Capelli

Risciacquo acido per i capelli: quando farlo e come adattarlo alla propria chioma

risciacquo acido
01-02-2022
Risciacquo acido sulla chioma? Assolutamente sì. Ecco o motivi per cui farlo, quando eseguirlo e come prendersi cura dei propri capelli in modo mirato a seconda delle loro caratteristiche

Quando si parla di cure e rimedi naturali per garantire bellezza e benessere alla nostra chioma, non si può non fare riferimento a uno dei trattamenti più semplici ed efficaci che si possano fare: il risciacquo acido per i capelli. Uno step beauty che, come ci indica il nome stesso, si esegue applicando sulla chioma stessa una sostanza acida che, grazie alle sue proprietà, agisca per riequilibrare il ph dei capelli garantendogli morbidezza, lucentezza e tutta la salute di cui necessitano.

Un trattamento di bellezza fai da te, che si può eseguire comodamente a casa propria con ingredienti di uso comune e cento per cento naturali. Insomma, una cura e una coccola per la chioma super easy ma dall’effetto assicurato. Per capelli sempre al top, lucenti e bellissimi. Ecco allora di cosa si tratta, quando farlo e come adattarlo in base alla propria chioma e necessità.

Risciacquo acido per capelli, di cosa si tratta e perché farlo

Per chi ancora non lo sapesse o non lo avesse mai provato, il risciacquo acido è un trattamento di lunga data specifico per la chioma. In modo particolare per donarle setosità, morbidezza e una luminosità ineguagliabile. A prova di sguardo. Uno step che si esegue dopo la consueta detersione con shampoo e balsamo e che serve a lavare via eventuali tracce di calcare presente nell’acqua e a ridurre gli effetti sulla chioma che possono subentrare a causa del ph basico dei prodotti utilizzati. Ma non solo.

Tra i benefici che il risciacquo con una sostanza acida può portare alla chioma ci sono:

  • la riduzione dell’effetto crespo e opaco sui capelli;
  • la chiusura delle cuticole;
  • una maggior protezione della chioma dagli agenti esterni;
  • il rispristino dei livelli e della conformazione ottimale di cheratina;
  • il miglioramento generale della salute dei capelli e del cuoio capelluto.

Insomma, un rituale di salute e bellezza davvero unico, facile da eseguire ma altamente performante per il benessere della vostra chioma.

Come farlo

Un trattamento che, soprattutto in questa stagione fredda, può davvero migliorare l’aspetto dei capelli. E che si può eseguire tranquillamente, in autonomia. Purché nel modo corretto.

Andando a risciacquare la chioma in ogni sua parte massaggiandola delicatamente o imbevendo un panno con la soluzione acida scelta, tamponando i capelli e favorendo l’assorbimento degli ingredienti. Per una cura massima e completa. E ovviamente senza esagerare.  

Il risciacquo acido, infatti, non deve essere fatto dopo ogni lavaggio. Benissimo eseguirlo una volta alla settimana, per non stressare e seccare la chioma, e sempre con gli ingredienti giusti.

risciacquo acido come fare

Gli ingredienti

Tra questi i più comuni sono il limone e l’aceto di mele. Da utilizzare in entrambi i casi diluiti in acqua tiepida:

  • il succo di un limone in un litro di acqua;
  • l’aceto di mele mischiandone un cucchiaio sempre in un litro di acqua tiepida e aumentando progressivamente la dose in base alla quantità di acqua.

Oltre poi a tutta una serie di altri ingredienti naturali ottimi per il risciacquo acido come l’acido citrico, la birra, la camomilla, ecc., e di prodotti specifici disponibili in commercio.

E avendo cura di eseguire questa tipologia di trattamento nel modo migliore anche in base alla tipologia dei propri capelli.

risciacquo acido limone

Un risciacquo acido per ogni chioma

Anche se questo tipo di cura per la chioma è adatta a chiunque e a ogni tipo di capello, proprio perché naturale e delicata, a seconda delle peculiarità della chioma ci possono essere ingredienti “migliori” rispetto ad altri.

Nel caso si abbiano capelli grassi, per esempio, è bene usare ingredienti che abbiano proprietà purificanti e antisettiche come il limone, la birra, il rosmarino. In grado di normalizzare la produzione di sebo andando a ripristinare l’equilibrio della chioma. Per farlo è bene massaggiare delicatamente il cuoio capelluto, permettendo al risciacquo acido di agire in profondità e nel modo più efficace.

risciacquo acido capelli

Nel caso di capelli ricci, invece, o particolarmente secchi, questo tipo di trattamento è ottimo e indicato se eseguito a cadenza regolare. Per agire in modo frequente e ripetuto sula chioma, donandole lucentezza e morbidezza senza aggredirla, ma proteggendola passo dopo passo. Garantendosi ricci perfetti, definiti e super setosi ogni giorno.

E avendo sempre cura di non improvvisare le dosi o esagerare con l’elemento acido ma adattando il tutto alla tipologia dei vostri capelli. Aumentando le quantità se i capelli sono lunghi o diminuendole se avete una chioma corta. In modo che possiate davvero beneficiare di questo trattamento super semplice ma dal risultato unico e sempre assicurato.

Riproduzione riservata