Trucco

Come portare il rossetto rosso

Il rossetto rosso è tornato protagonista del make-up. Ecco i segreti per applicarlo alla perfezione e portarlo con disinvoltura, per rendere magico il tuo make-up d’autunno

Questa stagione consacra nuovamente il red lipstick come must-have di stagione: sarà l’accessorio – sì, l’accessorio – chiave di ogni look. Il rossetto rosso è audace e potente. La sua storia è avvincente e la sua presenza è universale. È un oggetto leggendario, così come alcuni colori che sono passati alla storia – vedi Rouge 999 di Dior (un rosso neutro con smalto da abbinare) o Ruby Woo di M.A.C. (finish matte/velvet e durata infinita) – che stanno bene a chiunque.

Per chi segue le mode può essere un ritorno di fiamma, ma per qualcuno il rossetto rosso è uno stile di vita. E per queste persone non esiste altro rossetto all’infuori del rosso, probabilmente in qualche shade iconica che usano da tempo immemore. Solo e unicamente quella, perché è come se fosse il loro TradeMark. Gli anni di pratica hanno reso queste persone esperte e in grado di applicarlo a occhi chiusi, ma qui vogliamo dedicarci alle neofite.

Come scegliere il rossetto rosso

Per chi cerca un primo approccio al rossetto rosso ci sono moltissimi fattori di cui tener conto. Prima di tutto sfatiamo un mito e diciamo che il rossetto rosso sta bene a tutte le carnagioni, come ci insegna Rossella Migliaccio, è solo questione di individuare la shade giusta per il nostro sottotono.

A questo punto bisogna capire quanto si desidera sperimentare: un rosso intenso e brillante potrebbe non essere il punto di partenza giusto. L’ideale è provarne un po’, soprattutto prima di investire soldi in un prodotto che rischiamo di lasciare nella trousse inutilizzato. Si può iniziare curiosando in una grossa profumeria – dove la scelta è ampia e in grado di soddisfare chiunque – e fare dei color swatch. In questo modo sarà più facile individuare con quale intensità e shade ci si sente a proprio agio, qual è la formula – liquida, lip tint o classica in stick? – più adatta a noi e quale finish – matte, velvety, cremoso? – ci piace di più.

Come applicare il rossetto rosso

Partiamo dalla base. La vera base, cioè le labbra. Vietatissimo averle secche e screpolate, che dovrebbe essere la norma per ogni rossetto, ma con il rosso è un crimine: scrub, lip mask idratanti e balsamo labbra o burrocacao sono quindi imprescindibili.

Adesso passiamo all’applicazione vera e propria e qui si apre un mondo di opzioni: con il tempo troverai il tuo metodo d’elezione. Diciamo che tendenzialmente matita, pennello, cotton fioc a punta sottile e correttore di precisione sono un must. Ricorda, ogni make-up artist ha il proprio metodo di elezione per applicare il rossetto, soprattutto quello rosso, quindi anche tu puoi trovare il tuo.

In un video su YouTube, la modella Emily Di Donato si fa insegnare dalla MUA Erin Parsons il suo metodo personale per mettere il rossetto rosso alla perfezione. Richiede svariati step, ma il risultato è pazzesco.

Inizia a disegnare il contorno labbra con la matita, tracciando una riga sottile che poi sfumerai con il polpastrello. Prendi il rossetto e applicalo normalmente e poi impugna il pennellino per sfumarlo con precisione fino ai bordi.

Il secondo metodo inizia sempre con il disegno del contorno labbra, ma invece di tracciare una linea sottile continua a colorare, procedendo verso l’interno di qualche millimetro per lasciare solo il centro delle labbra nudo. Poi applica il rossetto e aggiusta con il pennellino.

Il terzo metodo funziona per i rossetti mat e velvet. Se non vuoi utilizzare la matita labbra, applica direttamente il prodotto, arrivando vicina al contorno della labbra, ma senza toccarlo. Poi con il pennellino preleva un po’ di prodotto e solo allora disegna il perimetro delle labbra.

Un altro metodo, livello pro (ma ricorda che la pratica porta alla perfezione), ci è stato svelato dal MUA di Kiko alle ultime sfilate milanesi. Il make-up artist ha usato il polpastrello del suo anulare per mettere il rossetto alle modelle, correggendo e riempiendo poi con la matita laddove necessario.

Se il contorno a matita non è precisissimo puoi usare un cotton-fioc per togliere eventuali sbavature e infine usare il correttore con un pennellino di precisione per ripassare il contorno al di fuori delle labbra: il risultato sarà impeccabile.

Come truccarsi con il rossetto rosso

Il rossetto rosso può essere indossato 24/7 e come portarlo dipende dal tuo stile. Nella versione by night puoi provare un leggero smoky-eye marrone o nero (ma è più da red carpet) un’elegantissima linea di eyeliner.

Nella versione by day, l’ispirazione è french-chic, quindi less is more. Dopo la skincare e l’SPF, applica il correttore dove c’è bisogno di uniformare l’incarnato ed evita il fondotinta: la pelle nuda è un must. Poi stendi un velo di bronzer, senza fare il contouring. Successivamente metti le ciglia in piega e applica il mascara, eliminando eventuali sbavature e pettina le sopracciglia in modo naturale. Ora puoi mettere il rossetto che preferisci e usarne una quantità minima anche come blush, sfumandolo poi con il pennello o con le dita.

Riproduzione riservata