Capelli

Sì, potete giurarci: la blunt bang sarà sempre di moda

frangetta
30-07-2022
Alessia Ferri
Le mode vanno e vengono ma la blunt bang le oltrepassa tutte guadagnandosi di diritto il titolo di frangia ever green

La frangia alterna momenti di super spolvero ad altri in cui rimane leggermente nelle retrovie ma del tutto non se ne va mai, anche perché i modi per portarla sono davvero numerosi e trovare quello che si adatti all’acconciatura del momento è facilissimo. Se alcune risultano più complesse da portare, altre grazie proprio alla loro versatilità diventano veri e propri ever green. Una delle più intramontabili, in grado di attraversare i decenni senza perdere lo smalto nemmeno un pochino è la blunt bang, ovvero la frangia smussata.

Cos’è la blunt bang

La frangia smussata, nota come blunt bang, non è altro che una frangia piuttosto piena e non sfilata, caratterizzata da tagli netti che conferiscono al viso un mood deciso e sofisticato. La lunghezza è importante visto che si ferma solo qualche millimetro sopra gli occhi, caratteristica che la rende adatta soprattutto alle ragazze che amano frequenti visite dal parrucchiere o hanno dimestichezza con le forbici e si sentono in grado di apportare piccoli ritocchi fai da te.

La sua lunghezza extra però ha anche dei punti a favore, come il fatto che le consenta di trasformarsi in ciuffo in un batter d’occhio, in caso la sua presenza sul volto non convinca più o si abbia semplicemente voglia di cambiare look.

La sua peculiarità, che le da anche il nome, è quella di essere smussata agli angoli e di amalgamarsi quindi benissimo con qualunque tipo di acconciatura o taglio. La tecnica di realizzazione della blunt bang, infatti, è molto delicata e porta i capelli della parte anteriore del capo a creare un senso di continuità con il resto della chioma che nessun altro tipo di frangia è in grado di fare.

Questa frangia dona praticamente a tutte ma è indicata soprattutto alle ragazze con la fronte alta che cercano un modo per bilanciare i volumi e a quelle con il naso importante perché la lunghezza mitiga leggermente tale caratteristica.

Come gestire la blunt bang

L’aspetto più complicato della frangia è spesso la sua gestione, soprattutto in estate, quando il sudore la fa sembrare sporca dopo pochissimo dall’essere stata lavata.

Per ovviare al problema la soluzione più pratica è quella di portare sempre con sé una travel size di shampoo secco da spruzzare in modo strategico al primo segno di cedimento.

In alternativa, se sei fuori casa e ti accorgi che la blunt bang sta per lasciarti prendi un foulard o una bandana e improvvisa una pettinatura chic e salva caldo.

Riproduzione riservata