Viso e corpo

Perché la pubblicità ama le over 60

Testimonial over 60
29-01-2015
Fiamma Sanò

Da Helen Mirren a Charlotte Rampling: le testimonial che hanno superato i 60 sono sempre più richieste

Moda, bellezza, psiche…prenditi cura ti te stessa a tutto tondo e prendi solo il meglio dalla tua età!

Monica Bellucci ha da poco compiuto i 50 anni, ma siamo pronte a scommettere che anche fra dieci anni sarà sempre splendida

La rivincita delle over 60

«Chi non si occupa di marketing potrebbe stupirsi» dice Helen Nonini, consulente di comunicazione. «Ma per chi di mestiere osserva la società e il mercato è una decisione interessante e attenta, per almeno tre ragioni.

La  prima, è che queste donne rappresentano una ventata di novità per il sistema moda. In secondo luogo, sono un’alternativa forte ai personaggi-testimonial di natura effimera e discutibile che oggi proliferano, dalle blogger alle cosiddette “influencer” o “it girls”. La terza ragione è che Mitchell, Fonda e le altre non sono solo ex-belle ragazze, ma icone senza tempo».

Nella foto: Joni Mitchell, 71 anni, canatutrice-mito degli anno Settanta, compare nella campagna Saint Laurent Music Project.

Icone di stile anche dopo gli "anta"

Proprio come le attrici cinquantenni, da Julia Roberts a Monica Bellucci e le top model degli anni ’90 che, nonostante abbiano scavalcato gli “anta”, appaiono ancora in passerella e sulle campagne pubblicitarie. La stagione d’oro di Claudia Schiffer, Naomi Campbell e Kate Moss non è mai finita.

Superare i 60 e sentirsi bellissime

Aggiunge la psicologa Marianna Soddu: «Non è solo una questione di età, ma una riflessione sulla bellezza in generale che, oggi, non è un unico canone definito, ma un mix di personalità, esperienza, riconoscibilità dal quale le donne si sentono molto più rappresentate».

La pubblicità sembra insomma parafrasare Coco Chanel, che diceva “La moda passa, lo stile resta”. Ora il nuovo claim è: “Gli anni passano, l’eleganza resta”.

Nella foto: Carmen dell’Orefice, 83 anni, ha avuto la sua prima cover su Vogue nel 1947. A settembre 2014 ha posato per un servizio di moda su Harper’s Bazaar.

Riproduzione riservata