Trucco

Beauty: ispirazione Liz Taylor

liz taylor cover

Un anno fa, il 23 marzo 2011 Liz Taylor si spegneva all'età di 79 anni. Bellezza senza tempo e icona di stile. Le beauty tendenze omaggiano l'attrice dagli occhi viola ispirandosi a lei nel make up e nei capelli

Bellezza senza tempo

Bella da mozzare il fiato, a soli 25 anni Elizabeth Taylor era considerata la donna più bella del mondo. Era la fine degli anni '50, l'epoca de "La gatta sul tetto che scotta" (1958) accanto a Paul Newman.

Perfezione dei lineamenti, sensualità dei tratti e alone drammatico sono all'origine di cotanta bellezza che potremmo definire un fenomeno raro della natura. Certo, di raro Liz aveva gli occhi viola, ma anche quel mistero che tenta di spiegare l'eterno femminino.
C'è chi ha studiato la perfezione dei suoi lineamenti, decretando Liz Taylor come "scientificamente" bella. E chi ne ha creato un'icona della pop art con il quadro che ha fatto epoca (Andy Warhol) e c'è chi infine ha asserito convinto che la sua bellezza ha offuscato il suo talento di attrice.

Sicuramente Liz ha stregato generazioni di uomini e ammaliato generazioni di donne che al suo stile intenso hanno cercato di rifarsi per ricreare il fascino di una bellezza senza tempo.

Le 3 C dei Capelli di Liz

Cotonati, corti, corvini: sono i capelli di Liz.

L'hair styling della Taylor si configura immediatamente come 'proprio & unico', con la caratteristica di essere pervaso da un certo carattere classico.

Esordisce ragazzina negli anni '40 nella serie dedicata a Lassie con la coda di cavallo da teen ager; si cotona i capelli in Un posto al sole e il padre della sposa (primi anni '50) per poi diventare icona del corto voluminoso ne La gatta sul tetto che scotta. E da allora Liz non ha mai rinunciato al suo inconfondibile taglio anni '50.

Segni particolari della sua chioma? Nero corvino! Secondo Nancy Etcoff, psicologa di Harvard e autrice di “Survival of the Prettiest: The Science of Beauty" il viso dai forti contrasti sarebbe una caratteristica vincente del suo fascino. Nero accostato a bianco candido e condito da occhi viola spiegherebbe il miracolo della costruzione della natura, come amava definirla Richard Burton, con cui Liz visse un amore passionale (o forse più di uno) che diede inizio all'epoca delle love story dei vip, seguite dal pubblico di tutto il mondo.

Look prezioso

Talmente bella da sembrare finta: eccola in The V.I.P.S (1963) con indosso preziosi gioielli che più tardi sarebbero diventati la sua passione ed emblema del suo stile.
Un gioiello, indossato da solo, nella semplicità di un volto poco truccato è capace di regalare una luce particolare e un'eleganza senza confronto.

Riproduzione riservata