ceretta araba

Tutto quello che dovresti sapere sulla ceretta araba (e non hai mai chiesto)

La ceretta araba sta riscuotendo molto successo ultimamente, infatti sono sempre più numerosi i centri estetici che la realizzano. Se preferisci invece farla a casa, sappi che questo metodo è velocissimo e semplicissimo da preparare. Scopriamo insieme come prepararla e quali sono i suoi vantaggi.

La ceretta araba è un metodo di depilazione molto adottato negli ultimi tempi, soprattutto perché composto da sostanze naturali e perché risulta molto più delicato e meno doloroso rispetto alla depilazione classica. Un altro nome utilizzato per identificare questo modo di rimuovere i peli è sugaring, termine che indica l’utilizzo dello zucchero tra gli ingredienti.

Sembra che le sue origini siano davvero molto antiche: molti sostengono che la prima volta la ceretta araba sia stata usata nel 1900 a.C. e addirittura c’è chi dice che risalga ai tempi della regina Cleopatra.

Vediamo quali sono le caratteristiche della ceretta araba e perché sta riscuotendo così successo non solo presso i centri estetici, che la eseguono professionalmente, ma anche nei momenti di body care fai-da-te.

composto ceretta araba

Caratteristiche e ingredienti della ceretta araba

La depilazione araba si realizza con un composto di acqua, zucchero e succo di limone. Nei supermercati o nelle profumerie puoi trovare la pasta per la ceretta già pronta, ma solitamente contiene anche altri ingredienti come gli oli essenziali. Per questo motivo, ti conviene leggere con attenzione l’etichetta.

Se hai un po’ di tempo, tuttavia, puoi procedere con la preparazione della pasta direttamente a casa tua, è molto semplice e soprattutto economico!

cera araba

Come realizzare la ceretta araba a casa tua

Il grande vantaggio della preparazione casalinga della ceretta araba è che gli ingredienti sono facilissimi da reperire e molto economici. Inoltre, non è necessario nessun riscalda-ceretta per applicare il composto. La ricetta più semplice da preparare contiene un bicchiere di zucchero, uno scarso di acqua e il succo di mezzo limone.

Ecco i passaggi da seguire:

  • Mescola tra di loro i tre ingredienti ed eventualmente aggiungi del miele, che possiede ottime proprietà emollienti.
  • Riscalda a fuoco basso il composto fino a ottenere un pasta densa e dorata, simile al miele o al caramello.
  • Lascia raffreddare la sostanza, che deve raggiungere una temperatura di circa 35/36ºC per non bruciare la pelle.
  • La consistenza perfetta non è né troppo liquida né troppo dura, altrimenti l’applicazione risulta difficoltosa, così come la rimozione.
  • Applica la pasta seguendo la direzione di crescita dei peli o con un bastoncino di legno, o con le dita. Per la rimozione, invece, segui la regola aurea della ceretta classica: strappa i peli in direzione opposta a quella della crescita dei peli.
strappo ceretta araba

Perché preferire la ceretta araba

Scegliere la ceretta araba presenta diversi vantaggi rispetto a quella classica.

  • Permette di rimuovere anche i peli più corti, ossia quelli di 1-3 mm, che solitamente è quasi impossibile con la ceretta tradizionale. Questo è possibile perché vengono estirpati direttamente alla radice e sono meno soggetti a spezzarsi durante l’operazione. Inoltre ricrescono molto più morbidi e senza punte acuminate, cosa che invece succede praticamente sempre con la rasatura.
  • Rende molto più basso il rischio di peli incarniti.
  • Risulta molto più delicata, in quanto lo zucchero contenuto nel composto è in grado di attaccarsi ai peli senza intaccare la pelle, come invece capita con la classica cera. Per questo è perfetta anche per zone più sensibili come viso e inguine.
  • Riduce notevolmente le allergie, anche se devi comunque verificare bene quali sono gli ingredienti contenuti nella pasta se decidi di acquistarla già pronta.
  • Può essere applicata a temperature molto più basse della ceretta tradizionale, riducendo il rischio di ustioni e rappresentando sicuramente un vantaggio per chi soffre di vene varicose. Inoltre, risulta essere molto più piacevole e sopportabile nel momento in cui si effettua la depilazione nel periodo estivo.
  • Come detto prima, è molto economica se preparata in casa.
  • Il limone è ricco di proprietà disinfettanti.
  • Il miele vanta un’importante azione antibatterica naturale, perfetta per le pelle che tendono ad arrossarsi e irritarsi facilmente.
gambe lisce

Ceretta delicata sì, ma la pelle necessita sempre di cura nella fase post

Il fatto che la ceretta araba sia meno invasiva e dannosa per la pelle, non significa che non necessiti di attenzioni e cure per l’epidermide nella fase post. Applicare un buon gel di aloe vera ti consente di mantenere la pelle idratata e fresca. Eventualmente, ti consigliamo l’olio di argan: delicato e nutriente, rende la tua epidermide irresistibile!

gel aloe

Gli svantaggi di questa depilazione che forse non conoscevi

La depilazione araba, secondo quanto detto prima, sembra avere tutte le carte in regola per risultare migliore di quella tradizionale. Tuttavia, c’è chi invece sostiene che si tratti di un metodo ancora poco efficace e che non assicura gli stessi risultati di quello classico.

Inoltre, esistono casi specifici in cui la ceretta araba è sicuramente sconsigliata, ossia quando la pelle è irritata o infiammata, e quando si è in prossimità dell’esposizione al sole.

In particolare, alcune persone hanno affermato che la durata è molto più limitata e che i peli tendono a crescere molto più rapidamente. Bisogna considerare, comunque, che si tratta di opinioni soggettive, com’è normale che sia, pertanto ti consigliamo di provare questo metodo e di farci sapere che te ne pare!

Riproduzione riservata

Make up your life

Beauty cards