Capelli

Caduta dei capelli, un fenomeno ricorrente e decisamente comune

Accade a tutti: il cuscino e la spazzola si riempiono di capelli e si teme che poi non ricrescano più. Fortunatamente la caduta dei capelli è un fenomeno occasionale, ma ricorrente, che non deve destare particolari preoccupazione. I rimedi esistono e sono anche efficaci!

A ogni cambio di stagione si ripresenta la caduta dei capelli. Trovarli più numerosi nel pettine spesso è un fatto puramente fisiologico, ma che rende sempre inquieti. Niente paura, ora per combattere la caduta eccessiva arrivano in soccorso trattamenti studiati ad hoc, in grado di riequilibrare il ciclo vitale del capello.

Le cause della caduta dei capelli

Perché quando si mangiano le castagne o si allungano le giornate si perdono più capelli? Il cambio di stagione senza dubbio influisce sulla caduta dei capelli, perché è motivo di stress, ma tra le cause vanno annoverate anche lo smog e una routine sbagliata. Non a caso i trattamenti specifici di ultima generazione non si limitano a rafforzarli, ma li difendono da nemici meno evidenti, ma ugualmente dannosi, tipici della civiltà dei consumi: vita frenetica e inquinamento. Ed entra in gioco anche l'alimentazione perché non basta mangiare frutta e verdura, bisogna rinunciare alla passione per il junk food: a quanto pare i cibi ricchi di conservanti hanno un effetto nocivo anche sulla fibra capillare.

A volte il motivo del problema va ricercato in alterazioni ormonali o fattori ereditari e allora, oltre a seguire regole di prevenzione basilari, è consigliabile rivolgersi a un dermatologo per organizzare un piano d'attacco più intensivo.

Altri fattori predisponenti

Dall'ultimo Congresso di Tricologia della European Hair Research Society sono emerse alcune considerazioni molto interessanti. Sembra, per esempio, che la perdita di capelli più consistente, nella donna, si manifesti tra i 30 e i 50 anni. Inoltre è stato dimostrato quanto siano dannose le polveri sottili, perché provocano reazioni infiammatorie del cuoio capelluto, in parte responsabili del diradamento. La soluzione? Qualche lavaggio in più per eliminare le sostanze nocive e quindi prevenire il problema.

I rimedi contro la caduta dei capelli

Cosa fare contro i capelli che cadono? La prima mossa è scegliere uno shampoo delicato, usato a piccole dosi e diluito, da risciacquare con cura e con acqua tiepida: gli sbalzi di temperatura si sa, fanno male ai capelli. Tiepido deve essere anche il calore del phon, e per essere sicure di non stressare ulteriormente il fusto, basta applicare prima dell'asciugatura un prodotto specifico anti-caldo ad azione protettiva.
E per combattere l'inquinamento? Il balsamo è già un alleato anti-smog, ma per avere una copertura a 360° si può ricorrere all'aiuto di prodotti che, vaporizzati sui capelli asciutti, li proteggano dagli agenti inquinanti. Un aiuto in più arriva dalla moda, perché la tendenza attuale ripropone foulard e cappelli: un'alternativa fashion per proteggerli dallo smog.

Cure per prevenire la caduta e rafforzare i capelli

Una prevenzione efficace richiede anche qualche sforzo. Quale? Una cura intensiva che prevede l'assunzione di integratori e l'applicazione di lozioni anticaduta. È necessario però effettuare un ciclo di almeno due o tre mesi, da ripetere a ogni cambio di stagione. Si tratta di un lavoro sinergico che ripristina il processo nutrizionale del capello e dà risultati evidenti. Vedere che la situazione migliora costituisce un valido stimolo per ritrovare serenità e sicurezza. L'aspetto psicologico del problema ha una grande importanza: vivere la caduta dei capelli con ansia procura uno stress in più, che non aiuta a raggiungere la soluzione.

