unghie senza smalto naturali

5 segnali che ti dicono che le tue unghie hanno bisogno di una pausa dallo smalto

Lo smalto è una bellissima idea per valorizzare le unghie, per coprire eventuali inestetismi e anche per provare, in alcuni casi, look stravaganti e diversi dal solito, ma in ogni caso ogni tanto serve una pausa, sia che si tratti di un prodotto normale, sia che si parli di semipermanente.

C’è chi non può farne a meno e chi invece lo applica solo in alcune occasioni: lo smalto è uno di quei prodotti beauty che ci rendono ancora più belle e che spesso completano un bellissimo outfit.

Più le unghie rimangono coperte con uno strato di prodotto, però, più rischiano di soffocare. E le conseguenze possono essere diverse, tutte poco piacevoli: possono diventare fragili, sfaldarsi e spezzarsi.

Ecco come capire quando è necessario tenere le unghie naturali.

unghie senza smalto

Le unghie si stanno ingiallendo

Le unghie gialle sono sempre considerate sinonimo di qualche malessere fisico o di cattive abitudini come quella del fumo. Tuttavia a volte questo colore anomalo dipende semplicemente da una troppo frequente applicazione dello smalto, soprattutto se di scarsa qualità.

Allo stesso modo, i solventi utilizzati per rimuovere lo smalto, se sono troppo aggressivi, possono portare alla formazione di macchioline gialle sulla superficie dell'unghia.

solvente

Cosa succede quando le unghie si ingialliscono

Quando si usa troppi smalti o acetoni eccessivamente aggressivi, la condizione della lamina ungueale, che si assottiglia, si sfalda e si disidrata, può aggravarsi notevolmente. Di conseguenza, anche il colore cambia e diventa giallognolo. Può anche capitare che questo mutamento avvenga come conseguenza dell'applicazione di smalti colorati molto pigmentati senza aver prima effettuato la stesura della base (top coat) sulla lamina ungueale. In questo caso, quindi, non è detto che sia stato utilizzato qualcosa di scadente, ma semplicemente il prodotto in questione abbia la capacità di macchiare l'unghia a causa della sua elevata pigmentazione.

Altra causa di ingiallimento può essere l’assunzione di farmaci e la mancanza di un’alimentazione sana, che comprendere anche vitamine e sali minerali in giuste quantità.

Compaiono macchie bianche sulle unghie

Un uso prolungato dello smalto può causare una granulazione della cheratina che determina la formazione di macchie bianche (questo fenomeno si chiama leuconichia).

In cosa consistono le macchie bianche sulle unghie

Le macchie bianche sulle unghie rappresentano piccoli ammassi di cheratina (che è una proteina ricca di zolfo, oltre che l’elemento più importante dello strato corneo dei capelli, delle unghie e dell’epidermide). Questi segni bianchi possono essere a puntini oppure striature.

Si tratta di un fenomeno molto diffuso, che può capitare sia ai bambini, sia agli adulti. Questo tipo di leuconichia si manifesta soprattutto nelle unghie dei piedi quando termina il periodo estivo. In questo periodo, infatti, solitamente lo smalto viene mantenuto sull'unghia per tempi eccessivamente lunghi e viene eventualmente ritoccato senza rimuovere però rimuovere quello applicato in precedenza. Questo causa una specie di macerazione degli strati superficiali dell'unghia e quindi la comparsa delle macchie di colore bianco.

acetone

Le cuticole diventano dure e disidratate

Le cuticole solitamente stanno aderenti alle unghia, può anche capitare che si sollevino e si inspessiscano, rendendo decisamente antiestetiche le dita. Anche la presenza eccessiva di smalto, soprattutto quando le unghie ricrescono, può causare l’indurimento di queste pellicine.

Per questo motivo, prenditi cura delle tue mani rimuovendo lo smalto, mettendo le mani in acqua tiepida e aggiungendo un cucchiaino di olio, spingendo le cuticole con un bastoncino apposito e rimuovendole. Lascia per un po’ la tua manicure completamente naturale, applicando solo una buona crema idratante che tenderà anche a lasciare queste pellicine morbide e corte, evitando che si alzino.

cuticole

Si formano delle striature sulle unghie

Anche in questo caso, poiché le unghie sono un chiaro indicatore del benessere fisico. se presentano delle righe o striature significa che qualcosa non va. Potrebbe esserci dietro un trauma, un abbassamento delle difese immunitarie, un’infezione o semplicemente un utilizzo prolungato dello smalto.

Quando si effettua una manicure troppo aggressiva, oppure si tingono le unghie lasciando lo smalto normale o semipermanente per un periodo lungo o comunque cambiandolo spesso, compaiono delle striature in senso verticale o orizzontale. Inoltre, la lamina ungueale può diventare debole e fragile.

Per questo motivo, se vedi questi sintomi, non puoi che lasciare le unghie completamente al naturale dopo una bella manicure. Se ti spaventa non mettere lo smalto, sappi che in questo articolo ti spieghiamo i trucchi per avere comunque un aspetto delle mani curato e irresistibile!

Il colore diventa opaco e spento

A volte, quando vediamo le unghie spente e opache, pensiamo che questo sia risolvibile semplicemente con un po’ di lucido. In alcuni casi, però, è invece meglio lasciarle al naturale, proprio perché questa mancanza di vividezza dipende dall’uso di smalti di scarsa qualità o da acetoni troppo aggressivi. Fare attenzione ai prodotti giusti ed essere disposti talvolta a spendere qualche euro in più, fa sicuramente la differenza.

Ma anche accettare di prendere una pausa da nail art particolari e tenere le mani senza colori, può essere senz’altro un modo per regalare una nuova vita scintillante alle tue unghie. Per prendertene cura, puoi anche utilizzare delle maschere illuminanti, pensate appositamente per rendere di nuovo le tue mani in salute.

unghie naturali
Riproduzione riservata

Make up your life

Beauty cards