Trucco

Correttori: come fare una perfetta base in base al tuo viso

correttori
08-11-2021
Laura Vanerio
Come fare per creare una base perfetta per un beauty look da prima pagina in ogni momento della giornata? Ovviamente aiutandosi con uno dei tanti correttori disponibili, scegliendo quello che più si addice alle proprie esigenze e alla tipologia del proprio viso. Ecco come.

Fedele alleato della nostra pelle, il correttore (o sarebbe meglio dire i correttori) è davvero un immancabile del nostro beauty case, in ogni stagione dell’anno. Utilissimo per correggere e minimizzare eventuali piccole imperfezioni sul volto e garantirsi una base e un incarnato perfetto a tutte le ore del giorno e della notte.

Ma come fare per utilizzarlo nel modo corretto e per farlo in modo mirato in base alla topologia della propria pelle? Ovviamente prestando attenzione al tipo di correttore che si decide di utilizzare e seguendo qualche pratico e semplice consiglio per un make up sempre al top. Ecco, quindi, tutto quello che è bene sapere per preparare una base viso semplicemente perfetta e garantirsi un trucco da prima pagina!

A cosa serve il correttore

Per prima cosa è bene specificare qual è la funzione del correttore. Così come il fondotinta, lo scopo principale del correttore è quello di uniformare il colorito del viso andando a correggere e a coprire eventuali discromie della cute come brufoli, occhiaie e macchie scure.

Agendo in modo localizzato, mirato (non è obbligatorio usarlo), con precisione e optando per il prodotto più adatto. I correttori, infatti, possono essere anche molto diversi tra loro ed è importante sapere cosa si sta usando e perché.

Formulazione

Per prima cosa, quindi, per creare una base perfetta, è importante optare per la formulazione giusta e più in linea con le caratteristiche del proprio viso:

  • correttori in cialda o colati, perfetti per pelli giovani e per agire su brufoli e macchie cutanee;
  • in polvere, ideale per le pelli grasse e per minimizzare piccole imperfezioni;
  • correttori fluidi, indicati per le pelli più mature e/o secche poiché si spalmano più facilmente;
  • in stick, da usare per coprire eventuali cicatrici e i segni tipici della stanchezza;
  • correttori a matita, ottimi per minimizzare brufoli, capillari e definire il contorno labbra;
  • correttori minerali, per chi necessiti di un prodotto dall’effetto leggero.
correttori formulazioni

Tipologie di correttori

Oltre alla formulazione da scegliere in base alla tipologia della propria pelle, poi, è bene sapere che esistono correttori di colori diversi, più o meno indicati a seconda dell’utilizzo che se ne vuole fare:

correttori colori
  • il correttore verde serve per eliminare i rossori cutanei come la rosacea o couperose, i brufoli e le cicatrici da acne: 
  • se arancione, il correttore si usa per minimizzare le occhiaie bluastre;
  • per i capillari, le borse sotto gli occhi, occhiaie ed eventuali lividi meglio optare per un correttore giallo ottimo per questa tipologia di discromie tendenti al viola;
  • il correttore lilla serve per contrastare un colorito piuttosto spento;
  • mentre si usa il correttore rosa per minimizzare un incarnato grigiastro o pallido.

Quando si applica il o i correttori

Una volta capito quale colore di correttore fa al caso nostro è importante applicarlo nel modo corretto. Senza esagerare e solo se necessario, ovviamente diversificando il prodotto in base alla zona da trattare. Ma quando va fatto?

Tutto dipende dall’effetto che si vuole ottenere. Senza dimenticare che l’obiettivo finale è sempre quello di uniformare l’incarnato del viso e renderlo omogeno e bellissimo.

Fondotinta prima del correttore

Generalmente, per creare una base perfetta si tende a mettere prima il fondotinta e solo successivamente il correttore. E questo perché il fondotinta è in grado di uniformare maggiormente la cute, andando a coprire le imperfezioni più piccole (lasciando così le più grandi al correttore).

In questo caso, quindi, per creare una base a regola d’arte, è bene che il vostro correttore sia esattamente della cromia più omogena possibile alla nuance naturale della vostra pelle. Evitando stacchi di colore poco estetici e regalando al vostro viso un effetto super naturale.

correttori e fondotinta

Correttori colorati prima del fondotinta

Ma cosa fare se le discromie del viso sono molto importanti? In questo caso si opta per applicare il prodotto prima del fondotinta, agendo in modo mirato solo sui punti che si vogliono coprire e utilizzando uno dei correttori del colore giusto sopra descritto, a seconda dell’imperfezione su cui si vuole agire.

Poi, si può procedere con il fondotinta, avendo cura di picchiettarlo sul volto e non di trascinarlo. Finendo la vostra base con ancora un po’ di correttore se necessario.

correttori discromie

Come si applica

Ma come si applicano davvero i correttori per garantirsi una base perfetta? Ovviamente assicurandosi prima di ogni altra cosa che le pelle sia perfettamente pulita e idrata e solo dopo procedendo con il prodotto vero e proprio.

A questo punto si può procedere diversificando i gesti a seconda della zona in cui si vuole intervenire:

  • in caso di macchie scure o eventuali rossori della cute, i correttori andranno tamponati delicatamente solo dove necessario e poi sfumati leggermente verso l’esterno;
  • per minimizzare i brufoli, invece, è meglio utilizzare un piccolo pennellino, evitando di usare le mani e di spargere i batteri dell’imperfezione sul resto del viso;
  • se si vogliono coprire i segni del contorno occhi come le occhiaie o le classiche borse sotto gli occhi stessi, si può procedere in due modi diversi:
    • creando una C dall’angolo interno dell’occhio, picchiettando un po' di prodotto che andrà poi sfumato, se si opta per un correttore colorato;
    • “disegnando” un triangolo con la base sotto l’occhio e la punta diretta verso la guancia, sfumando il tutto dall’angolo più interno e andando verso l’esterno.

Insomma, poche dritte super efficaci per garantirsi una base realizzata a regola d’arte, pronta a ricevere qualsiasi altro prodotto che vogliate utilizzare per impreziosire i tratti del vostro volto o anche semplicemente per sfoggiare un beauty look il più naturale possibile. Andando ad agire solo dove necessario. In poche e semplici mosse di bellezza tutte da copiare.

Riproduzione riservata