Capelli

Taglio bob: il caschetto diventato di diritto il re dei tagli capelli

taglio-bob-cut
Chiamalo caschetto, bob o carré, non importa: un taglio come il bob non ha bisogno di presentazioni. L’hai visto ovunque e non potrebbe essere altrimenti, visto che il bob è il taglio corto, lungo o medio più amato dalle tendenze. 

Potremmo definirlo come un taglio che ha fatto la storia. Il bob, infatti, era già famoso all’inizio del Novecento. A portarlo, infatti, erano le ragazze toste, quelle che combattevano per l’emancipazione femminile. Oggi, il taglio bob è ancora - e sempre di più - il re dei tagli. Un cut versatile, dal fascino intramontabile e facile da portare: che tu lo scelga in versione lunga, corta o media, infatti, questo taglio sarà perfetto per il tuo viso. Il caschetto, in fondo, è da sempre un cut che sa come valorizzare i lineamenti. È nella natura stessa di un bob cut, infatti, essere mutevole e personalizzabile. Ecco perché esistono tantissime varianti del taglio da provare, dal Blunt Bob al caschetto cortissimo, fino al bob con frangia. Non servono altri motivi per amarlo o per decretare il caschetto come il taglio più amato del decennio (chissà, forse del secolo!).

Taglio bob: la storia dell’iconico cut

Fu avvistato per la prima volta nel 1909, frutto di un’idea dell’acconciatore Antoine, e divenne immediatamente il simbolo dell’emancipazione femminile in Europa e negli Stati Uniti. Moderno e fuori dal comune, il bob cut divenne famoso grazie a Louise Brooks, che divenne la prima vera icona con i capelli a caschetto. Un simbolo di ribellione, visto che - fino a quel momento - le donne avevano sempre e solo potuto portare i capelli lunghi. L’apice del successo del caschetto, però, furono gli anni 60. Fu allora che il fumettista Guido Crepax creò Valentina, dall’inconfondibile bob nero. Lentamente, altre celebri donne si aggiunsero alla schiera della amanti del caschetto: Raffaella Carrà e Caterina Castelli, ma anche Uma Thurman (in Pulp Fiction) e Victoria Becham. 

Non esiste un solo bob cut

Le varianti del classico caschetto sono veramente infinite. E le tendenze sembrano non voler smettere di sfornare nuove tipologie di bob cut. Le silhouette principali del taglio bob sono 6, ma possono essere combinate con texture e dettagli in modo da creare una moltitudine di caschetti unici e perfetti per tutti i gusti. 

  • A-line bob: un caschetto classico, con le punte leggermente più lunghe ai lati del viso rispetto alla nuca.
  • Chin-length bob: il taglio è corto, tanto da non superare il mento, e rigorosamente pari. L’ispirazione sono le Flapper Girls.
  • Inverted bob: un cut decisamente asimmetrico, in cui la parte anteriore risulta leggermente più corta di quella posteriore. 
  • Shaggy bob: scompigliato e scalato, è l’esempio perfetto di come il caschetto possa combinarsi a ogni tipo di texture e scalatura. 
  • Il lob: altrimenti noto come Long Bob è un taglio medio-lungo, che solletica la clavicola e può persino raggiungere le spalle.
  • Blunt bob: è il caschetto pari per eccellenza, caratterizzato da lunghezze mini che non superano il mento. 

Il taglio bob lungo, corto o medio: come scegliere quello giusto?

La versatilità del taglio bob si rivela anche nella sua capacità di adattarsi a diverse lunghezze. Il taglio bob corto, ad esempio, non supera il mento e si colloca appena al di sotto delle orecchie. Un cut certamente raffinato, che si abbina bene ai capelli lisci. Da portare, generalmente, pari, può essere arricchito da qualche scalatura e diventare una versione moderna del taglio tipico delle boyband anni 90. Il classico caschetto, invece, si colloca proprio sulla linea della mandibola. Un bob cut medio, che permette di sfinare i lineamenti e, soprattutto, rappresenta una scelta aggraziata e moderna, adatta per essere abbinata tanto a onde e boccoli, quanto a una piega liscia. Per chi non è pronto a rinunciare completamente alle lunghezze, la soluzione migliore è un lob, ovvero un taglio bob lungo, che raggiunge la base del collo. L’effetto è molto elegante, base ideale per aggiungere scalature e layers che possano movimentare il cut

Il caschetto corto

Il bob medio

Il bob liscio

Il caschetto con frangia

Bob cut asimmetrico

Il taglio a caschetto lungo

Bob mosso

Caschetto scalato

Il Power Bob

Il caschetto con ciuffo

Riproduzione riservata