lavare i capelli

Perché continuiamo a chiederci quante volte dovremmo lavare i capelli?

Lavare i capelli, sì ma quante volte è opportuno farlo? Una domanda tanto semplice quanto complicata. E questo perché non esiste una regola generale valida per ogni tipologia di chioma. Ecco, allora, quali sono gli elementi da valutare per detergere e imparare a prendersi cura dei propri capelli in autonomia e nel modo corretto.

Alcune/i se lo domandano per il desiderio di avere sempre una chioma bella, morbida e fluente. Altri, invece, per mantenerla forte e sana il più a lungo possibile. E altri ancora perché, semplicemente, non lo sanno. Fatto sta che, spesso, ci si trova a chiedersi quante volte sia opportuno lavare i capelli durante l’arco della settimana. E i pareri, molte volte contrastanti (e fuorvianti), invece che aiutare alimentano dubbi e perplessità. Che sia per salute o per estetica, però, la domanda rimane più che lecita è necessita una risposta.

Per questo che è bene conoscere tutte le nozioni principali e i diversi fattori (veri o falsi) che possono influire sulla frequenza con cui detergere o meno la propria chioma. Come? Spostandosi per un attimo dalla domanda principale per farsene delle altre, più specifiche e mirate. E avere così delle risposte personalizzate a seconda delle proprie caratteristiche e che permettano di valutare in autonomia quante volte lavare i capelli, per mantenerli sempre belli e in salute.

Perché ci si lava i capelli?

Prima di domandarsi quante volte lavare i capelli durante la settimana, è importante chiedersi (e sapere) il perché sia necessario e/o opportuno farlo.  La nostra chioma, infatti, tende a sporcarsi e questo a causa di fattori diversi. Primo fra tutti la produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee distribuite sulla cute e che, accumulandosi, unge i capelli.

lavare i capelli perchè

In secondo luogo, poi, sulla chioma possono depositarsi polveri, pollini e smog, portandola a sporcarsi e appesantirsi (cosa che viene favorita quando la produzione o la presenza di sebo è eccessiva). Per questo, anche tenendo conto del luogo in cui si vive (città, montagna, ecc.), è opportuno detergere i capelli con più o meno frequenza. Mantenendoli sempre liberi da impurità e leggeri.

lavare i capelli puliti

Ogni quanto lavare i capelli?

Ciò nonostante, come detto all’inizio, ci siano pareri contrastanti riguardo la frequenza di lavaggio della chioma, sembra che un punto di unione sia stato trovato nel dire che non bisogna lavare i capelli tutti i giorni (ovviamente a meno che non siano particolarmente sporchi per vari motivi). Questo perché, se la detersione è troppo frequente può impoverire il cuoio capelluto e il capello stesso, privandoli della corretta idratazione e nutrizione.

Per questo, si consiglia di lavare la chioma in modo regolare, ma non più di tre volte la settimana, alternando i giorni della detersione. In modo da lasciare delle pause ai capelli tra uno shampoo e l’altro. E sempre utilizzando prodotti mirati. Un relax necessario per consentire alla chioma di rinforzarsi e di regolarizzare la produzione di sebo sulla cute.  Ma cos’è esattamente il sebo?

lavare i capelli calendario

Sebo: sì o no

Come visto, il sebo viene prodotto dalle nostre ghiandole sebacee e la sua funzione è quella di mantenere la pelle morbida e idratata, difendendola dagli agenti nocivi esterni (per esempio lo smog). Di fatto, quindi, non si tratta di qualcosa da eleminare in tutta fretta dalla chioma (come spesso si pensa), poiché è proprio questa sostanza che l'aiuta a mantenersi lucente e sana.

Ovviamente, però, se prodotta nelle giuste quantità e senza diventare eccessiva. Se da una parte, infatti, dei lavaggi troppo frequenti possono privare la cute del sebo necessario, seccando e opacizzando la chioma, dall’altro, quando la pelle ne produce troppo con lavaggi frequenti o aggressivi, i capelli risultano unti e sporchi. Ecco perché, prima di decidere se lavarli o meno prefissandosi una frequenza settimanale, è bene considerare la tipologia della propria cute e, ovviamente, quella dei capelli.

lavare i capelli sebo

Come sono i miei capelli?

Una cosa fondamentale da chiedersi prima della frequenza di lavaggio, infatti, è di che tipo è la propria chioma: grassa, secca, lunga, corta, tinta o naturale, ecc. E solo dopo valutare ogni quanto lavare i capelli. In questo modo, si eviterà di creare danni alla cute e alla chioma stessa. Preservandone sia la bellezza che, soprattutto, la salute.

In linea generale, però, pur non essendoci una regola specifica, a seconda delle caratteristiche dei propri capelli si potrebbe valutare di seguire una cadenza simile:

  • capelli “normali”, ogni due o tre giorni;
  • secchi o rovinati, meglio optare per periodi di “riposo” più lunghi, lavando i capelli anche ogni cinque giorni, per consentire agli oli naturali del cuoio capelluto di nutrire la chioma;
  • crespi, anche in questo caso meglio optare per tempi di stop lunghi e lavare i capelli una volta alla settimana (e senza dimenticarsi mai il balsamo);
  • capelli grassi, vista la particolarità del capello e la grande produzione di sebo, si possono detergere anche tuti i giorni ma con prodotti molto delicati e anche solo con acqua;
  • ricci o mossi, a seconda dello spessore dei capelli, si possono lavare ogni tre/cinque giorni;
  • capelli sottili o fini, questa tipologia di chioma necessita di mantenersi sempre ben pulite e idratata. Per questo è possibile lavare i capelli anche ogni due giorni se necessario.
lavare i capelli tipologie

Quali prodotti utilizzare per lavare i capelli?

Ovviamente senza dimenticare che, a seconda della tipologia di capelli, oltre alla frequenza è importantissimo scegliere i prodotti giusti. Uno shampoo troppo aggressivo, infatti, invece che detergere la cute può infiammarla. Aumentando la produzione di sebo e, quindi, la velocità con cui i vostri capelli vi sembreranno sporchi. E innescando così un deleterio circolo vizioso.

Ecco perché è fondamentale valutare bene i prodotti con cui lavare i capelli. Anche chiedendo consiglio a uno specialista. E senza mai andare al risparmio o sul generico. Solo così potrete preservare la salute dei vostri capelli, donandogli sempre forza e bellezza. Oltre a eliminare la spiacevole sensazione di averli appesantiti o unti, sia al tatto che alla vista.

L’importante, comunque, è detergere la chioma in modo accurato, senza fretta, massaggiando delicatamente la cute e utilizzando sempre tre tipologie di prodotto:

  • shampoo con un PH ben bilanciato, tra il 5 e il 7 (e quindi che oltre a pulire bene la chioma non la aggredisce);
  • balsamo che aiuta ad ammorbidire le fibre dei capelli. Eliminando eventuali nodi (da usare sempre ma senza esagerare soprattutto per chi ha i capelli crespi o secchi),
  • maschera, da eseguire una o due volte la settimana (o anche a giorni alterni). Per nutrire i capelli dalla radice alle punte, in modo profondo, ma senza appesantirli.
lavare i capelli shampoo

Poche e semplici nozioni che, al di là dei diversi consigli che potrete ricevere (e che variano a seconda dell’esperienza personale di ciascuno) vi consentono di valutare in autonomia quale sia la frequenza più adatta. Per lavare i vostri capelli senza rovinarli, ma ottenendo una chioma bella e sana, sia da vedere che da toccare.

Riproduzione riservata

Make up your life

Beauty cards