Viso e corpo

Le 5 formule del profumo

cover profumo
03-05-2011
Laura D'Orsi

C’è lo splash fresco e leggerissimo, che fa pensare all’estate. Poi le fragranze più intense, ideali per accompagnare tutta la giornata. Infine l’estratto, un concentrato che vale un abito da red carpet.

Vuoi orientarti nel meraviglioso universo degli aromi? Segui questo percorso facile e inebriante.

Ô de L’Orangerie

L'ACQUA PROFUMATA

Che cos'è
È il primo gradino della piramide dei profumi: una goccia di essenza (dal 3 al 5 per cento), zero o pochissimo alcol e il resto acqua distillata. «L’assenza o quasi di alcol rende l’acqua profumata molto leggera e poco persistente» spiega Maria Grazia Fornasier, titolare di Mouillettes & Co., società specializzata in formazione per professionisti della profumeria.

La formula di base si presta all’aggiunta di vari ingredienti: agenti idratanti per rendere la pelle setosa, illuminanti per darle brillantezza, rinfrescanti per refrigerarla quando è accaldata. Non a caso l’acqua si chiama anche splash. Vaporizzarla sul corpo dà la sensazione di un tuffo.

Ô de L’Orangerie di Lancôme (da 52,50 euro, 50 ml).

Bellissima Acqua di Primavera

Quando si usa
L’acqua profumata sta all’estratto come i jeans stanno all’abito da sera. «Casual è l’aggettivo giusto per definirla. Versatile, spesso unisex, fa sentire sempre a posto. La sua fragranza è spesso vivace e mai invadente» aggiunge l’esperta.

Va bene d’estate (nella versione no alcol anche sotto il sole), prima della palestra per una sferzata di energia, dopo la doccia per avvolgere il corpo (e i capelli) in una nuvola di freschezza.

Bellissima Acqua di Primavera di Blumarine (da 36 euro, 30 ml).

Eau d’été Classique

Il consiglio in più
Le acque aromatizzate sono adatte a chi ha la pelle delicata e sensibile.

Non solo: si prestano bene a profumare l’ambiente perché si possono vaporizzare su tende, cuscini, e arredi in tessuto.

Eau d’été Classique Vaporisateur di Jean Paul Gaultier (56,64 euro, 100 ml).

Acqua di Parma

LA COLONIA

Che cos'è
Inventata tre secoli fa da un droghiere italiano in Germania, a Colonia appunto, è il capostipite dei profumi alcolici. Fece subito il giro del mondo, apprezzata da illustri personaggi come Napoleone e la regina Vittoria.

La sua formula prevede una concentrazione di oli essenziali dal 2 al 5 per cento, alcol dal 60 al 75 per cento e acqua per ciò che rimane. Ma la vera carta d’identità dell’acqua di colonia è la fragranza tipicamente agrumata: le note di testa, che sono le prime a essere avvertite, devono essere esperidate, cioè usare essenze come bergamotto, limone, pompelmo e arancio.

Colonia di Acqua di Parma (da 88 euro).

English Pear & Fresia Cologne

Quando si usa
Nata per un pubblico maschile, la colonia è diventata rapidamente il profumo preferito delle donne che non amano farsi notare. «Appena indossata comunica una sensazione di benessere e pulizia» spiega Laura Tonatto, uno dei più famosi “nasi” internazionali.

«È perfetta al mattino, perché le sue note asprigne e fresche sono energizzanti. Ed è il profumo ideale per i climi caldi: leggero e mai troppo persistente».

English Pear & Fresia Cologne di Jo Malone (da 42 euro, 30 ml).

Eau de Cologne Lampone, Fior di Melo e Semi di Cacao

Il consiglio in più
L’acqua di colonia, proprio perché discreta e dall’aroma tonificante, è molto adatta di giorno, soprattutto per chi vive a stretto contatto con gli altri.

Di sera, invece, rischia di fare troppo “profumo della nonna”. Meglio orientarsi su fragranze dalla personalità più decisa.

Eau de Cologne Lampone, Fior di Melo e Semi di Cacao di Borsari (30 euro, 100 ml).

Eau So Fresh Daisy

L’EAU DE TOILETTE

Che cos'è
Nella scala dei profumi rappresenta il gradino di mezzo. Basta guardare la sua composizione: dal 7 al 15 per cento di oli essenziali, dall’80 all’85 per cento di alcol e infine acqua. «Tradotto in pratica, significa che la sua fragranza è piuttosto intensa, ma mai aggressiva. E che la persistenza è ancora limitata e non va oltre le 3-4 ore» spiega Laura Tonatto.

L’eau de toilette, a differenza della colonia, ha una struttura più articolata: punta sulle note di testa, agrumate o fiorite, e poi sprigiona quelle di cuore, legnose e intense.

