Capelli

Bob con frangia: ecco come scegliere l’hair look giusto per te

06-12-2021
Il bob con frangia è il taglio più gettonato del momento. In questo articolo vi spieghiamo quali sono i motivi del suo successo, quale taglio scegliere e le diverse frange da abbinare (vi avvisiamo già che le possibilità sono tantissime e tutte personalizzate)

È l'hair look più gettonato del momento. E il motivo è doppio: innanzitutto il bob (o caschetto) è un taglio facile da gestire. Poi, abbinato a una frangia, fa la sua bella figura. Insomma, glamour e praticità spingono tante di noi a domandarsi se provarlo o meno. La risposta è ovviamente positiva e in questo articolo vi spieghiamo perché, quale taglio scegliere e le diverse frange da abbinare (alert: le possibilità sono tantissime e tutte personalizzate).

Bob con frangia: a chi sta bene?

A tutte. I vantaggi del taglio son notevoli: una volta azzeccato il cut in base alla forma del viso (il bob è in grado di addolcire e valorizzare qualsiasi tipo di lineamento), e la frangia da abbinare (lunga, corta, piena, a tendina), il gioco è fatto. Insomma, si tratta di un taglio estremamente personalizzabile! Per iniziare, ecco qualche foto che può darti la giusta ispirarazione (e poi continua a leggere per trovare l'hair cut migliore per te).

Bob con frangia viso tondo

Partiamo da una delle richieste più frequenti in salone: ho il viso tondo, posso scegliere il caschetto con frangia? Date le premesse, la risposta è positiva con qualche accortezza. Meglio evitare i tagli troppo geometrici e preferire una frangia corta – anche cortissima – per dare al viso un aspetto più ovale e allungato. Lo styling – mosso, ondulato o liscio – è soggettivo e dipende anche dal tipo di capello. Se fino, va da sé che un look wavy è in grado di dare corpo ai capelli sottili enfatizzando i lineamenti. Un taglio leggero e sfilato, inoltre, oltre a dare movimento allo styling, non marca i segni del viso.

VEDI ANCHE Tendenze frangia autunno-inverno 2021/22: le ispirazioni BeautyTendenze frangia autunno-inverno 2021/22: le ispirazioni

Il bob destrutturato con frangia

È un po' l'antitesi del bob tagliato pari. Questo haircut è caratterizzato da una leggera scalatura che si sviluppa morbida sulle lunghezze evitando le punte per non togliere volume all'hair style. La frangia da abbinare è molto ampia e arriva fino agli zigomi. Per la piega il consiglio è di optare per un finish naturale o con onde leggere, all'occorrenza piatte come nel caso del taglio flob.

Il bob scalato con frangia

In assoluto il caschetto scalato più quotato di sempre: oltre a essere molto personalizzabile e adatto a ogni forma di viso, può essere abbinato a moltissimi tipi di frangia, da quella piena e lunga a quella corta e asimmetrica. Noi ti consigliamo di puntare sulla frangia a tendina mossa che incornicia il volto in modo delicato, sfilandolo.

Bob con frangia a tendina

La frangia a tendina – o curtain bag – è divisa al centro. Nella parte centrale lascia leggermente scoperta la fronte mentre sui lati man mano si allunga. Il nome stesso suggerisce il tipo di frangia che si apre come una “tenda” con in semplice gesto delle mani. Questa frangia è ideale sui visi ovali e tondi perché si adagia morbida ai lati e non mette troppo in evidenza i lineamenti. In più, si abbina perfettamente sia a un bob corto sia a un long bob.

