Spellarsi dopo una scottatura: beauty tip per uniformare l’abbronzatura

Spellarsi non è certo la condizione ideale per conquistare una bella abbronzatura uniforme. Ma può succedere eccome, anche alle maniache della protezione solare. Basta non aver applicato il filtro protettivo SPF sui punti del corpo troppo esposti o aver sottovalutato il sole a causa del vento o del bagno in mare, e la scottatura è dietro l'angolo. Prima di arrivare a spellarsi, sappi che la scottatura deve essere davvero molto intensa, altrimenti è difficile si formino pellicine. Nel primo caso, ti basterà insistere con un doposole lenitivo a base di calendula e di aloe vera. Se invece l'ustione è più forte, le procedure da adottare sono diverse. Vediamole insieme.

Cosa fare per non spellarsi?

Se la scottatura è lieve, dovresti non spellarti. Sulla pelle arrossata, applica subito dei gel a base di aloe vera, ed evita categoricamente di esporti al sole i giorni successivi. Altrimenti ti scotterai ulteriormente, provocando così spellature e pellicine.

La pelle è molto arrossata e fa male? Purtroppo, molto probabilmente ti spellerai. Ricorri a un doposole in spray, così non sarai costretta a massaggiare il prodotto sull'epidermide per farlo assorbire. Vaporizzane in grande quantità ed elimina l'eccesso con una velina.
Dopo quest'operazione applica una crema specifica per le scottature. Contengono sostanze che curano le ustioni solari, aiutano ad accelerare il processo di guarigione della pelle scottata (pantenolo, acido ialuronico, betaglucano e avena). Si vendono in farmacia e alcune sono dispositivi medici senza obbligo di ricetta.

Cosa fare in caso di spellatura

Quando la scottatura è stata curata, la pelle inizia a spellarsi. Se le pellicine sono molto sottili, vuol dire che la scottatura è stata lieve, fortunatamente. Sei ancora in tempo per uniformare la pelle e conquistare un'abbronzatura omogenea.

Prima di utilizzare qualsiasi tipo di esfoliante, aspetta qualche giorno, di modo che la pelle continui il suo processo di cicatrizzazione. Continua ad applicare gel a base di aloe vera, e la sera accelera la guarigione della pelle con creme cicatrizzanti a base di pantenolo e calendula. A partire dal terzo giorno, sotto la doccia puoi iniziare a usare una spugna morbida che funga da leggero scrub, ma per asciugarti tampona l'asciugamano anziché strofinarlo. In questo modo è molto probabile che le pellicine vadano via da sole. Prima di sollevarle adotta il criterio del dolore: se la pelle sottostante fa male, aspetta: vuol dire che l'epidermide è ancora troppo fresca per essere sollecitata ed esposta.

Come uniformare la pelle spellata

Per uniformare la pelle, si possono togliere le pellicine causate da una scottatura solare? Dipende dall'entità del danno. Se la pelle sottostante non è "tenerissima" rosea come quella di un neonato, la risposta è sì, ma devono verificarsi altre condizioni. Le pellicine devono essere sottilissime e la pelle nuova deve essere appunto simile al proprio colorito. Tutti segnali che la scottatura è stata lieve.

In questi casi, allo scopo di uniformare la pelle è comunque sconsigliato fare uno scrub corpo, in quanto potrebbe irritare ulteriormente la pelle. Se non provi più fastidio e la zona non è arrossata, elimina dolcemente le spellature con la punta delle dita. E solo quando la pelle è completamente rinnovata, senza mostrare segni di irritazione, puoi sottoporti a uno scrub delicato, magari adatto per il viso.

Se invece le pellicine sono vere e proprio "pellicole" spesse che si sollevano, mostrando la pelle fresca come quella di un bebè, è meglio abbandonare l'idea di toglierle, anche se ti tenta. Lascia fare alla natura il suo corso!

Cosa fare per un'abbronzatura omogenea

Hai seguito tutti i passi, la tua pelle è rinnovata ma un po' disomogenea? La soluzione è esporti al sole con criterio e applicare il doposole anche al rientro in città. Durante la vacanza, per uniformare il colorito, esegui degli scrub sotto la doccia con prodotti in granuli. Evita il guanto di loofah o di crine perché sulla pelle abbronzata rischiano di creare striature.
Una volta tornata dalle vacanze, aggiungi un idratante corpo molto emolliente, che contrasti la pelle morta tipica di un'abbronzatura che sta svanendo. E, se ti piace vederti colorita a oltranza, ogni tre giorni applica l'autoabbronzante!

Riproduzione riservata

Make up your life

Beauty cards