Viso e corpo

Spazzolini sostenibili: tra elettrici e in bambù, ecco le novità da provare

25-10-2021
Michela Marra
Lo spazzolino da denti è sempre più sostenibile grazie alle nuove versioni elettriche e allo spazzolino in bambù, due scelte vicine all'ambiente. Qui ti raccontiamo perché con le migliori novità da provare.

Li abbiamo sempre scelti di plastica colorata, per una vita. Non è un caso che lo spazzolino da denti sia uno dei prodotti plastici più venduti di sempre. E, allo stesso, tempo anche uno dei più difficili da smaltire. Pare che per decomporsi completamente siano necessari ben 500 anni: un'eternità! E questo a fronte di un miliardo di spazzolini venduti ogni anno. Ecco perché questo prodotto è finito sotto i riflettori ed è diventato protagonista di tutte le battaglie per la difesa dell'ambiente. Le alternative alla plastica ci sono. Ma funzionano? E sono davvero ecofriendly? Partiamo dalla prima: gli spazzolini in bambù.

Spazzolini sostenibili: lo spazzolino in bambù

A prima vista, gli spazzolini da denti in bambù sono molto simili ai classici spazzolini di plastica. A fare la differenza è, però, il materiale utilizzato per il manico (che è in bambù). Le setole, infatti, sono ancora di nylon – le uniche biodegradabili sono di origine animale e non rappresentano certamente per motivi etici, e non solo, la soluzione migliore.

Cos'è il bambù

Il bambù è una pianta che cresce molto velocemente, non necessita di molte cure e ha un impatto ambientale molto più basso rispetto alla plastica. Il suo vantaggio in termini assoluti è che si tratta di un materiale 100% biodegradabile. Il bambù, infatti, necessita di soli sei mesi per la decomposizione. Per smaltirlo occorre prima rimuovere le setole (basta usare una pinza): il manico potrà essere raccolto nell'umido o riutilizzato. La durata di uno spazzolino in bambù è uguale a quella di plastica, cioè circa tre mesi e il prezzo è leggermente superiore.

Come usare gli spazzolini in bambù

Se scegli di utilizzare questa tipologia di spazzolino, ricordati di asciugarlo attentamente dopo averlo utilizzato. Cerca di conservalo in una zona non troppo umida per non rovinare il materiale. Per il resto, non ci sono differenze con i classici spazzolini di plastica: e questo è anche uno dei motivi che lo hanno reso molto popolare. Quale modello scegliere? Tieni conto del tipo di setole (noi ti consigliamo di usare sempre quelle medie o morbide), della grandezza della testa e della forma del manico.
La curiosità: i primi spazzolini furono inventati in Cina nel 15esimo secolo ed erano tutti con il manico in bambù!
Ecco una carrellata di prodotti da provare.

Spazzolini sostenibili: Hydrophil Spazzolino da Denti Super Soft

Completamente vegan, ha setole morbide che permettono una detergenza profonda ma delicata, che non graffia le gengive.

Bamboo Toothbrush SENIOR di Nudo Nature Made

100% Mineral Oil free, ha le setole medie.

Spazzolini sostenibili: Antica Erboristeria Spazzolino in Bamboo

Eco-friendly, ha una confezione in cartone 100% riciclabile.

Spazzolini sostenibili: Colgate Bamboo Carbon 

Con setole infuse al carbone, ha un manico in bambù rivestito con cera d'api naturale per ridurre al minimo l'assorbimento d'acqua.

Gli spazzolini elettrici

Si tratta della categoria che, negli ultimi anni, ha avuto lo sviluppo tecnologico maggiore: le ultime novità si connettono allo smartphone e sono in grado di tracciare i denti in 3D. Gran parte del successo dello spazzolino elettrico è dovuto proprio alla facilità e alla comodità d'uso. In più, secondo il marchio di igiene orale Oral B, alcuni testi clinici evidenziano che gli spazzolini elettrici forniscono una migliore efficacia nella pulizia di denti e gengive rispetto allo spazzolino manuale. Dal punto di vista della sostenibilità, ricordiamo che, una volta comprato il corpo, va cambiata soltanto la testina che può essere diversa di volta in volta e adattarsi alle diverse esigenze dei nostri denti. I più comuni sono gli spazzolini elettrici con la testina oscillante: le loro setole strofinano la superficie di denti e gengive limitando la formazione della placca. Gli spazzolini elettrici di ultima generazione, invece, hanno una tecnologia che unisce movimento rotante, oscillante e pulsante per una efficacia ancora maggiore. Ecco tre novità che riassumono bene tutte le innovazioni tecnologiche nell'ambito degli spazzolini elettrici.

ORAL-B iO™

La tecnologia iO™ di questo nuovo spazzolino elettrico combina la testina rotonda Oral-B ispirata agli strumenti del dentista con setole micro-oscillanti migliorando la sensazione di pulito professionale per uno spazzolamento delicato. In più, l'Intelligenza Artificiale e il tracciamento denti in 3D offrono agli utenti una guida personalizzata, comunicando passo dopo passo la modalità di spazzolamento corretta.

Spazzolino elettrico ricaricabile EW-DC12 di Panasonic

Ha setole ultrasottili che penetrano delicatamente nelle tasche parodontali, rendendo così possibile la rimozione delicata della placca e dei batteri nascosti (ma senza irritare i denti e le gengive sensibili). Il merito è delle vibrazioni soniche super efficaci emesse dal motore lineare e da una serie di movimenti impossibili da riprodurre con uno spazzolino manuale.

Foreo Issa 3

Secondo alcuni studi, la tecnologia Sonic Pulse di Issa 3 migliora la salute orale complessiva del 140%, senza la necessità di utilizzare movimenti bruschi sui denti. Il suo movimento, infatti, è quanto di più vicino possibile a un ablatore ultrasonico professionale operato in studio ed ecco perché rimuove facilmente la placca. In più è in silicone, un materiale molto igienico - più delicato rispetto ad altri - che previene l'accumulo di batteri.

L'impatto sul pianeta degli spazzolini elettrici

C'è un acceso dibattito sull'impatto che le diverse componenti di plastica possono avere sull'ambiente. In realtà, basta adottare un atteggiamento ecofriendly riciclando gli imballaggi e i prodotti correttamente e scollegando il caricabatterie dallo spazzolino quando non è in uso. Puoi anche riciclare il vecchio spazzolino elettrico in modo più “creativo”, per esempio usandolo per pulire piccoli oggetti, tastiera del PC inclusa!

Riproduzione riservata