Viso e corpo

I trattamenti dermatologici più efficaci contro la cellulite

trattamenti efficaci in istituto

Tutto ciò che puoi fare dal dermatologo per contrastare adiposità localizzate, pelle a buccia d'arancia ed edemi vari. Agli stadi iniziali o avanzati? Dipende. La parola all'esperto

Se stai pensando di combattere la cellulite con sedute mirate in istituto e studi di dermatologia, scopri itrattamenti più efficaci suggeriti dal Prof. Antonino Di Pietro, dermatologo e presidente dell’ISPLAD (International Society of Plastic-Regenerative and Oncologic Dermatology).
In rassegna le metodiche anticellulite che si avvalgono di macchinari, consigliate in base al problema e alle eventuali controindicazioni. Volta pagina.

N.B. Le immagini hanno puro scopo illustrativo e non si riferiscono al trattamento indicato.

Microterapia

Microterapia: che cos'è e per chi
Efficace per contrastare gli stadi iniziali della cellulite, è la versione aggiornata e indolore della mesoterapia. Si usano aghi molto più corti e sottili e, al posto dei farmaci, viene iniettata una soluzione ipersalina, che per osmosi richiama i liquidi del tessuto adiposo verso il derma dove i vasi sanguigni linfatici possono smaltirli con facilità.

Quante sedute: ne servono almeno dieci, con cadenza settimanale
Costo a seduta: circa 120 Euro
Avvertenze: Durante le infiltrazioni si può avvertire un lievissimo bruciore. Subito dopo la parte trattata si arrossa ma torna alla normalità nel giro di poche ore.

Carbossiterapia

Carbossiterapia: che cos'è e per chi è

Indicata per cellulite a stadio avanzato, con rilassamento dei tessuti, dev’essere praticata da un dermatologo esperto in questa metodica. Microiniezioni di anidride carbonica nel derma e ipoderma migliorano la circolazione e aiutano a sciogliere gli accumuli di grasso. E’ più efficace se seguita da un lipomassaggio con manipolazione di pressoterapia.
Quante sedute: I risultati si vedono dopo un ciclo di 12 sedute, una alla settimana.
Costo a seduta: circa 150 Euro
Avvertenze: Non si può fare su cute infiammata. La zona trattata può arrossarsi e gonfiarsi.

Ossigeno-ozono terapia

Ossigeno-ozono terapia: che cos'è e per chi è
Prevede l’infiltrazione di un mix di gas medicale attraverso delle micronieizioni, con piccoli aghi da rughe, per migliorare l’ossigenazione locale. È un trattamento indicato per cellulite allo stato fibroso e all’inizio dello stadio nodulare.
Quante sedute: I risultati emergono dopo dieci-venti sedute (a seconda dell’entità della cellulite)
Costo a seduta: circa 150 Euro
Avvertenze: È indicata per adiposi localizzate, mentre va evitata in caso di flaccidità dei tessuti.

Lecilisi

Lecilisi: che cos'è e per chi è
È un metodo che prevede microiniezioni in profondità attraverso le quali si fanno penetrare nel tessuto adiposo sostanze lipolitiche, cioè che fanno sciogliere i grassi. Questa tecnica è usata insieme alla microterapia per eliminare, oltre al ristagno dei liquidi, anche la componente adiposa. Indicata nei primi due stadi della cellulite.

Quante sedute: ne servono almeno dieci, con cadenza settimanale
Costo a seduta: circa 100 Euro
Avvertenze: La parte trattata può arrossarsi e si può avvertire una sensazione di bruciore che può durare alcune ore. Da evitare su cute infiammata. Dopo il trattamento non usare indumenti stretti per due-tre giorni

Sonicazione

Sonicazione controllata: che cos'è e per chi è
È efficace nel ridurre le circonferenze delle zone desiderate, nel migliorare la tonicità del tessuto e nell’attenuare l’effetto buccia d’arancia. La sonicazione utilizza onde ultrasoniche a bassa frequenza, che generano all’interno del tessuto adiposo l’effetto di cavitazione sonica. Il fascio ultrasonico, modulato dall’apparecchiatura, forma delle microbolle di gas, implodendo sotto il carico della pressione esterna, sprigiinando eneria e portando all’eliminazione delle cellule adipose. Sulla cute detersa della parte trattata viene applicato un gel a base di principi attivi naturali, studiato per lo scorrimento del manipolo ergonomico (dal quale viene emesso il fascio di onde ultrasoniche). Lo specialista calibra l’intensità delle onde ultrasoniche e muove il manipolo sulla parte interessata.

Quante sedute: cinque, una ogni dieci giorni

Costo a seduta: dai 100 euro in su

Avvertenze: La sonicazione controllata non si può praticare su pazienti con flebiti o eczemi.

Linfodrenaggio

Linfodrenaggio combinato: che cos'è e per chi è
Indicato per lo stadio edematoso o fibroso, quando si accompagna a ritenzione idrica e a senso di pesantezza alle gambe, prevede l’applicazione di una particolare calzatura che, comprimendo il piede. spinge il sangue e la linfa. Una tuta umida provvede a creare una tenua corrente elettrica tra glia rti inferiori e la spalla, in modo da attivare il flusso dei liquidi verso l’alto. Questa azione combinata simula quella che avviene durante una camminata. La seduta si conclude con sequenze di impulsi laser per riattivare il metabolismo delle cellule.

Quante sedute: Per gli stadi iniziali di cellulite può bastare una seduta semminale ripetuta per tre settimane
Costo a seduta: circa 150 Euro
Avvertenze: Da evitare in cado di infezioni acute, felbite, trombosi o particolari patologie della pelle

Radiofrequenza

Radiofrequenza non ablativa: che cos'è e per chi è
Utilizza una sonda, che emette radiofrequenze, passata nelle zone da trattare. Il calore attiva un rimodellamento sul tessuto connettivo, che così metabolizza meglio il grasso in eccesso. Ottima se abbinata alla microterapia, è indicata per celluliti molli, in cui è presente anche un rilassamento dei tessuti.

Quante sedute: sei-otto con cadenza settimanale
Costo a seduta: dai 200 Euro in su
Avvertenze: In rari casi la pelle trattata può arrossarsi o gonfiarsi per qualche giorno. La radiofrequenza è controindicata su cute infiammata ed è da evitare nelle portatrici di pacemaker.

Cavitazione

Cavitazione: che cos'è e per chi è

È una tecnica a base di ultrasuoni che mandano in “cavitazione” (cioè producono una specie di “ebollizione”) i liquidi contenuti nelle cellule adipose, portandole alla rottura e quindi al riassorbimento. L’effetto può essere aiutato da infiltrazioni di soluzione fisiologica che agiscono da amplificatore, e dall’applicazione di creme anticellulite.

Quante sedute: 2-6 sedute a distanza di 15-20 giorni una dall’altra
Costi: dagli 80 euro in su
Avvertenze: Il rischio del trattamento è l’eventuale passaggio degli ultrasuoni ai vari organi, che potrebbero risentirne. Si fa negli studi medici.

Riproduzione riservata