Unghie

Eccentrico, ma anche chic: è il momento di provare l’ethnic nail art

manicure
30-07-2022
Alessia Ferri
La ethnic nail art è un’esplosione di internazionalità sulle unghie che non puoi proprio farti sfuggire quest’estate

L’estate è la stagione giusta per sperimentare nuovi look e osare anche soluzioni che nelle altre stagioni potrebbero risultare poco adatte. Il mondo del beauty non fa eccezione, soprattutto per quanto riguarda il make up, dove nelle collezioni summer il colore la fa da padrone, e la nail art, segmento che si presta benissimo a idee creative. Una delle più nuove, ma già finita in tendenza sui social e nelle spiagge più cool, è l’ethnic nail art. Curiosa di scoprire di cosa si tratta?

Etnico chic sulle unghie

Come suggerisce la parola stessa, con ethnic nail art si intende una tendenza che prevede di dipingere le unghie seguendo lo stile etnico, che per quanto riguarda gli abiti trova l’espressione migliore proprio in estate.

I colori delle unghie che seguono questo mood molto spesso sono quelli della terra ma non è affatto detto, visto che sotto il concetto di etnico si celano tantissime opzioni, tutte stupende e da provare.

La ethnic nail art non è adattissima alle ragazze che amano sfoggiare smalti minimal, visto che la sua caratteristica primaria è di unire diversi colori e disegni, spesso geometrici, sulla stessa unghia. Se invece prediligi gli stili un po’ particolari ma ti sei stancata di tinte fluo o troppo vistose, la ethnic nail art art è un’ottima soluzione.

Essendo piuttosto elaborata farla a casa con gli smalti tradizionali è molto difficile, quindi se l’idea di dare un tocco internazionale alle tue unghie ti solletica meglio rivolgerti a un salone professionista e optare per smalti semipermanenti. Anche perché il risultato è talmente stupefacente che più dura meglio è.

Come scegliere la ethnic nail art che fa per te

Le ethnic nail art non sono tutte uguali ma, al contrario, ognuna si ispira a un Paese diverso e, di conseguenza, anche linee e colori cambiano.

La versione più comune è in toni caldi che spaziano dal verde all’ocra, passando per il caramello, e che ricordano il deserto, o le sculture africane.

Non mancano mai linee geometriche prese in prestito dagli abiti tipici o dagli interni di un suck o un hammam.

Super gettonate sulle unghie etniche anche le frange e piume tipiche degli Indios, o quelle che riprendono colori e fantasie della cultura indiana.

Insomma, non esiste una sola ethnic nail art, ma tantissime possibilità di sperimentazione.

Riproduzione riservata