make up neon

Make up neon, come scegliere le tonalità giuste in base alla tua pelle

Make up neon? Ovviamente sì. Ma attenzione al colore! Ecco come fare per scegliere le nuance di trucco migliori in base alla tonalità del proprio incarnato. Per un make up super top e colorato!

Come diceva una canzone di ormai qualche anno fa, l’estate sta finendo. Ma non per questo deve finire anche la vostra voglia di sfoggiare un trucco fresco, super di tendenza e colorato come il make up neon.

Un mix di colori e perché no, forme, che richiamano agli anni ’80 e che rendono il vostro beauty look assolutamente unico, irresistibile e impossibile da non notare (e copiare). Un trucco che pur essendo adatto a chiunque, per ottenere una resa davvero strepitosa necessita di qualche piccolo accorgimento. Soprattutto riguardo alla tonalità del proprio incarnato. Ecco come!

Make up neon: scopriamo cos’è

Per chi ancora non lo sapesse o non l’avesse provato, è bene spiegare di cosa stiamo parlando. Questa tipologia di trucco, infatti, non è un semplice make up, ma una vera e propria opera d’arte sulla pelle, ideata dalla make up artist Genevieve Jauquet che, mixando degli ombretti pigmentati, matite bianche, rossetti rosa shocking, ecc. su una base nera, è stata in grado di realizzare un make up dall’effetto fluorescente e luminoso.

Un trucco che ricorda le luci delle lampade al neon fosforescenti e super brillanti tipiche degli anni ’80 e che, proprio per questo, ha preso il nome di make up neon. Nato inizialmente per eseguire dei book fotografici ad alto tasso di originalità e dal forte impatto visivo, il make up neon è ben presto diventato una vera e propria tendenza. Entrando nel mood di bellezza di ogni ragazza a cui piace osare e non passare mai inosservata.

make up neon stile

Come si realizza?

E questo anche grazie al fatto che per realizzare il make up neon non servono doti artistiche particolari o una palette di colori specifica. Vi basta mixare tra loro le nuance che usate normalmente e che avete già tra i prodotti make up del vostro quotidiano (e per chi non l’avesse è bene procurarsi una matita bianca).

Accostando tra loro cromie più chiare e più scure e giocando con le linee e i diversi colori a disposizione. Realizzando un effetto neon credibile e super efficace, da vere professioniste. Ovviamente prestando attenzione a un dettaglio troppo spesso trascurato: il colore del vostro incarnato.

make up neon cromie

A ogni pelle il suo make up neon

Ebbene sì. Nonostante ognuno possa decidere di truccarsi o non truccarsi come meglio crede, la scelta dei colori giusti in base alla tonalità della propria pelle può davvero fare la differenza tra un make up discreto, uno bello e uno a dir poco eccezionale.

Ecco perché, se il vostro intento è quello di avere un beauty look da lasciare senza fiato (evitando banalissimi errori), è importante considerare le cromie che maggiormente si addicono al tono della vostra cute. Per esempio, quando si parla di make up neon e quindi di colori molto sgargianti sarebbe bene seguire qualche piccolo accorgimento:

  • le tonalità del rosa, dell’arancio ma anche quelle del fucsia o del corallo, sia brillanti che sature, vanno bene su qualsiasi tipologia di incarnato (nel dubbio, quindi, potete utilizzare tranquillamente ombretti e rossetti di questi colori);
make up neon rosa
  • i toni del giallo o del verde (il lime in particolare) vanno benissimo sulle pelli abbronzate o più scure, creando un effetto super wow e di sicuro impatto. Molto meno, invece, per chi ha la cute chiara, olivastra o tendente al pallido, poiché potrebbero appesantire il volto;
make up neon verde
  • l’azzurro o il blu (e tutte le loro sfumature) sono tonalità perfette per enfatizzare il colore degli occhi castani, oltre a essere due nuance ideali per chi ha la pelle dorata.

Insomma, via libera al make up neon ma non prima di aver verificato quale sia il colore più adatto a voi. E sempre senza mai esagerare (con un filo di rossetto o di mascara pigmentato potete essere già assolutamente straordinarie). Ma non è finita qui.

Attenzione al fondo!

Quando si parla di make up neon, infatti, il tono dell’incarnato è talmente importante che anche il fondo deve essere realizzato in funzione di questa tipologia di trucco. Se siete delle amanti del fondotinta tanto da non poterci rinunciare per nulla al mondo, forse questo tipo di make up non fa per voi. E il motivo è presto detto.

Su alcune tipologie di carnagione, infatti, il fondotinta potrebbe appesantire il colore dell’incarnato vanificando l’effetto brillante del vostro make up neon. Ecco perché, piuttosto, è meglio optare per:

  • un correttore leggerissimo e trasparente per eliminare eventuali piccole imperfezioni;
  • un illuminante, per donare luce al volto;
  • il bronzer, per scurire leggermente la pelle e creare un contrasto ancora maggiore tra i colori.

Come dire, se volete provare il make up neon dovete lasciare la vostra comfort zone almeno per un attimo, provando prodotti nuovi e mixando cromie dal sicuro effetto sorpresa. Il risultato è garantito e anche la vostra soddisfazione quando vi guarderete!

Oltre al fatto che, con un trucco così, basta davvero poco per essere sempre al top. Uniche e strepitose sempre e in ogni occasione del giorno e della notte. E in qualunque stagione dell’anno.

Riproduzione riservata

Make up your life

Beauty cards