Trucco

Tra luci e ombre: il cascade eyeshadow è il top per le sere d’estate

occhi
22-08-2022
Alessia Ferri
Il cascade eyeshadow riproduce sugli occhi le sfumature di una cascata di montagna ed è pura poesia

Che l’occasione sia un cocktail in un locale glam con le amiche, una festa in spiaggia o una cena romantica poco importa, l’imperativo per le sere d’estate è solo uno: risplendere. Una grande mano a farlo, insieme ad outfit scintillanti e sorrisi smaglianti, può darla il make up, che mai come in questa stagione dovrebbe essere intriso di luce. Ecco allora che, per tenere fede a tal proposito, un’idea vincente potrebbe essere quella di sperimentare per il trucco occhi una nuova tendenza dal nome più che mai evocativo: cascade eyeshadow.

Una cascata di colore sugli occhi

Sulle fortunate che stanno riuscendo a passare qualche giorno di relax al mare, in piscina o nelle località montane, sicuramente l’abbronzatura starà facendo la sua parte per rendere l’incarnato luminoso e comunicatore di good wibes, tuttavia il bagliore non è mai abbastanza. Proprio per questo nell’Olimpo dei trucchi occhi estivi da provare e riprovare, quest’anno c’è il cascade eyeshadow.

Il nome non inganna ma è estremamente coerente con l’essenza di questa tendenza. Letteralmente significa infatti ombretto cascata e indica un modo di truccare gli occhi che prevede l’uso di prodotti che nei colori ricordino proprio le sfumature delle cascate.

Azzurro, blu, verde scuro, acquamarina e bianco perlato sono le nuance cardine di questa tecnica, che punta ad illuminare lo sguardo con colori freddi, che fungano da contrasto a quelli caldi dati dall’abbronzatura sulla pelle.

Come realizzare un cascade eyeshadow look

L’ombretto azzurro molto in voga negli anni Novanta e inizio Duemila è tornato in auge negli scorsi mesi in alcune gradazioni pop che non ci hanno lasciato nemmeno nel corso dell’estate, virando tuttavia verso sfumature leggermente meno intense, che mixate a una punta di grigio o bianco perla ricordano il colore dell’acqua che scorre pura dalla sua fonte. È questa la base del cascade eyeshadow.

Per realizzarlo, stendere tale nuance, rigorosamente luminosa e mai matt, sulla palpebra mobile, stratificando il prodotto in modo da renderlo il più pieno possibile. Per riprodurre i colori di una cascata immersa nella natura, l’ideale sarebbe scegliere come secondo colore il verde scuro o il verde acqua, a seconda dell’intensità che si vuole dare allo sguardo. In entrambi i casi deve trattarsi di un tono più intenso del precedente, da sfumare nella parte finale della palpebra mobile e verso la rima dell’occhio o, in alternativa, con la tecnica dello smokey eyes.

Infine, per completare il look, oltre all’immancabile mascara, si può creare una linea di eyeliner sfumata con una matita occhi verde acqua.

Riproduzione riservata