biondo

5 cose che non devi fare se hai tinto i capelli di biondo

Quali sono gli errori più comuni che si commettono quando ci si tinge i capelli di biondo? Ecco i principali e come fare per evitarli per garantirsi una chioma sempre bellissima e del colore che avete sempre sognato.

Cambiare colore di capelli è una passione di molte/i. Così come lo è optare per un colore che non passa mai di moda e che sa donare quel tocco di romanticismo e mistero che tanto piace (a noi e agli altri): il biondo.

Se da un lato, però, la bellezza di questa nuance ci facilita la scelta, dall’altro con altrettanta semplicità ci si può imbattere in tutta una serie di errori che possono compromettere la resa del colore stesso. Trasformando il biondo tanto desiderato in un giallo canarino poco gradito (e sicuramente non voluto). Ecco perché è opportuno conoscere tutti quei passi falsi che possono danneggiare la salute e la bellezza della chioma, garantendosi un biondo a lunga durata e sempre a prova di sguardo.

Tingere i capelli di biondo? Sì ma non con il “fai da te”

Spesso, prese dalla voglia irrefrenabile di cambiare colore ai capelli o di eliminare le prime avvisaglie della ricrescita, si pensa di poter fare da sole, optando per una tinta fai da te. Nonostante l’aver seguito attentamente tutte le indicazioni sulla confezione, però, molto spesso il vostro biondo non è quello che vi eravate immaginate.

biondo fai da te

E il motivo è molto semplice. Per ottenere un biondo perfetto, infatti, è importante tenere a mente tre cose:

  • la sfumatura della nuance;
  • il tono della schiaritura pre tinta;
  • il sottotono della pelle.

Tutti aspetti che vengono sottovalutati o non considerati quando ci si tinge i capelli da sole e che fanno la differenza tra una tinta e un biondo a regola d’arte e uno non proprio da copiare. Ecco perché è fondamentale affidarsi alle mani esperte di una parrucchiera. Unica vera garanzia per un biondo perfetto.

biondo tinta

Utilizzare prodotti generici

Una volta ottenuto il biondo dei vostri sogni il vostro compito è quello di mantenerlo sano, vivo e lucente il più a lungo possibile. Come? Evitando la pigrizia e di utilizzare “il primo shampoo che capita”, optando invece per dei prodotti specifici per capelli colorati e, in particolare, per quelli biondi.

Esistono, infatti, degli shampoo appositi, delicati, nutrienti e realizzati con pigmenti viola o blu anti giallo, ideati per il mantenimento dei capelli biondi. Da usare in modo alternato ai vostri “normali” prodotti, a garanzia di un colore sempre vivo e lucente in ogni sua sfumatura.

biondo shampoo

Dimenticarsi delle maschere per capelli

Un altro errore molto comune che si commette e che può compromettere drasticamente il biondo dei vostri capelli è quello dimenticarsi di eseguire una corretta hair routine. Per esempio, tralasciando di applicare sulla chioma delle maschere nutrienti e pensate appositamente per ridurre l’effetto giallo della tinta bionda, normalizzando il colore dei capelli e svolgendo un’importante azione rivitalizzante.

Insomma, un vero mix di proprietà che non possono assolutamente essere trascurate e che fanno la differenza tra un bel biondo ammaliante e una chioma effetto paglia.

biondo maschera

Come ravvivare il biondo dei capelli?

Per uniformare e ravvivare il colore dei vostri capelli biondi, potete anche optare per dei rimedi semplici e veloci e tutti naturali come, per esempio, una maschera a base di:

  • yogurt;
  • camomilla;
  • zenzero o curcuma a seconda de tono di biondo che si desidera.

Un’ottima terapia d’urto in attesa della vostra seduta dalla parrucchiera!

biondo camomilla

Non proteggere la chioma

Una buona abitudine in generale e ancora di più quando si parla di capelli biondi, poi, riguarda la protezione degli stessi dagli agenti esterni. Certo, per molte di voi (aimè) le giornate al mare sono finite e il problema della salsedine e della sabbia tra i capelli non esiste più. Ma questo non significa che la vostra chioma e il vostro biondo non debbano più essere protetti.

Pensate, per esempio, al cloro delle piscine. Un agente che indebolisce la cute, stressa le fibre dei capelli e danneggia il colore della chioma. Impallidendo il biondo e trasformandolo in un colore non ben definito. Ecco, perché è sempre bene optare per degli spray e/o oli protettivi, in grado di nutrire, idratare e schermare la chioma da qualsiasi attacco esterno poco desiderato. Un piccolo sforzo per un grande risultato.

biondo spray

Esagerare con la piastra o il phone

Infine, un altro errore molto comune e altrettanto deleterio per il biondo dei vostri capelli riguarda l’utilizzo di piastre, phone o qualsiasi altro strumento che tramite il calore è in grado di acconciare la vostra chioma.

Questo genere di attrezzi, infatti, traumatizzano il capello, indebolendo, seccandolo e opacizzandone il colore. Motivo per il quale, in presenza di una chioma bionda, potreste vedere il vostro tanto amato color dorato variare e trasformarsi in una nuance non proprio da prima pagina. Meglio sempre proteggere la chioma con degli spray termo protettivi e, ancora di più, optare per acconciatura senza calore e per un’asciugatura naturale.

Errori comunissimi che possono essere evitati in modo molto semplice. Unicamente con un pizzico di attenzione in più. Un accorgimento che vi garantirà di sfoggiare un biondo strepitoso con il minimo sforzo. E per tutto il tempo che desiderate.

Riproduzione riservata

Make up your life

Beauty cards