Bob riccio: ecco come portare la frangia

Ecco una tipologia di bob meno frequente ma decisamente cool. Sul taglio riccio la frangia non solo diventa un elemento centrale del look, ma viene proposta in una lunghezza più o meno standard per tutte le tipologie di viso. La frangia abbinata al bob riccio arriva all'altezza delle sopracciglia, ed è rigorosamente mossa oltre che caratterizzata da una scalatura importante. Come per gli altri tagli – ma in questo caso ancora di più – il consiglio è giocare con pennellate di colore in grado di enfatizzare i singoli ricci pure evitando la perfezione e la simmetria per uno stile libero e uno styling personalizzato. Sul taglio riccio, poi, la frangia ha un plus notevole: non richiede continui “ritocchi” evitandoti frequenti appuntamenti dal parrucchiere.

Il french bob con frangia

L'ispirazione è anni Venti per questo caschetto corto casual chic. Però c'è una differenza: il french bob è un hair look vaporoso, leggero, pieno, spesso leggermente scalato e rigorosamente associato a una frangia. Sia il taglio sia la frangia, poi, sono regolati in base alla forma del viso. Se il viso è tondo, si può allungare il taglio e farlo arrivare poco sotto il mento. Lunghezze mini, invece, sono consigliate a chi ha il viso a cuore. E la frangia? Corta per i visi tondi, più lunga, invece, per chi ha il viso squadrato e deve addolcire i lineamenti. La frangia scalata, invece, è un passepartout perché può alleggerire i contorni del viso.

Bob con frangia per visi triangolari e lunghi

Come avrai capito, la forma del viso è un elemento importante da valutare quando decidi che è il momento di sperimentare una frangia da abbinare al bob. Ecco qualche dritta che potrà aiutarti.

  • Se hai il viso triangolare o allungato, scegli una frangia piena e lunga perché crea equilibrio.
  • Hai un viso a cuore? Opta per una frangia laterale e sfilata che distolga l'attenzione dagli zigomi pronunciati.
  • Un viso ovale può optare per qualsiasi frangia se la fronte è abbastanza spaziosa, altrimenti punta su una frangia sfilata e leggera che è a prova d'errore.
  • Se hai il viso tondo, scegli frange e ciuffi laterali in modo da sfinare il viso.

I tagli bob con frangia di tendenza: lo shag cut, il french shag e il blunt bob

Come succede per qualsiasi taglio di tendenza, ecco venir fuori mille varianti. Come lo shag cut con frangia. Caratterizzato da contorni sfilati e leggeri con scalature definite sulla parte anteriore della testa, è in genere proposto con una frangia a tendina, ideale per qualsiasi forma di viso.

Il French Shag, invece, è simile al più classico french bob. Leggero, sfilato ma non eccessivamente, ha una frangia aperta ed è molto versatile. I capelli toccano le spalle ma non hanno una lunghezza definita. Il suo plus? Puoi modificare di volta in volta il finish passando dal liscio al mosso, dal mosso al riccio. Diversamente da questi due hair trend, il blunt bob è un taglio grafico: qui i perimetri sono scolpiti con linee molto precise e anche la frangia è piuttosto rigorosa e pulita. Sceglilo, se vuoi un taglio dalla forte personalità.

Il long bob con frangia

Per chi vuole tagliare progressivamente partendo da un hair cut lungo, non resta che provare il long bob la cui lunghezza minima è la linea del mento. Perfetto su qualsiasi tipo di viso (su quello tondo è consigliato puntare sull'effetto verticalità), è ancora più bello se abbinato a una frangia a tendina – rigorosamente lunga. Finish mosso o liscio? A te la scelta. Puoi, per esempio, scegliere il liscio effetto spaghetto per un evento importante oppure optare per un mosso per il daily look.

Come mantenere a casa il bob con frangia

Gestire un caschetto con frangia non è complicatissimo soprattutto per lo styling. Puoi optare per un bob liscio passando la piastra oppure per un look più mosso lasciando asciugare i capelli al naturale o con il phon ma senza spazzola. Per il taglio, invece, è necessario dare un ritocco alla frangia dopo poco più di un mese oppure dopo un paio di mesi, soprattutto se opti per una frangia-ciuffo o per una frangia a tendina. In questi casi, infatti, la crescita di un paio di centimetri potrebbe non fare la differenza.

Riproduzione riservata