depilazione

Cosa serve (davvero) per rimuovere i peli incarniti?

I peli incarniti sono un effetto collaterale della depilazione tra i più fastidiosi. Ecco come eliminarli senza traumi.

I peli incarniti, ovvero il nemico costantemente in agguato, pronto a sbucare fuori ogni volta che ci si depila. Tutte noi almeno una volta abbiamo avuto a che fare con questo effetto collaterale della rasatura e non si è certo trattato di un bel momento da gestire.

L’ideale sarebbe evitare che i peli incarniti compaiano, ma non è sempre semplice e a volte pur compiendo tutti i gesti corretti non si riesce ad evitarli del tutto.

Se quindi, a un un certo punto sulla tua pelle hai visto spuntarne alcuni non abbatterti ma impara a rimuoverli facilmente e senza traumi.

Cosa sono e perché si formano i peli incarniti

I peli incarniti sono peli che, al momento di ricrescere, invece di farlo dritti, bucare la pelle e uscire all’esterno, si ritorcono su loro stessi e si sviluppano internamente, provocando rigonfiamenti, rossori e piccole infezioni.

Cosa li provoca

Una delle principali cause di questo fenomeno è una depilazione errata, soprattutto se fatta con rasoi o epilatori elettrici.

I primi, infatti, recidono il pelo lasciando solo una piccola punta frastagliata che proprio a causa della sua forma è molto più incline a bucare la pelle in modo sbagliato.

I secondi invece esercitano una pressione spesso eccessiva sulla pelle, a seguito della quale il fusto del pelo tende a rientrare in essa incarnandosi.

Nessun metodo però assicura la non comparsa dei peli incarniti perché la depilazione è sempre un momento lievemente traumatico per la pelle, e gli inconvenienti sono dietro l’angolo, soprattutto se ci si dimentica di preparare la superficie ammorbidendola ed eliminando tutte le impurità e cellule morte che possono ostacolare sia la rasatura sia la successiva ricrescita pilifera.

Dove si sviluppano

Ogni parte del corpo può essere interessata dalla crescita dei peli incarniti ma l’incidenza più alta si verifica in zone umide come inguine e pube, dove la scarsa traspirazione della pelle fa da terreno fertile al loro proliferare.

depilazione

Come eliminare i peli incarniti in modo meccanico

Superato lo sconforto iniziale del veder comparire sulla tua pelle i peli incarniti, devi prendere la situazione di petto prima che peggiori e pensare a come combatterli ed eliminarli.

I metodi per farlo da sola a casa e tornare ad avere una pelle liscia e morbida sono diversi. Il più immediato è quello fisico, che prevede l’uso di strumenti che sicuramente possiedi, ed è consigliato in caso i tuoi peli incarniti siano piuttosto visibili.

Usa pinzetta o ago

Recupera una pinzetta o un ago da cucire, disinfettali accuratamente e preparati ad entrare in azione.

Avvicinati delicatamente alla zona da trattare e incidi lo strato superficiale della pelle, permettendo così al pelo di fuoriuscire. Questa tecnica prevede una buona dose di pazienza quindi è perfetta se i peli incarniti da liberare non sono tantissimi. Quando hai finito di estrarli tutti disinfetta la superficie con cura.

depilazione

Come eliminare i peli incarniti con ingredienti naturali

Oltre all’estrazione manuale esistono altre tecniche super collaudate per eliminare i peli incarniti, che prevedono tutte l’uso di ingredienti naturali e quindi super sicuri.

Fai uno scrub accurato

Esfoliare la pelle è fondamentale per prevenire la comparsa dei peli incarniti perché elimina dalla pelle tutti le impurità che potrebbero ostruire i pori e la fuoriuscita del pelo, ma è molto utile anche quando il danno ormai è stato fatto, soprattutto se la zona da trattare è quella delle gambe.

Prepara uno scrub leggero, assicurandoti di usare ingredienti poco aggressivi come la polvere di caffè e procedi delicatamente.

In alternativa puoi optare per lo zucchero bianco unito a un po’ di acqua. Questo mix forma una pasta esfoliante particolarmente efficace grazie alla consistenza dei cristalli che assicurano un’esfoliazione accurata ma non eccessivamente aggressiva.

L’esfoliazione dovrebbe permettere alla maggior parte dei peli incarniti di riemergere naturalmente ma dopo lo scub risciacqua bene la superficie e ispezionala, se qualche nemico è ancora lì sotto pelle eliminalo con la pinzetta.

depilazione

Affidati al sale

Se ami prenderti cura del tuo corpo in modo naturale saprai che il sale è un ingrediente molto utile visto che grazie alle sue molteplici proprietà lenitive e antinfiammatorie decongestiona la pelle infiammata.

Applica una soluzione di acqua e sale sulla zona interessata dai peli incarniti e aspetta qualche minuto. Questo procedimento dovrebbe favorire la fuoriuscita del pelo dalla pelle perché il sale tende a disidratarla e a ridurne il volume.

depilazione

Usa un guanto di crine

Questo strumento, esattamente come lo scrub esfolia la pelle ma è leggermente più aggressivo quindi è indicato soprattutto per le pelli non troppo sensibili.

depilazione

Ammorbidisci la pelle con la camomilla

Infine, ecco un trattamento particolarmente indicato per lenire e calmare gli arrossamenti in una zona delicata come l’inguine e permettere ai peli incarniti di risalire in superficie.

Metti in infusione una bustina di camomilla in una tazza di acqua bollente. Quando sarà diventata tiepida immergi nella camomilla un panno e usalo per tamponare l’area interessata dai peli incarniti.

depilazione
Riproduzione riservata

Make up your life

Beauty cards