Viso e corpo

Charlie D’Amelio senza filtri (né make-up): l’importanza di accettare le proprie imperfezioni

acne
23-02-2022
La star dei social Charlie D’Amelio pubblicando un selfie con il quale mostra con disinvoltura l’acne ha fatto un inno alla skin positivity che dovremmo tutte seguire

Non sono più, o non solo, attrici, modelle e personaggi televisivi a dettare le regole e a lanciare tendenze. A loro negli ultimi anni si sono affiancate, molto spesso scalzandole, le star dei social network, in grado di lanciare mode frivole ma anche messaggi importanti. Una delle più attive in tal senso è Charlie D’Amelio, che in un post Instagram ha deciso di mostrare il proprio viso al naturale, senza make up e senza filtri, svelando così una pelle ricoperta di acne.

La bellezza naturale di Charlie D’Amelio

A volte basta uno scatto per far sentire una ragazzina meno sola o inadatta e Charlie D’Amelio lo sa benissimo. La diciassettenne social star da milioni di follower su TikTok e Instagram ha scelto il mezzo più congeniale alle ragazze della sua generazione per mandare un messaggio di accettazione in tutto il mondo: un selfie.

Ma non uno qualunque, la foto, alla quale ne sono seguite altre, la ritrae al naturale, senza filtri né un filo di trucco, mentre seduta in macchina si appresta ad affrontare una nuova giornata. Quello che emerge dalla sua immagine è una teenagers come tutte le altre, con il viso non perfettamente omogeneo e luminoso, ma con i segni ben visibili dell’acne. Un problema comune a tante ragazze ma che quasi tutte nascondono, soprattutto sui social network, per vergogna e paura di non essere accettate e per un confronto con le star che osservano dallo schermo del cellulare e giudicato spesso perso in partenza.

Alle immagini patinate dello show biz, Charlie D’Amelio ha invece contrapposto la sua di ragazza normale, bella senza filtri.

L’impegno di Charlie D’Amelio contro il body shaming

Charlie D’Amelio fa parte di una nuova generazione di donne che ha deciso di non rimanere più a guardare ma di lottare ogni giorno per la parità, l’empowerment e la lotta agli stereotipi e al sessismo. Il suo scatto senza filtri è quindi è solo un tassello di un impegno più ampio, che la star porta avanti soprattutto contro il body shaming.

È addirittura del 2020 il suo intervento su Twitter in difesa della collega tiktoker Kouvr Annon, presa in giro sul social network a causa della propria fisicità. A quell’epoca Charlie aveva pubblicato un post che lasciava pochi spazi a dubbi.

A seguire, una serie di considerazioni apprezzate da molti suoi follower ma non solo.

«Non riesco a capire perché alcune persone pensano che sia giusto parlare dell'aspetto, del peso, dell'identità sessuale di qualcuno, ecc. in modo negativo. Questo atteggiamento può essere dannoso non solo per la persona di cui ti stai prendendo in giro, ma anche per le persone che assomigliano o si identificano con quello che dici è un 'problema. Non è così difficile essere gentili. Le parole fanno male, non importa chi tu sia».

Le star che non si vergognano delle loro imperfezioni

Charlie D’Amelio non è la prima celeb che decide di mostrarsi al naturale, sfoggiando una bellezza non alterata. La tendenza no-make up infatti, ha affascinato prima di lei molti altri volti noti, che pubblicando selfie con la pelle libera da filtri o trucco hanno dato il via al movimento #skinpositivity.

A fare da apripista a questa nuovo modo di curare la propria immagine è stata Alicia Keys, che da anni si fa immortalare, nella propria vita privata così come agli appuntamenti provati, senza un filo di trucco, dimostrando che la bellezza non sia certo questione di fondotinta.

Per quanto riguarda le nuove generazioni invece, una delle paladine più note di questo pensiero è Kendall Jenner, apparsa spesso in situazioni mondane con la pelle non esattamente come i fotografi si sarebbero aspettati.

Come lei aveva fatto, alcuni anni fa, Giulia De Lellis, prima presentandosi sul red carpet del Festival del cinema di Venezia con i segni dell’acne sul volto, e poi coinvolgendo tutte le sue follower nel proprio percorso di guarigione ma, soprattutto, accettazione di quella che è una condizione comune e della quale non esiste motivo per vergognarsi.

Aveva scelto Instagram anche Matilda De Angelis, per mostrarsi al naturale, radiosa nella sua unicità.

Così come Aurora Ramazzotti, che aveva accompagnato a uno scatto social la riflessione amara su quanto le parole possano ferire e su come molto spesso gli stereotipi di bellezza ai quali siamo abituati generino aspettative irreali e impossibili da soddisfare.

Ecco perché non dovremmo mai permettere a un brufolo, un pelo, un chilo che giudichiamo di troppo o qualunque altro elemento relativo al nostro corpo di toglierci il sorriso.

Riproduzione riservata