ceretta araba

È vero che la ceretta araba è indolore?

Uno dei motivi per cui la ceretta araba è così amata negli ultimi tempi è l'effetto meno doloroso e più nutriente rispetto a quello della depilazione classica.

La ceretta araba o sugaring èil metodo di depilazione che sta conquistando tantissime persone e di cui si parla moltissimo in questo periodo. Questo sia perché si compone di ingredienti naturali, ossia miele, limone e zucchero, sia perché lascia la pelle molto morbida e idratata in modo quasi indolore.

Le origini di questa ceretta sono molto antiche, tant’è che pare che già le donne dell'Antico Egitto la facessero. Puoi realizzarla anche a casa tua in modo molto semplice, si compone di elementi che puoi trovare tranquillamente nella tua dispensa! Inoltre si rimuove semplicemente con le mani, perché assume una composizione quasi solida e secca, che viene via molto facilmente. Non richiede quindi l’uso di carta o cotone.

Come si prepara la ceretta araba

Se non ami fare la ceretta dall’estetista e preferisci farla a casa tua, segui questi brevi passaggi e depilati prendendoti cura della tua pelle, che risulterà morbida e idratata e ti regalerà una grande soddisfazione.

Versa l'acqua e lo zucchero in un pentolino e lascia il composto a bollire per alcuni minuti. Quando questa pasta ottiene un colore e una consistenza simili al caramello, aggiungi un mezzo limone e 2 cucchiai di miele. Procedi poi mescolando bene e la lascia raffreddare il composto. Quando raggiunge una temperatura tiepida, lavoralo fino ad ottenere una pallina.

ceretta

Per fare in modo che la ceretta araba funzioni, ti conviene prima di tutto stendere sulla parte che vuoi depilare un po’ di borotalco. In questo modo, eviti che il composto si attacchi alla pelle e diventi più difficile da rimuovere.

Dolore e ceretta araba

Rispetto alla classica ceretta, la depilazione araba risulta essere molto delicata e quasi indolore. Inoltre possiede il grande pregio di rallentare notevolmente la ricrescita dei peli. Il tutto lasciando la pelle liscia, morbida, idratata e setosa, senza causare irritazioni e rossori. Questo anche perché, grazie alla presenza di ingredienti naturali e salutari, eviti anche il rischio di allergie.

pasta sugaring

Tieni anche in considerazione che dopo la preparazione, quando la pasta si raffredda, è decisamente semplice lavorarla con le mani. Devi stenderla contropelo e strapparla attraverso un rapido movimento rotatorio nel senso di crescita. La sensazione è molto più leggera rispetto alla depilazione classica perché il metodo di depilazione permette di minimizzare il trauma ai bulbi piliferi. In questo modo, inoltre, non danneggia vene varicose e couperose, cosa che spesso determinano problemi a chi vorrebbe fare la ceretta classica.

Come vedi esiste una validissima alternativa alla depilazione che tanto temiamo per il dolore che causa e per gli arrossamenti che ne derivano. E ti permette inoltre di rimuovere i peli senza dover ricorrere al rasoio che dopo un paio di giorni ti fa essere punto e a capo!

Depilarsi all’inguine senza soffrire è possibile!

La depilazione araba, oltre che per zone come gambe e braccia, è indicata assolutamente anche per parti più delicate come baffetti, viso e inguine. Anche in questo caso, infatti, devi considerare che la modalità di depilazione, attaccandosi direttamente al pelo e non alla pelle, riduce di molto il rischio di sentire dolore sia nella fase durante che post.

Non dimenticare poi che temperatura della di questo composto è perfetta per le zone più sensibili. Se preparata correttamente, raggiunge "appena" i 35°C. Ti potrebbe sembrare una temperatura elevata, certamente, ma devi anche sapere che la ceretta a caldo supera la temperatura dei 40°-50°C. Insomma, sicuramente riduci anche il rischio di irritazioni e quindi di fastidi e sofferenze con questa modalità depilatoria.

Alcuni consigli per una ceretta araba quasi impercettibile

Se vuoi effettuare una ceretta araba che sia duratura nel tempo, non faccia male e non lasci qualche peletto qua e là, segui questi consigli:

  • Ricordati di fare, qualche giorno prima della ceretta, uno scrub, magari con il guanto di crine, per eliminare le cellule morte sull pelle e sollevare i peli incarniti.
  • Fai attenzione al movimento per l'eliminazione della cera. Lo strappo deve cominciare dal basso verso l'alto, nel verso contrario del pelo (esattamente come la ceretta classica) e seguire un movimento leggermente rotatorio.
  • Porta un po’ di pazienza e fai crescere leggermente i peli. Devono avere una lunghezza di almeno 0,5mm se vuoi ottenere una depilazione meno dolorosa e più duratura nel tempo. Non è uno sforzo particolarmente importante: per la ceretta classica, affinché funzioni, è necessario che i peli siano minimo lunghi 1 cm.
  • A fine depilazione, anche se come abbiamo detto la ceretta araba è estremamente delicata, non fare comunque a meno di applicare dei prodotti lenitivi. In questo modo, sarai in grado di idratare la pelle e attenuare gli eventuali arrossamenti che, seppur molto raramente e in maniera più moderata, potrebbero sorgere a causa della depilazione.
ceretta araba

Chiaramente, come tutte le azioni e abitudini per prendersi cura della propria pelle, anche la ceretta araba richiede pazienza e pratica.

Riproduzione riservata

Make up your life

Beauty cards