Capelli

Frangia aperta o a tendina per capelli lunghi, corti o a caschetto

frangia-aperta-capelli-lunghi
Regala leggerezza ai capelli senza stravolgere il taglio o rinunciare alle lunghezze. La frangia aperta al centro - o a tendina - è ancora una delle tendenze capelli più amate e ricercate. Un vero must, da provare sui capelli lunghi, corti o a caschetto.

Piace da sempre e, forse, non smetterà mai di farlo: la frangia aperta o a tendina fa conquiste fin da quando era Brigitte Bardot l’unica a sfoggiarla. Un accessorio da sfoggiare sulla chioma per dare ai capelli un’allure bohemién e chic. Il merito è della silhouette stessa della frangetta aperta al centro: più pratica di un ciuffo, è caratterizzata da ciocche che si allungano fin sotto gli occhi, voluminosa e sfilata ai lati. L’effetto è quello di una cornice sul viso, che si adatta ai tagli corti con frangia, ma anche ai capelli medi. Ne sono perfette testimonial Alexa Chung e Dakota Johnson, da sempre fan delle Fringe Bangs, ovvero la frangia a tendina. Uno stile che si adatta non solo a qualsiasi forma del viso, ma anche a tutti i tipi di capello. Una sicurezza, insomma, da sperimentare su qualsiasi taglio e, soprattutto, in qualsiasi stagione. 

Frangia aperta: a chi sta bene? 

Come qualsiasi altro elemento dell’hairlook, la frangia a tendina deve essere strutturata per valorizzare il viso. E armonizzarsi con i lineamenti e la natura del taglio e dei capelli, ovviamente. Il vantaggio della frangia aperta è che, trattandosi di una frangia scalata, che si fonde con il resto della chioma, può essere adattata alla forma del viso. Lo scopo, ovviamente, è riproporzionare volti lunghi e rotondi o equilibrare una fronte alta o bassa. In generale, poi, la frangia aperta è perfetta per snellire il volto e mettere in risalto gli zigomi. Con il giusto styling, inoltre, questo tipo di frangetta può trasformarsi in un ciuffo. Molto, ovviamente, dipende dal tipo di capelli. Bellissima sui capelli lisci, può diventare voluminosa grazie a una texture mossa o riccia. In abbinamento ai capelli fini, poi, è perfetta per dare corposità alla chioma. 

frangia-aperta-capelli-scalati

Frangia a tendina: come mantenerla a casa

Uno dei migliori pregi della frangia aperta è che è facilissima da acconciare e asciugare. Per una frangia a tendina liscia, gli alleati fondamentali sono, ovviamente, phon e spazzola. In questo caso, dovrai lavorare tutta la frangia e solo successivamente dividerla. L’ideale è direzionare il getto del phon per poter dare volume alla frangia e, poi, direzionarla nel modo migliore. Una spazzola tonda è perfetta per ravvivare le curtain bangs e creare la giusta curvatura. Attenzione, invece, a quale routine seguire per i capelli ricci: in tal caso, infatti, dovrai maneggiare le ciocche il meno possibile e, magari, aiutarti con creme, conditioner leave-in e oli per mantenere l’idratazione e i riccioli elastici e idratati. 

frangia-aperta-capelli-biondi

Come tagliare la frangia aperta? 

Se la tua voglia di frangia a tendina rende impossibile aspettare il prossimo appuntamento dal parrucchiere, puoi provare a tagliare la frangia aperta da sola. Per prima cosa, inumidisci i capelli e separali in sezione. È importante selezionare le ciocche giuste: prendendo come riferimento il naso, traccia una riga centrale, poi, dal centro della testa, disegna un triangolo che scenda verso i lati della fronte. Ottenuta la porzione di capelli da lavorare, pettinala, misura una distanza di circa 3 dita dall’attaccatura e taglia. Per ottenere l’effetto scalato tipico della frangia aperta, lavora separatamente i due lati della frangia. Facendo scorrere lentamente le dita in diagonale, utilizzando la ciocca più corta come unità di misura e procedi creando la scalatura prima a destra e, poi, a sinistra. Come fare per non sbagliare? Procedendo pochi, pochissimi centimetri per volta. 

Riproduzione riservata