimenticate ogni memoria olfattiva di un patchouli vintage, ingombrante e che rimane rinchiuso nelle atmosfere hippie degli anni ’70. Qui Lucien Ferrero crea un ritratto di un patchouli luminoso, elegante, perfettamente contemporaneo e nel contempo fedele a se stesso.

Abaton Chinotto Dark

Abaton ha avuto il merito di onorare un frutto troppo a lungo sottovalutato, utilizzando la materia prima delle foglie del chinotto. Chinotto Dark è quello che più convince della collezione, con la sua anima profonda ed elegante, con note legnose e balsamiche di assenzio, ginepro e incenso, dalle sfaccettature dolci-amare.

MASQUE Milano White Whale

Il riferimento alla balena bianca di Melville è più che chiaro e il fulcro della fragranza non poteva che essere l’ambra grigia, circondata da note legnose a richiamare la nave del Capitano Achab e naturalmente da note salate marine. Il tutto in un perfetto equilibrio esaltato dall’osmanto, dalla violetta, orris e olibano. Per un tocco di misticismo a sottolineare il viaggio mitico, l’artemisia.

Olfactive Studio Dancing Lights

L’ispirazione arriva da una foto dell’aurora boreale, con le sue luci cangianti dalle mille sfumature color smeraldo. I colori freddi vengono rappresentati olfattivamente da un bouquet fiorito dalle inedite sfumature glaciali, fresche ed energizzanti che nascono dalla contrapposizione tra fiori bianchi, menta e sandalo.

Pierre Guillaume Paris Intime.Extime

Un twist innovativo sulle classiche fragranze talcate effetto “seconda pelle”. A rendere profondo e sensuale l’iris è un accordo legnoso dalle sfumature ambrate.

Histories de Parfums 1472

Una fragranze dedicata alla Commedia, per celebrare non solo Dante ma tutto il Rinascimento, rimettendo al centro l’essere umano con una fragranza che ne racconta vizi e virtù, sacro e profano. Così, l’ylang-ylange viene accostanto all’incenso, inebrianti note di gelsomino e rum accanto ad accordi balsamici.

Hiram Green Arcadia

Un profumo ispirato a un luogo idilliaco, dove la natura regna incontaminata nella sua forma più pura. Foreste rigogliose e fiori spontanei vengono raccontati da note di lavanda, rosa e gelsomino, dove il sandalo e il patchouli donano profondità e contrasto.

Riproduzione riservata