Capelli

Ciuffo o frangia: come scegliere? I consigli per non sbagliare

frangia-ciuffo-come-scegliere

La voglia di rinnovare il tuo look c'è, ma come fare? Se un taglio corto e drastico non è un'opzione, la soluzione migliore è optare per una frangia o un ciuffo, che possa aiutarti a cambiare look in modo soft (e non traumatico). Come racconta Denis Pichierri, Salon Director di TONI&GUY Torino Principi "La frangia come ciuffi, sono accessori di tendenza già dalla scorsa stagione. In generale c’è molta versatilità nella scelta di questi elementi". Tradotto: quando si tratta di aggiungere una frangia o un ciuffo ai tagli capelli 2022 più belli, sbagliare è difficile. Ovviamente, però, gli elementi da considerare per fare la scelta giusta sono tanti. "Prima di procedere a rinnovare il proprio hairlook con dettagli come ciuffi o frange, è importante affidarsi alle mani di un buon esperto che sappia consigliarti in base alla tua morfologia di volto e tipologia di capello". Dettagli fondamentali, che possono trasformare il taglio, rendendolo veramente perfetto.

Frangia o ciuffo? Si studiano in base al viso

Nella scelta del tipo di frangia, occorre pensare soprattutto a come valorizzare i lineamenti. "La frangia lineare ben si sposa con quasi tutte le tipologie di volto, da evitare però sui visi tondi o con nasi pronunciati". Un fattore molto importante da considerare, poi, sono la fronte e i tratti caratteristici del viso. "Una fronte molto spaziosa necessiterà una frangia creata con una maggiore quantità di capelli, diversamente una meno spaziosa ben si sposerà con una frangia un po’ più corta, portata al di sopra delle sopracciglia, in modo tale da aprire il viso". Elementi da considerare, ovviamente, anche nella scelta del ciuffo. "I ciuffi sono perfetti sia nella loro versione simmetrica che asimmetrica, anche su visi con lineamenti molto marcati. Grazie alla loro morbidezza e versatilità, inoltre, possono portati nella direzione che preferiamo". La verità sta nel mezzo? In un certo senso, sì. "Uno dei trend attuali è sicuramente la frangia a tendina che è un mix di questi due grandi macrotrend". Altrimenti nota come Gringe, è elegante e facile da mantenere. "La frangia a tendina, infatti, addolcisce i lineamenti, ha un basso mantenimento, non teme l’effetto crespo e all’occorrenza può essere trasformata in un pratico ciuffo!". L'icona da copiare, in questo caso, è Jane Birkin.

Texture e taglio possono influire sulla scelta

"Altri fattori da tenere in considerazione nel creare una frangia o un ciuffo sono sicuramente il tipo di taglio che indossiamo e la texture del nostro capello". I tagli geometrici come il bob - chiarisce l'hairstylist - dovrebbero essere abbinato a una frangia piena e lineare, per rendere il look più armonioso. Solo se la morfologia del volto lo consente, ovvio. "Al contrario, su tagli scalati come shag o mullet, che spesso vengono sfoggiati nella loro versione “messy”, si opterà per una frangia a tendina o ciuffo oversize più sfilato, in modo che si sposi perfettamente con la texture dell’hairlook".

La scelta tra frangia o ciuffo è anche una questione di personalità

"Una frangia lineare e geometrica sottolinea il carattere forte di chi la indossa, essendo un dettaglio lineare e preciso, infatti, delinea la cornice del quadro, mettendo in evidenza tutte quelle che sono le nostre qualità e individualità". L'effetto di un ciuffo può essere molto diverso, naturalmente. "Essendo un elemento più morbido e soft, è perfetto per chi desidera coprire un po' il volto, velando lo sguardo".

Lo styling casalingo

Un elemento da considerare prima di procedere con il taglio è anche la propria abilità nello styling fai da te. "Per non creare degli effetti indesiderati è importantissimo durante la consulenza in salone, capire come sarà la gestione a casa del ciuffo o frangia". L'ideale, perciò, è chiedere al proprio hairstylist una vera e propria guida, per conoscere gli accessori e i prodotti da utilizzare per ottenere lo stesso effetto creato in salone per il ciuffo o per la frangia.

Riproduzione riservata