Viso e corpo

Come decolorare i peli superflui tra rimedi naturali, fai da te, pro e contro

come-decolorare-peli-superflui.

Decolorare i peli superflui è un'ottima soluzione per rendere la peluria meno evidente senza doverla eliminare del tutto. L'idea in più? Decolorare i peli per tingerli con colori shock

La decolorazione o la schiaritura dei peli superflui è un ottimo sistema per rendere la peluria meno evidente. Un sistema ideale per chi desidera eliminare i peli senza rischiare che una depilazione troppo aggressiva possa irritare la pelle nelle zone più sensibili e delicate, ad esempio il labbro superiore, braccia e ascelle. Perché schiarire i peli? Per renderli meno visibili, ma anche per prepararli a future colorazioni e, dunque, trasformare la peluria sotto le ascelle o sulle gambe in un capolavoro arcobaleno.

Decolorare e schiarire i peli, poi, è un metodo particolarmente adatto alle più giovani, che desiderano liberarsi dei peli, senza utilizzare ceretta, crema depilatoria, rasoio o metodi definitivi come l’epilazione laser. Una soluzione express anche per chi non ha tempo di depilarsi, ma desidera comunque eliminare i peli lunghi e scuri. Ovviamente, decolorare i peli non rientra tra le tecniche di depilazione: l’unico effetto è schiarire i peli e non eliminarne fusto o radice. L’obbiettivo, infatti, è unicamente rendere meno visibile la parte extracutanea del pelo, sottraendo la melanina, pigmento naturali che ne determina la colorazione. 

VEDI ANCHECeretta viso:  pro e contro e tutti i consigli per farla a casa BeautyCeretta viso: pro e contro e tutti i consigli per farla a casa

Come schiarire i peli delle braccia, delle gambe del viso (anche i baffetti)

Lo scopo della decolorazione dei peli, naturalmente, è rimuovere la melanina contenuta nei peli, facendoli apparire più chiari e meno visibili. Proprio per questo motivo, è importante concentrarsi sulle aree ricoperte da peli scuri e ben visibili, non sulla peluria leggera e sottile. In particolare, le aree che possono beneficiare degli effetti della decolorazione sono viso – i baffetti, in particolare – ma anche braccia e gambe. Attenzione, invece, a zone delicate come l’inguine, dove l’utilizzo delle sostanze chimiche necessarie per la decolorazione potrebbe essere sconsigliato.

In generale, i migliori decoloranti peli sono a base di sostanze alcaline e ossidanti, che attaccano la melanina e ne provocano l’ossidazione. Un classico per decolorare i peli è, ovviamente, il perossido di idrogeno, meglio noto come acqua ossigenata, spesso abbinato a un attivatore alcalino come l’ammonio bicarbonato, che favorisce l’azione dell’ossigeno sulla melanina.

Decolorazione peli: come fare

Il modo più semplice per schiarire i peli è affidarsi a prodotti appositamente formulati, facili da trovare al supermercato o in profumeria. Senza dimenticare, ovviamente, di rispettare le indicazioni sulla confezione. Generalmente sicure, le formulazioni di ogni schiarente peli dovrebbero essere testate su una piccola porzione di pelle prima di procedere su ampie aree.

Come procedere? Per prima cosa, la zona dovrebbe essere detersa e asciugata con cura. A questo punto, è sufficiente applicare il composto sui peli e lasciarlo agire per 5 o 10 minuti, in base alle indicazioni sulla confezione. Ripetere il procedimento, naturalmente, è possibile: in genere, l’ideale è ripetere la decolorazione dei peli almeno una volta ogni 7/14 giorni, in base al ritmo di crescita del pelo e, ovviamente, alla zona trattata.

La schiaritura con acqua ossigenata

Il metodo più conosciuto per schiarire i peli è sicuramente l’acqua ossigenata (20-30 volumi al massimo). Per utilizzarla, applicala con un pennellino o con un batuffolo di cotone e lasciala agire per qualche minuto prima di risciacquare con acqua fredda. Ricordati, ovviamente, di indossare i guanti e di applicare una crema lenitiva subito dopo, per evitare le irritazioni. 

Ovviamente, l’acqua ossigenata non deve essere utilizzata in caso di ustioni, infiammazioni, rossori, gonfiore, brufoli, tagli, abrasioni e verruche

Come decolorare peli in modo naturale: bicarbonato e acqua ossigenata

Per schiarire i peli di inguine, gambe e ascelle è possibile affidarsi anche a rimedi naturali. Il più semplice è a base di bicarbonato di sodio e acqua ossigenata, perfetti per ottenere una crema schiarente da applicare direttamente sui peli. Per crearla è sufficiente mixare i due ingredienti in parti uguali e, successivamente, applicare il composto sui peli che si desidera schiarire. Lasciato agire per 10 minuti, deve essere semplicemente risciacquato. Attenzione a non esagerare: per quanto si tratti di un rimedio casalingo, infatti, la combinazione tra acqua ossigenata e bicarbonato comporta una reazione chimica che potrebbe irritare la pelle. 

Rimedi naturali alternativi

L’acqua ossigenata non è l’unico modo per schiarire i peli superflui. Esistono anche altri modi come la camomilla e la birra. Si tratta, ovviamente, di rimedi dall’azione schiarente molto blanda, adatta a chi ha peli non eccessivamente scuri. Il metodo di applicazione è sempre lo stesso: dopo aver deterso la pelle, è sufficiente creare un impacco con camomilla o birra e lasciarlo agire per circa 20 minuti. 

VEDI ANCHECrema depilatoria: le migliori per dire addio ai peli BeautyCrema depilatoria: le migliori per dire addio ai peli

 Decolorare peli superflui: pro e contro

La decolorazione dei peli è sconsigliata in caso di carnagione particolarmente scura, perché aumenterebbe il contrasto tra il pelo e la cute rendendo il problema ancora più visibile. Allo stesso modo, è importante assicurarsi che la pelle possa tollerare la decolorazione, eseguendo un test su una piccola area prima di dedicarsi a zone più vaste. 

Hai una pelle molto sensibile? Limitati a decolorare i peli di braccia e gambe, evitando di correre rischi inutili su viso, inguine e ascelle. In quanto aree molto delicate, infatti, potrebbero facilmente irritarsi

VEDI ANCHEDepilazione fai da te per gambe, ascelle e parti intime BeautyDepilazione fai da te per gambe, ascelle e parti intime

Riproduzione riservata