1/9
Triphasic Reactional di RENE FURTERER
Un trattamento che aumenta la crescita dei capelli e ne rallenta la caduta reazionaria, dovuta a motivi esterni come ad esempio lo stress. In farmacia.
2/9
Thicker di LAZARTIGUE
Un siero agli estratti botanici e un complesso di attivi utili a rallentare la caduta progressiva dei capelli. In farmacia.
3/9
Primaria di ELGON
Shampoo energizzante che contribuisce alla prevenzione della caduta dei capelli. In salone.
4/9
Lozione D1 di HAIRMED
Trattamento pre-shampoo anticaduta che rende i bulbi piliferi più forti.
5/9
Attivatore capillare di BIOSCALIN
Un trattamento in fiale che contrasta la caduta dei capelli di uomo e donna, soprattutto se causata da periodi di particolare stress, alimentazione squilibrata, cambi di stagione o esposizione solare.
6/9
Shampoo anticaduta di KERAMINE H
Con vitamina PP, deterge delicatamente cute e capelli. Grazie alla sua azione stimolante, prepara la cute a ricevere i successivi trattamenti anticaduta.
7/9
Shampoo rinforzante di BIOCLIN
Formulato con acqua di Guaranà del Brasile Presidio Slow Food, vitamine ed un selezionato complesso vegetale. Formula innovativa e  packaging ecosostenibile in R-PET a basso impatto ambientale.
8/9
Lozione intensiva anticaduta di BIOPOINT
Contrasta la caduta dei capelli favorendone la ricrescita. Ridensifica la capigliatura e migliora l’ancoraggio al cuoio capelluto aiutando a rallentare l’invecchiamento capillare.
9/9
Integratore per capelli di ANNURKAP
Contiene AnnurtriComplex® estratto naturale di Melannurca, con Selenio, Zinco, Rame e Biotina. La Melannurca è una varietà di mela IGP della Campania ad alto contenuto di procianidine oligomeriche che le ricerche hanno dimostrato essere efficaci contro la caduta dei capelli.
PREV
NEXT

Il ruolo dell'alimentazione

Uno dei rimedi anticaduta considerati naturali è l’alimentazione e, in caso di carenze, l’integrazione alimentare. I nutrienti che aiutano a fortificare il cuoio capelluto e i follicoli sono le proteine, le vitamine e gli oligoelementi.

La vitamina A aiuta produrre gli oli che sostengono il cuoio capelluto e si trova nelle patate dolci, nelle carote, nelle zucche, nelle albicocche, tutti alimenti ricchi di betacarotene.

La vitamina C è fondamentale per la circolazione dei vasi sanguigni che alimentanoi follicoli e una carenza di questa vitamina comporta la rottura dei capelli. E’ contentuta, ad esempio, nei frutti di bosco.

La biotina o vitamina H è utile in caso di dermatite, eccesso di sebo, alopecia. Ne sono ricchi i latticini

Per capelli forti è bene non farsi mai mancare cibi ricchi di proteine, proprio perché i capelli sono composti al 97% da proteine. Le uova sono un alimento amico dei capelli perché oltre alle proteine, contengono importanti oligoelementi come selenio, zinco, zolfo e ferro.

Anche il ferro è un minerale fondamentale per prevenire la caduta: è contenuto nella carne bianca, nel pesce e nelle carni rosse.

Per capelli più forti è indispensabile, inoltre, consumare alimenti ricchi di Omega 3 che aiutano la crescita dei capelli. Li troviamo nel salmone, nelle aringhe, nelle sardine ma anche nell’avocado e nelle noci.Una carenza di zinco può portare alla perdita dei capelli e ad avere un cuoio capelluto secco e squamoso. Lo si trova nelle uova, nelle noci e nella carne.

I rimedi naturali contro la caduta dei capelli

Le proprietà del rosmarino si rivelano di particolare utilità nel prevenire la perdita dei capelli. Grazie alla sua azione stimolante nei confronti dei follicoli e alla cura del cuoio capelluto, il Rosmarinus officinalis rinforza la capigliatura proteggendola sia dalla caduta che dalla fragilità.

In questo caso si può utilizzare l’infuso ottenuto come lozione, con la quale massaggiare i capelli e il cuoio capelluto dopo lo shampoo. Lasciare agire per qualche minuto, poi risciacquare delicatamente con acqua tiepida.

Possibile in alternativa realizzare un vero e proprio shampoo anti-caduta aggiungendo 5 gocce diolio essenziale di rosmarino per ogni 20 ml di shampoo neutro: mescolarli e lasciare riposare per alcuni giorni, così da permettere agli elementi naturali dell’erba aromatica di trasmettere allo shampoo le proprie qualità.

Riproduzione riservata