News

The Wom Beauty Crush Gennaio 2024: skincare essential per l’inverno approvati dalla beauty editor

I beauty essential a cui non puoi rinunciare quest'inverno: tutti i prodotti di skincare che ho amato di più con le temperature invernali e le combo da provare per massimizzare i benefici della skincare routine

Isdin Retinal Intense e Vital Eyes

Se vuoi iniziare un trattamento con il retinolo l’inverno è il momento perfetto (e non dimenticare mai l’spf ogni mattina). Retinal Intense (a base di retinaldeide in concentrazione di 0.1% e bakuchiol) è un siero bifasico che rigenera la pelle rendendola più compatta e uniforme. Ogni pelle reagisce in maniera diversa al retinolo, inizia a inserirlo una volta a settimana soprattutto se hai la pelle sensibile fino a 3 volte a settimana, e idrata bene la pelle con balsami ricostituenti e acido ialuronico. Se usi il retinolo anche per il contorno occhi – ma ti raccomando di scegliere un prodotto formulato appositamente per questa area extra delicata – ti serve un trattamento nutriente efficace e protettivo. Vital eyes mi piace perché ha una texture corposa che si assorbe rapidamente senza lasciare residui, la pelle rimane idratata a lungo e distesa.

Clarins Cure Eclat Beauté Éclair

Se mi si chiede quando è meglio fare un trattamento intensivo a base di vitamina C la mia risposta è: sempre. Ma in inverno un boost di antiossidanti protettivi è davvero un mai-più-senza. I trattamenti shot concentrati sono presto diventati i miei preferiti e non posso che consigliarteli: ho provato quelli di Isdin, Insìum, Clinique… di recente questa ampoule di Clarins mi ha conquistata: è un trattamento di 7 giorni in un’unica fase a base di vitamina C concentrata al 15% che rende la pelle subito più luminosa rendendoti raggiante anche durante le giornate più faticose.

Sunday Riley C.E.O. 15% Vitamin C Brightening Serum e C.E.O. Afterglow Brightening Vitamin C Gel Cream

E siccome la vitamina C non è mai abbastanza, oltre ai trattamenti flash, non potevo non consigliarti siero e crema giorno da utilizzare con costanza durante tutta la stagione invernale (e non solo). Entrambi questi prodotti hanno una texture simile al gel, che si assorbe rapidamente e soprattutto non fa pilling, nemmeno con una beauty routine maximalista. Utilizzati in combo l’effetto forever young con un super glow è assicurato.

Filorga Global Repair Advanced Cream e Multi-revitalising nutritive Balm

Le mie creme preferite per prevenire la secchezza e proteggere la pelle dall’aggressione degli agenti esterni in inverno, soprattutto in abbinamento al trattamento serale col retinolo che può causare delle zone estremamente secche. Mi piace utilizzare la Advanced cream come crema giorno e il Baume come crema notte, ma con temperature molto rigide applicare il Baume la mattina mi lascia la pelle morbida per tutta la giornata. Entrambe contengono un complesso di attivi riparatori che rinforzano e proteggono la barriera cutanea, oltre ai peptidi che supportano la produzione di collagene.

Paoma Hyaluressence Trattamento Rigenerante Labbra

Dacché ho memoria in inverno ho le labbra costantemente, irrimediabilmente secche. Questo trattamento, dall’applicazione super piacevole simile a quella di un gloss, contiene acido ialuronico a 3 pesi molecolari e vitamina E e lascia un velo di idratazione intensa che permane a lungo, lasciando le labbra morbide e molto più lisce. Cosa ancora più importante, ripara le screpolature e mi aiuta a contrastare la pessima abitudine di mordermi le pellicine. Mi piace applicarlo come ultimo step della beauty routine mattino e sera.

Lancôme Rénergie H.C.F. Triple Serum

Provando tanti, tantissimi prodotti di skincare è piuttosto difficile riuscire a stupirmi. Eppure questo siero ci è riuscito. Contiene tutti gli attivi che preferisco e che è difficile trovare tutti insieme in un unico siero: acido ialuronico, vitamina C+niacinamide e acido ferulico. Ogni attivo è contenuto in camere separate con speficia formula, in modo da sfruttare al meglio l’efficacia di ciascuno. Al momento dell’erogazione, ovviamente le tre formule vengono miscelate creando così un cocktail anti-age che idrata, uniforma, protegge e rimpolpa.

Diego Dalla Palma Vitamina C Crema Uniformante Perfezionatrice SPF50

Sono fieramente e irremovibilmente parte del team spf tutto l’anno, ogni giorno. Sebbene le opzioni città-friendly si siano moltiplicate con formule sempre più leggere, trasparenti e facili da applicare, non sono tra le persone più facili da accontentare su questo fronte. Ho un passato da k-beauty addicted e c’è poco da fare, i brand orientali sulle protezioni solari sono imbattibili. Trovo poi sempre complicato utilizzare l’spf sul contorno occhi perché spesso mi fa lacrimare gli occhi in maniera molto poco gestibile. Ho una rosa di holy grail e di recente è entrata a farne parte questa crema con vitamina C e spf 50 che trovo ottima per uniformare il colorito (è leggermente colorata, quindi non lascia tracce bianche ma non mi trasforma neppure in un umpa lumpa) e proteggere la pelle nelle giornate invernali.

RVB Lab Meso Fill Peel&Bright

Se cerchi un esfoliante super, ma davvero super delicato e nel contempo efficace e non tolleri magari l’acido glicolico, questo è il prodotto che fa per te. Tanto che stando alle indicazioni può essere utilizzato sul contorno occhi. Agisce in maniera super soft, ma giorno dopo giorno rende la pelle più liscia, dalla grana più fine, e uniforme, migliorando l’aspetto delle piccole macchie. Contiene gluconolattone al 15%, acido tranexamico al 2% e acido fitico al 2%.

Thermae Il Tempio della Salute Maschera Aurea RA

La domenica per me è la giornata dedicata alla coccola viso per eccellenza, aka la maschera. Sono stata per anni appassionata di quelle in tessuto, più recentemente ho riscoperto la piacevolezza delle maschere in crema da stendere. La coccola di questo mese è stata questa maschera dorata in grado di farti sentire JLo, almeno per qualche minuto. La texture è simile a un gel, la pelle dopo la posa risulta molto più morbida ed elastica, anche più luminosa. Il trattamento perfetto se anche tu pensi che gennaio duri 62 giorni.

Riproduzione riservata