Eau So Fresh Daisy di Marc Jacobs (da 74 euro, 75 ml).

Aqua Allegoria Jasminora

Quando si usa
L’eau de toilette è adatta a un uso quotidiano e può essere indossata in ogni occasione: non è impegnativa ma è sufficientemente intensa anche per la sera. Per la sua elevata concentrazione di alcol, non va messa mai prima di esporsi al sole. Meglio limitarsi ai punti nascosti, per esempio dietro la nuca o sotto gli abiti.

Un’altra idea è metterne una goccia nella crema corpo, facendo attenzione, però, che questa non abbia già una profumazione particolare.

Aqua Allegoria Jasminora di Guerlain (67,30 euro, 125 ml).

Un Jardin sur le Toit

Il consiglio in più
Chi ama essere avvolto dal suo profumo preferito per tutto il giorno, invece di applicare ripetutamente l’eau de toilette, con il rischio di accentuare troppo la nota alcolica, ha una valida alternativa: usare i prodotti per il bagno della stessa linea.

L’aroma resterà intatto e durerà più a lungo.

Un Jardin sur le Toit di Hermès (88 euro, 100 ml).

Eternity Summer

L’EAU DE PARFUM

Che cos'è
È il profumo più amato perché è avvolgente, inconfondibile, persistente. Contiene tra il 10 e il 20 per cento di oli essenziali, alcol per l’80, 85 per cento e pochissima acqua.

«L’eau de parfum si distingue per la sua intensità, dovuta alla composizione che privilegia le note di cuore. Sono quelle che non si diffondono subito, ma che si liberano in un secondo momento e per due o tre ore intrecceranno aromi floreali, fruttati e note verdi» spiega Maria Grazia Fornasier.

Eternity Summer Eau de Parfum Spray di Calvin Klein (66 euro, 100 ml).

Womanity

Quando si usa
L’eau de parfum persiste fino a sei ore ed è difficile che chi la indossa non lasci dietro a sé una sottile scia profumata. Per questo sarebbe meglio usarla di sera.

Di giorno va vaporizzata con molta parsimonia. «Oppure si può optare per la medesima fragranza, ma nella versione light, cioè l’eau de toilette» suggerisce Fornasier.

Womanity Eau de Parfum Vaporisateur Ressourçable di Thierry Mugler (69 euro, 50 ml).

Miss Dior Chérie

Il consiglio in più
Quando si sceglie l’eau de parfum è come se si lanciasse un messaggio: “Questo profumo parla di me”. E, proprio perché non passa inavvertito, non va scelto a caso.

«Si prova una fragranza per volta, meglio se di mattina, quando i nostri sensi sono al massimo. Prima si spruzza sulla cartina, poi, se piace, anche sulla pelle. Si vedrà poi, durante la giornata, l’effetto che fa» suggerisce Laura Tonatto.

Miss Dior Chérie Eau de Parfum di Dior (110,85, 100 ml).

Gardenia 1961

L’ESSENZA

Che cos'è
È l’estratto del profumo, un vero e proprio distillato di fragranza. Nella sua formula gli oli essenziali sono il 20-30 per cento, l’alcol il 70-80 per cento e ciò che rimane, acqua (la concentrazione spiega anche il costo elevato).

«L’estratto è il profumo più inebriante. Nelle essenze sono più intense le note di fondo, che evaporano con sensuale lentezza e possono persistere anche per molte ore» spiega Maria Grazia Fornasier. Irrinunciabili nel suo bouquet fragranze di legni, muschi, ambra e spezie, ma anche di iris e vaniglia.

Gardenia 1961 Essence Oil di Kiehl’s (34 euro, 7 ml).

Chanel n.5

Quando si usa
Di sera e per occasioni importanti. Difficile indossarlo se non si ama catturare l’attenzione.

«Il consiglio è di provarlo prima di acquistarlo, tenendo presente che le miscele più semplici da portare sono quelle di spezie e legni meno odorosi ma ugualmente avvolgenti» consiglia l’esperta. Per esempio sì a cardamomo e pino marittimo, piuttosto che cannella e sandalo.

Estratto Parfum Chanel n.5 (94 euro, 7,5 ml).

Exclusive Scents n.10 Myrrhe

Il consiglio in più
Il massimo della raffinatezza è applicare poche gocce di essenza dove la pelle è più irrorata. Quindi, siccome il profumo tende a salire, sulle caviglie e sull’incavo delle ginocchia e delle braccia.

Una volta usato, l’extrait de parfum va conservato con molta cura. Niente luce e sbalzi eccessivi di temperatura: anche se racchiuso in una boccetta gioiello, meglio tenerlo chiuso in un cassetto.

Exclusive Scents n.10 Myrrhe di Prada (130 euro, 30 ml).

Riproduzione riservata