Capelli

Lo shampoo secco in estate

Lo shampoo secco in estate

È multitasking: "lava", sistema, corregge. Il cosmetico anni '70 torna in versione 2013. Scoprilo, non potrai più farne a meno

Quando è nato, negli anni Settanta, sembrava più una polvere medicinale che un prodotto beauty. Oggi, invece, lo shampoo secco ritorna in versione giovane, agile e praticissima. Prima di tutto per la confezione: spray. Poi, per le formulazioni con sgrassanti naturali come l’ortica e l’avena che lo rendono super efficace. Infine per le profumazioni, fresche, fruttate e insolite, come tè e zenzero.

«Il prodotto dry si usa molto nei backstage. Una modella deve cambiare acconciatura tra una passerella e l’altra e ha gel o lacca? Spruzzata, frizione, colpo di spazzola e la testa torna naturale» spiega Francesco Ficara, hair designer, che ci ha aiutato a individuare i punti di forza di questo prodotto smart.

Lo shampoo secco rinfresca in un soffio

Al mare i capelli si sporcano di più (sudore, sabbia, sale) ma non puoi lavarli tutti i giorni con lo shampoo classico: rischieresti di infragilirli.

In città, invece, potresti avere un’emergenza: devi essere pronta in pochi minuti e hai solo il tempo per una doccia. Una spruzzata della versione dry, solo sulle radici e da una distanza di 15-20 centimetri, una spazzolata e la chioma torna fresca.

Lo shampoo secco maschera la ricrescita

Se la ricrescita comincia a farsi notare, prova lo shampoo secco colorato, specifico per coprire le radici grigie.

Per un risultato migliore applicalo sui capelli non perfettamente puliti: il prodotto si fissa meglio. Dai una spazzolata e il problema è tamponato fino al prossimo lavaggio. E a quando avrai tempo per la tinta.

Lo shampoo secco prolunga la piega

Uscita dal parrucchiere i capelli erano splendidi ma è bastata una notte per farli tornare anonimi. Qualche puff di shampoo dry sulle radici restituisce la piega.

Usalo anche per giocare in anticipo se temi di sudare nel sonno: spruzzalo sulla testa prima di dormire, il prodotto assorbirà l’umidità e, la mattina, ti basterà una pettinata.

Lo shampoo secco dà volume alla testa

Se hai i capelli fini, sai che l’estate, con vento e umidità, non è proprio la stagione migliore. In questo caso puoi vaporizzare lo shampoo secco su tutta la loro lunghezza. Pettinandoli ti accorgerai che il prodotto dà corpo e texture alla chioma e riuscirai a gestirla meglio.

L’effetto “push-up” dura un giorno ma non ci sono controindicazioni: puoi usarlo tutte le volte che vuoi.

Lo shampoo secco per i capelli

Nella foto:

Shampoo Secco di Klorane (11,90 euro) è all’ortica e regola la produzione di sebo.

Fresh Shampoo Senz’Acqua di Garnier Fructis (5,49 euro) non contiene siliconi e lascia i capelli leggerissimi.

Siamo a Secco di Lush (11,50 euro) aiuta a mascherare la ricrescita.

Naturia Shampoo Secco di René Furterer (13,50 euro) è all’argilla e va bene per chi ha i capelli fini.

 

 

Riproduzione riservata