Viso e corpo

Grillz e Tooth Gems: il beauty trend dei gioielli sui denti 

Gioielli sui denti
02-02-2024
Il trend Y2K dei gioielli sui denti è tornato per conquistarci tutti

Complice il revival degli anni 2000 e le tendenze Y2K riportate in auge in una chiave moderna e trendy dalla Gen Z e dai Millenials, il trend dei face & body jewels sembra star vivendo il suo momento d’oro. Più in voga che mai, applicazioni gioiello e stickers applicati su ogni parte del volto (comprese sopracciglia e bocca), sono ormai diventati un twist in più da dare ai nostri look by day e by night senza distinzioni, esulando dall’occasione specifica e finendo per rientrare nella quotidianità come accessori da usare all’ordine del giorno. 

Ma se avevamo appena iniziato a sbizzarrirci con gli stickers da applicare sul volto, non facciamo in tempo ad abituarci a una tendenza, che già ne nasce una nuova in una versione 2.0 della precedente. Ed è questo il caso proprio di quella serie di jewels che, invece di essere declinati sul viso, si applicano… in bocca. I gioielli per i denti, che hanno raggiunto il loro apice di popolarità nella scena dell’hip hop e del rap Anni ’90 e 2000, diventando un simbolo di ricchezza e ostentazione del proprio status, oggi – grazie a social come Instagram e TikTok, ma anche a passerelle ed editoriali –  hanno conquistato anche il beauty passe-partout di tutti i giorni. Grillz e tooth gems infatti non sono più una peculiarità di una rigida cerchia di star dai sorrisi ricoperti d’oro e diamanti e all’apice del successo (che ne hanno consacrato l’ascesa e la popolarità): se infatti fino a qualche tempo fa rappresentavano un accessorio statement di lusso oggi i grillz e le tooth gems sono difatti veri e propri gioielli accessibili a tutti e che impreziosiscono il sorriso di chiunque voglia giocare con la propria immagine. 

Dalle star che amano sfoggiare un sorriso brillante – in tutti i sensi – come Rihanna e ASAP Rocky,  Rosalìa, Drake, Madonna, Adwoa Aboah, Maad, Bella Hadid, Damiano David dei Maneskin e Fka Twigs fino alle star us Instagram nostrane come Giulia Sinesi, Gilda Ambrosio, Greta Futura e tante altre, i gioielli sui denti hanno conquistato proprio tutti.

Differenza fra Grillz e Tooth Gems 

Grillz e tooth gems però non sono la stessa identica cosa. La differenza principale sta nel fatto che i grillz sono a tutti gli effetti protesi metalliche rimovibili realizzate in materiali come l’oro, l’argento oppure diamanti e altre pietre preziose da posizionare sulle arcate dentali, e, generalmente ricoprono uno o più denti, fino a completarne una serie intera. I tooth gems 

Invece risultano più portabili e meno appariscenti dei grillz e, oltre a essere applicati direttamente sui denti con l’ausilio di una colla speciale, possono essere sia mono che tanti, fino a formare uno o più disegni a seconda delle proprie preferenze. Dai singoli brillantini applicati su un unico dente fino a disegni e figure come cuori, fiorellini, micro stelline e le immancabili farfalle y2k, con anche composizioni varie di diversi colori. 

Grillz e Tooth Gems: come si applicano 

Il processo che porta alla realizzazione dei grillz non è affatto semplice e richiede anche una conoscenza odontotecnica che in qualche modo sfocia nella creazione delle mascherine correttive per i denti. Per realizzare le griglie è infatti necessario fare uno stampo dei denti della persona in questione, con modelli stampati 3D e da lì procedere con il processo di realizzazione dei grillz e l’applicazione dei vari materiali, per questo è necessario rivolgersi sempre a un professionista. Stessa cosa vale anche per l’applicazione delle tooth gems che, però, vengono attaccate al dente con una colla specifica che si solidifica grazie a lampade a luce blu (che ricorda un po’ lo stesso processo utilizzato per lo smalto semipermanente).

Un tooth gem temporaneo infine può durare fino a sei settimane se trattato con la corretta igiene orale, mentre uno semipermanente resiste dai sei mesi fino a un anno e può essere rimosso terminato il periodo da un dentista. 

Riproduzione riservata