Pride

7 Beauty Icon Transgender che hanno riscritto il mondo della bellezza

icone-beauty-transgender-hunter-schafer
Forse, dovremmo davvero essere grati di come il mondo della bellezza si stia progressivamente evolvendo e aprendo per accogliere la “diversità”, andando oltre i preconcetti e imparando che il valore di un individuo non si misura attraverso un pronome. 

Finalmente, sebbene lentamente, bellezza e cosmesi sono diventate un luogo di inclusione. Sono sempre di più, infatti, le icone tansgender che – con coraggio – raccontano la loro storia personale, rivelando il percorso – spesso difficile – che le ha portate a diventare le persone che sono oggi. Donne forti, creative, che hanno saputo trasformarsi in icone del makeup, delle passerelle e della tv. Mettendo in primo piano non il loro passato, ma la loro forza e capacità di ritagliarsi un posto nel mondo della cosmesi. Un esempio e un simbolo di speranza per tutta la comunità trans e non solo. Dai tutorial geniali di Nikki Tutorials all’eleganza innata di Valentina Sampaio, fino alla creatività imprenditoriale di Lea T, le beauty icon transgender sono la dimostrazione che etichette e definizioni non contano nulla

Andreja Pejić, modella attivista

Tra le prime portavoce del movimento transgender c’è Andreja Pejić, che intraprende la sua carriera nella moda a soli 17 anni, scoperta da un agente in un McDonald’s di Melbourne. Elegantissima, nel 2011 viene eletta top model dall’industria della moda, in quanto capace di incarnare perfettamente l’idea di gender fluid. Nel 2014 Andreja si presenta al mondo come donna transgender. La sua carriera nel beauty? Inizia nel 2017, quando Make Up For Ever la sceglie come testimonial beauty. 

Lea T, da Pantene a Burberry

A scoprirla è stato Riccardo Tisci, direttore creativo di Bruberry, che l’ha resa una top model. Lea T è la figlia del celebre calciatore brasiliano Toninho Cerezo. Dichiaratasi transgender a 25 anni, (oggi ne ha 41) è diventata un vera beauty icon. Lea T, infatti, è stata il volto dei prodotti Pantene. Oggi, però, la sua carriera è nella moda, accanto a Riccardo Tisci con il quale ha firmato la pre-collezione autunno invero 2022 di Burberry. All’insegna di libertà d’identità e rispetto della Natura. 

Nikkie Tutorials, il racconto del percorso verso una nuova vita in un video

Ogni beauty addicted si è lasciatə guidare, almeno una volta, dai tutorial di Nikkie de Jagger, makeup artist e guru del trucco su YouTube e Instagram. La sua video-confessione risale al 2020, quando ha rivelato di “essere nata nel corpo sbagliato” e di aver tenuto il segreto riguardo alla sua identità di genere per anni. Una storia che è di grande esempio per tutte le bambine e i bambini che non si sentono a proprio agio con sé stessi. Nikkie, infatti, ha raccontato di essersi sempre sentita femmina, sin da piccola. Amava le unghie colorate e i capelli lunghi, ma anche giocare con le Barbie. A sostenerla la mamma, che l’ha accompagnata nel suo percorso sin dai 14 anni. Una confessione dedicata ai fan, ma anche al suo grande amore per il makeup, che l’ha resa un’icona e le ha dato l’occasione di diventare un vero e proprio esempio. 

Beauty Icon Transgender: Hunter Schafer 

Ci ha conquistati nel ruolo di Jules in Euphoria, grazie ai suoi capelli biondi e al trucco etereo e colorato, punk e drammatico creato per lei dalla makeup artist Donni Davy: Hunter Schafer è davvero un’icona beauty. Oltre ai look strepitosi sfoggiati sul red carpet, dal Met Gala agli Oscar, l’attrice è Ambassador Shiseido dal 2020. Un volto nuovo e, per sua stessa definizione, caratterizzato da una bellezza fluida, senza etichette. 

Valentina Sampaio, la beauty icon transgender che ha conquistato Armani

È una delle modelle più popolari del mondo: la sua storia inizia nel 2020, quando Valentina Sampaio è stata la prima donna transgender a lavorare con Victoria’s Secret. Oltre ad apparire sullo Swimsuit Issue di Sports Illustrated. Non solo, però, perché la modella brasiliana e attivista è anche diventata uno dei volti di Armani Beauty e, in particolare, di Lip Power. Un rossetto rosso che celebra la bellezza, la femminilità e il coraggio, lo stesso che ha permesso a Valentina Sampaio di essere la persona che voleva essere

Lavern Cox, attrice, icona beauty e prima Barbie transgender

Un’icona, un’attrice, una leggenda: Laverne Cox è tutto questo e anche di più. È lei, infatti, la prima icona transgender beauty a diventare una Barbie. Un progetto che racconta una nuova inclusività, una visione diversificata del mondo in cui tutti i bambini possano ritrovare una parte di sé. E, ovviamente, la visione di bellezza tipica di Laverne: la sua Barbie, infatti, avrà onde Hollywoodiane molto glamour e un makeup drammatico e da diva

Beauty icon transgender: Teddy e Chanel

L’abbiamo conosciuta per la prima volta grazie a Chanel che, nel 2019, ha reso Theodora Quinlivan la prima modella transgender per la maison. Amata dalle passerelle, Teddy ha raccontato del suo essere donna transgender solo dopo due anni nel mondo della moda, nel 2017. Prima persona transgender a lavorare per Chanel Beauty, Teddy è stata anche volto di Redken – che l’ha ritratta in rosso tiziano per le colorazioni invernali del 2018 – e  Maison Margiela, per la fragranza Mutiny

Riproduzione riservata